Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

No alla realizzazione di un centro ludico-sportivo a Linfano. Lucia Coppola interroga la Giunta Provinciale

Pubblicato

-

«Si preservi e valorizzi un territorio unico e pregiato quale quello dove si coltiva il broccolo di Torbole. Da anni le associazione ambientaliste lottano contro alcuni progetti dell’ amministrazione arcense che prevedevano speculazioni edilizie in una zona di grande pregio quale quella di Linfano, il territorio dove si coltiva il famoso broccolo di Torbole, Presidio Slow Food» – Così la consigliera Lucia Coppola nella premessa della sua interrogazione presentata alla giunta provinciale.

Coppola chiede alla giunta se non sia meglio tutelare la coltivazione del pregiato broccolo di Torbole della zona e presidio Slow Food invece di procedere con la  cementificazione.

Inoltre viene chiesto anche se la pianificazione urbanistica provinciale tuteli quell’area vietando speculazioni edilizie, tanto più che altre zone già urbanizzate dei comuni di Arco e Riva si prestano a interventi di recupero di aree meno pregiate e edifici dismessi e se la giunta non ritenga di intervenire per bloccare questo ennesimo, gratuito consumo di suolo in un’area pregiata e già dedita a valorizzare la biodiversità e la specificità della produzione agricola, in un momento tra l’altro in cui tutela del territorio e transizione ecologica sono riconosciuti universalmente imprescindibili.

Pubblicità
Pubblicità

Il broccolo di Torbole – spiega nel documento interrogativo Coppola – sta vivendo un momento d’oro anche in termini di gradimento, e, se fino a poco tempo fa era un prodotto conosciuto ed apprezzato solo localmente, ora si trova anche nella grande distribuzione regalando prestigio alla zona e anche un buon rientro economico. Un territorio che andrebbe preservato e valorizzato, non certo distrutto.

Negli anni ’70 il Comune di Arco aveva proposto interventi edilizi estremamente impattanti che per fortuna furono bloccati dalla Provincia  di Trento. Da una ventina d’anni a questa parte lo stesso Comune ha favorito una spinta all’urbanizzazione attraverso l’acquisto diretto dei terreni da parte dell’amministrazione, servendosi della municipalizzata Amsa.

Ora, nelle intenzioni del sindaco di Arco, in sintonia con la Sindaca di Riva, vi è in programma la trasformazione dell’ultima area verde a ridosso della fascia lago, in un polo turistico sportivo che prevede la realizzazione di una piscina sovracomunale. Un progetto che potrebbe anche essere interessante se trovasse spazio in altre aree della zona dove ci sono capannoni abbandonati, cementifici chiusi, aree dismesse. Ci sono anche due piscine ormai obsolete che potrebbero benissimo essere ristrutturate.

Pubblicità
Pubblicità

Secondo la consigliera si tratta di «un progetto irragionevole che mira a distruggere un territorio agricolo prezioso e fragile per sostituirlo con del cemento. Nei pressi di zone dove l’urbanizzazione e il traffico hanno già un impatto rilevante. Tutto ciò che si distrugge non tornerà più e amministratori lungimiranti dovrebbero mirare alla salvaguardia dei terreni agricoli pregiati, della biodiversità, di un paesaggio di bellezza unica. Evitiamo scelte che nel tempo non ripagheranno neanche dal punto di vista turistico. Chi viene a visitare il nostro meraviglioso lago vuole ritrovare spazi verdi, un patrimonio naturalistico il più possibile intatto. Il cemento lo trovano anche nelle loro città».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza