Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Scontri Matteo Salvini a Rovereto: 5 anarchici condannati ad oltre 2 anni di reclusione

Pubblicato

-

L’11 febbraio 2018, durante il suo tour elettorale, Matteo Salvini, allora ministro dell’interno del governo gialloverde, era salito a Rovereto per sostenere i candidati lagarini.

Era il periodo dove la lega volava in termini di consensi diventando la prima forza politica del paese.  Era infatti l’inizio di una stagione che avrebbe portato ad un’escalation imprevedibile del partito, con la Lega al governo ed il 40% dei consensi alle elezioni europee successivamente.

Ad attenderlo in città vi era infatti una gran folla di sostenitori ma all’esterno dell’Urban Center, dove si era tenuto il comizio, si trovavano anche molti contestatori legati ai centri sociali ed al mondo anarchico trentino.

Pubblicità
Pubblicità

Il corteo degli antagonisti aveva organizzato una vera e propria protesta, al grido di “Con tutti gli immigrati solidarietà, fuori la Lega dalle città” e ancora “La bomba sociale siete voi”.

La tensione sulle strade roveretane era altissima, con scontri verbali ben presto sfociati in scontri fisici, con il blocco delle strade, il lancio di sanpietrini ed il ribaltamento di automobili.

La manifestazione, chiaramente non autorizzata, ha necessitato dell’intervento delle forze dell’ordine che, con non poca difficoltà, hanno cercato di calmare gli animi e di riportare la situazione alla normalità.

Pubblicità
Pubblicità

Dai filmati e dai video della polizia gli inquirenti erano arrivati all’identificazione di oltre 10 persone, tutte appartenenti al nucleo degli anarchici di Rovereto. Le accuse andavano dalla resistenza a pubblico ufficiale, al danneggiamento, all’utilizzo di armi improprie (caschi da motociclista, cubetti di porfido, estintore). Tutte le persone sono state denunciate e una loro è stata ritenuta l’organizzatrice della rivolta. Parlava infatti al megafono insultando Salvini e le forze dell’ordine.

La successiva indagine ha portato in tribunale dodici anarchici, difesi dagli avvocati Gianpietro Mattei e Bonifacio Giudiceandrea. Sette di loro sono stati assolti dal gup Consuelo Pasquali mentre gli altri cinque, Giulio Berdusco, Luca Dolce, Marina Martini, Federica Mattarei e Massimo Passamani, sono stati condannati a pene che vanno da 5 mila euro di ammenda a 2 anni 4 mesi e 20 giorni di reclusione.

I reati che sono stati loro contestati sono resistenza a pubblico ufficiale e radunata sediziosa, aggravata dall’uso di oggetti atti ad offendere. Ma a pesare maggiormente sulle loro pene, più che i reati contestati, saranno i loro numerosi precedenti penali che questa volta li potrebbero portate a scontare le pene in carcere.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza