Connect with us
Pubblicità

Trento

Cade la maschera del Sindaco rosso Franco Ianeselli che censura la libertà d’informazione

Pubblicato

-

E’ sconsolante, persino triste, leggere che un’opinione che, per quanto ci si possa illudere del contrario, è condivisa da una larga fetta di cittadini, venga tacciata di tutto quello che non è: ovvero falsa e inneggiante a quel fascismo che questa testata ha sempre abiurato come forma politica.

Sembra di tornare ai tristi tempi della censura di Stato, del totalitarismo rosso, dove anziché rispondere civilmente e con argomentazioni pertinenti, magari anche in un pubblico dibattito, si arriva ad invocare la forca, addirittura l’intervento di quelle forze dell’ordine già faticosamente impegnate a tenere assieme un contesto difficile come sta diventando quello della città di Trento.

Si scambiano personalissime sensazioni del comune sentire (qui articolo) per moti insurrezionali, considerazioni di carattere sociale attribuite al pensiero comune ormai dilagante (e non appartenenti alla testata) per minacce di morte nei confronti degli stranieri.

Pubblicità
Pubblicità

E ancora si equivocano per istigazione al razzismo delle semplici constatazioni più volte acclarate dai fatti, insomma una messe di bugie per dire che il bugiardo è l’autore dell’articolo.

Ed è ancora più grave che il capofila di questa sceneggiata sia il Sindaco di Trento Franco Ianeselli, sostenuto da giornali di partito talvolta diffidati per aver riportato fake a iosa e direttori ossessionati alla caccia di episodi di razzismo inesistenti.

Per non parlare delle teste fine che, fomentate da personaggi politici trombati insultano, minacciano e denigrano chi non è d’accordo con le loro idee politiche. Ieri insomma, abbiamo assistito al lancio da parte del buon sindaco Rosso di Trento delle truppe cammellate di una sinistra che, a corto di nemici plausibili, è sempre pronta a mettersi in movimento.

Pubblicità
Pubblicità

Che trova unità e visibilità solo gridando all’antifascimo scomparso ormai da decine di anni e pur di dire qualcosa scambiano sicurezza, lotta alla criminalità e alla clandestinità come istigazione al razzismo. Bizzarro ma vero. Triste e desolante. Ma purtroppo vero.

Ed ecco allora che decine di nullafacenti, invasati, invidiosi, cattivi e codardi diventano fenomeni del web tentando di demolire le posizioni (legittime) di un avversario non attraverso lo scambio dialettico, bensì adoperando lo strumento sempre efficace della denigrazione, dell’intimidazione e delle offese, una sorta di avvelenamento sistematico del dibattito pubblico; tipico atteggiamento di chi, pur di imporre la sua visione, è pronto a tutto.

Le vere minacce, queste sì un po’ fascisteggianti a mio parere, sono quelle che sono state dirette verso la mia persona, come dire ‘o cambi stile di scrittura, addirittura idee, o non campi come opinionista. Se poi migliaia di cittadini la pensano come te, a noi non frega niente, ti censuriamo e basta’. Pensate che il buon Sindaco si reinventa anche come uomo della comunicazione e stratega dell’informazione, dicendo che sbaglio nell’asserire che molte persone la pensano come me.

Ciò risulta completamente falso e certificato dai numeri importanti che l’articolo ha fatto, al contrario dei pochi scarni commenti, non tutti favorevoli, scritti sotto il suo commento sui social. Un sindaco abituato a fare comunicazione con il megafono e gli striscioni dovrebbe attenersi dal commentare per evitare così brutte figure. 

Il primo cittadino anziché dire: ‘ok la gente è incazzata e parliamone’, fa segnalazioni sul libero pensiero, quando le segnalazioni sulle libertà violate dei cittadini e sull’insicurezza diffusa arrivano copiose alle autorità preposte.

I novelli Savonarola parlano di distorsione della Storia, argomento completamente esterno ed estraneo al mio amaro editoriale, e si arriva persino a scomodare un vecchio libello del grande Eco, che nulla c’entra con quanto scritto. In fondo è bastato poco, solo qualche provocazione, scritta il giorno della liberazione, (unica cosa rimasta da festeggiare per la sinistra che viene ogni anno strumentalizzata) per far cadere la maschera del finto moderato del nostro sindaco. Ma quando sentiremo un discorso da Sindaco di Trento e non da sindacalista radicale mi domando? E poi ancora: che potrà succedere a Trento con questo sindaco da qui ai prossimi 5 anni?

Ho trovato questa messe di costernate e minacciose dissertazioni a mio carico fuori luogo, eccessive e persino violente. In una democrazia non si minaccia il pensiero con segnalazioni alla polizia e a organizzazioni che nulla hanno a che vedere con quanto pubblicato, dettato peraltro dalla sconsolata situazione in cui versa la città.

Se così stanno le cose, e vista la censura e le minacce ricevute, a maggior ragione ribadisco che quindi avevo ragione a temere per la libertà dei trentini e dell’informazione. E per questo ribadisco ancora e più forte: «liberati da che?»

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Recovery Bond, il piano delle emissioni
    Con l’obiettivo di rifinanziare la ripresa degli Stati dell’Unione Europea attraverso il Recovery Fund la Commissione ha collocato sul mercato la prima prima emissione di Recovery Bond, ovvero un debito comune europeo. Cosa sono i... The post Recovery Bond, il piano delle emissioni appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come accedere
    Dopo le ultime correzioni dell’Authority Arera, il primo luglio è pronto a partire il bonus sociale che prevede uno sconto automatico in bolletta di luce, acqua e gas. Cos’è il bonus sociale Il bonus sociale... The post Bonus Sociale, dal primo di luglio via allo sconto automatico in bolletta: a chi si rivolge e come […]
  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Orange Wine: l’affascinante vino arancione torna di tendenza
    Il mondo dell’enologia non si divide solo in vini rossi, bianchi o rosati. Sempre più spesso infatti, grazie alla continua evoluzione nel settore arrivano sul mercato nuove tendenze particolarmente apprezzate. Questo è il caso dell’Orange Wine, il vino arancione, un vino che secondo molti sommelier regala gusti ed odori del tutto inaspettati. Infatti, nonostante l’Orange […]
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]

Categorie

di tendenza