Connect with us
Pubblicità

Trento

Aggressione Enaip, la scuola ridimensiona l’episodio. Marianna invece conferma: «Ho detto tutto ai Carabinieri»

Pubblicato

-

Il direttore generale della scuola Enaip di Villazzano attraverso una nota ridimensiona il caso successo ieri poco fuori l’istituto, dove due ragazzi di sono presi a botte.

Ma la versione non convince molto ed è in netto contrasto con quella di Marianna Filippi, la donna intervenuta per salvare uno dei giovani trovato a terra mentre veniva malmenato in mezzo al sangue. La versione è stata riferita dalla donna oggi ai carabinieri.

Secondo la versione della scuola si sarebbe trattato infatti di un litigio che ha coinvolto due allievi di una classe del CFP di Villazzano a fine lezioni avvenuto sul marciapiede esterno alla scuola.

Pubblicità
Pubblicità

La Direttrice del CFP dott.ssa Paola Coccia ha convocato i due ragazzi coinvolti già ieri pomeriggio, immediatamente dopo l’episodio, per approfondire l’accaduto, informando le rispettive famiglie.

Il personale della scuola si è accertato dello stato di salute del ragazzo contuso che poi è rientrato regolarmente a casa accompagnato. Questa mattina la famiglia del ragazzo ha riferito alla Direttrice del CFP che il ragazzo è stato sottoposto precauzionalmente ad un controllo medico che non ha rilevato criticità.

Non sono stati necessari punti di sutura, il ragazzo è a casa e sta bene. L’episodio è in valutazione da parte della Direzione del CFP per i provvedimenti del caso.

Pubblicità
Pubblicità

Nella nota della Direttrice Paola Coccia di legge anche che, «Enaip Trentino esprime la propria vicinanza alla famiglia e fornirà tutti gli strumenti e strategie necessarie per continuare a lavorare sul tema del rispetto reciproco non solo a scuola ma anche nei contesti di vita sociale. Il nostro intervento formativo ed educativo non può e non deve esaurirsi entro i confini fisici dell’edificio scolastico perché è nostro compito lavorare sia sul fronte della preparazione professionale sia su quello della crescita personale di futuri cittadini responsabili».

Fino a qui la versione della scuola. Marianna Filippi però sentita al telefono dalla nostra redazione conferma quanto riportato nel precedente articolo diffuso dal nostro giornale nel primo pomeriggio.

Secondo la ricostruzione di Marianna infatti sarebbero stati due ragazzi ad aggredire la vittima e davanti ad altri 2 o 3 amici che si divertivano ridendo per quanto stava succedendo al malcapitato. Insomma si tratterebbe di una baby gang, anche se Marianna nell’usare questa terminologia è stata molto cauta.

La storia non convince anche per le parola pronunciate dalla vittima all’indirizzo della donna intervenuta con coraggio per salvarlo. «Tutti i giorni è la stessa storia, non ce la faccio più, voglio morire», queste le parole pronunciate dal ragazzo sporco di sangue dopo l’aggressione. E questo non fa pensare certo ad un caso isolato.

Quanto la donna insieme all’amica hanno cercato di fermare il pestaggio con delle grida uno dei ragazzini che guardavano i due menarsi ha spiegato che «si trattava solo di un gioco». «Non era un gioco – ribatte Marianna al telefono – mentre uno con i piedi era vicino alla sua testa l’altro sopra di lui lo teneva a terra spingendolo sull’asfalto. Ho visto del sangue e tutti i pantaloni rotti, altro che gioco. Non solo il silenzio di decine di ragazzi testimoni dell’aggressione mi fa pensare che stia regnando la paura».

Al di la di quanto successo emerge ancora il problema del bullismo e della violenza minorile. In tal senso è intervenuta anche Luisa Marchetti, pedagogista che lavora presso il Cpi della provincia di Trento. «Si dice spesso di aiutare la vittima – precisa la dottoressa – le si dice che non deve avere paura. Ed è giustissimo. Ma sono anche i bulli ad aver bisogno di aiuto. La scuola ed in primis la dirigente Paola Coccia, deve ora attivarsi e fare chiarezza sull’accaduto, e non certo ridimensionarlo o minimizzarlo.

La testimone parla di un ragazzo che costringeva la vittima ed un altro ragazzo che gli sbatteva la testa a terra. Non di un litigio in cui uno dei due coinvolti sarebbe caduto ferendosi. I ragazzi vanno aiutati a gestire la rabbia ,a incanalarla; spesso i ragazzi provengono da realtà dure e hanno introiettato modelli di comportamento sbagliati, pattern basati sulla violenza e sulla prevaricazione. Vanno aiutati con percorsi contro il bullismo, tenuti da specialisti. Le scuole devono investire in questo, perché è quantomai urgente aiutare i nostri ragazzi, che sono gli adulti di domani».

E ancora: «Inoltre appunto, l’adolescenza è un momento molto complesso per il bisogno da una parte di appartenenza al gruppo, ai pari, quindi di omologarsi e dall’altra quello di raggiungere un identità propria. Un comportamento violento, nasconde una richiesta di aiuto in fondo. E noi adulti (genitori in primis e poi la scuola), abbiamo il compito di intervenire e aiutare»

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza