Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

«Dieci brevi lezioni di Filosofia» in uscita la nuova edizione ampliata di Francesco Agnoli

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Esce nelle librerie, in questi giorni, il 29 aprile, per l’editore Gondolin, la nuova edizione, ampliata, del libro Dieci brevi lezioni di filosofia di Francesco Agnoli.

Le lezioni riguardano l’invisibile, la mortalità e precarietà del cosmo, l’antropologia, l’anima, l’intelligenza artificiale, il mistero del tempo, il rapporto tra filosofia e scienza (con tre interviste, in appendice, ad un linguista, un neuroscienziato e al padre del microprocessore, del touch screen e touchpad ecc.)…

Riportiamo un breve estratto dalla lezione IV, intitolata: Chi è l’uomo? Le neuroscienze: il mistero della soggettività

Pubblicità
Pubblicità

Nell’Ottocento il filosofo danese Søren Aabye Kierkegaard (1813-1855) sfida il pensiero dominante, proclamando la centralità del singolo. Per la filosofia di Georg Wilhelm Friedrich Hegel (1770-1831), ciò che conta è lo Stato; per Marx e per i suoi seguaci, la Classe sociale; per i positivisti una generica Umanità; per i nazionalisti, la Nazione; per i razzisti, la Razza…

No, scrive il filosofo danese, io rivendico la singolarità di ogni soggetto, la sua unicità, e quindi la sua libertà ed alterità rispetto agli altri. Nessun individuo, nessun singolo, pur appartenendo anche alla comunità, può essere oggettivizzato in una categoria, può essere ridotto ed esaurito da una definizione generale (“borghese”, “proletario”, “ariano”, “cittadino”…).

Proviamo ora a considerare questa visione alla luce delle moderne neuroscienze. Dove ci portano gli attuali studi sul cervello umano? Cosa dicono al filosofo le nostre conoscenze scientifiche riguardo a questo organo così prodigioso?

Pubblicità
Pubblicità

Anzitutto ribadiscono quanto si è già visto sulla grandezza dell’uomo: infatti portiamo a spasso, nella nostra testa, l’oggetto più complesso dell’universo. Il cervello umano è infinitamente più ricco e fantastico delle galassie e di tutto l’universo a noi conosciuto.

Quando si sente dire che la scienza avrebbe umiliato l’uomo, riducendolo a qualcosa di insignificante, davvero non si sa cosa si sta dicendo!

“Il cervello -scrive il neuroscienziato vivente Javier DeFelipe- è l’organo più enigmatico che conosciamo nell’universo e forse è per questo che il suo funzionamento ancora sfugge alla nostra comprensione. Le cifre che lo descrivono sono astronomiche: i suoi 100.000 milioni di neuroni utilizzano fino a 19000 dei 30000 geni che compongono il genoma umano e si collegano gli uni con gli altri formando un miliardo di connessioni per ogni millimetro cubo di corteccia cerebrale… “.

In secondo luogo tale “oggetto” è qualitativamente diverso da quello degli altri animali.

In terzo luogo il cervello non è sufficiente a definire tutto l’uomo, il singolo uomo, essendo necessario postulare, secondo il linguaggio delle neuroscienze, l’esistenza della mente.

Perchè? Proprio perchè l’oggetto-cervello, composto di neuroni, sottomesso come tutti gli oggetti alle leggi della fisica e della chimica, non è da solo in grado di spiegare qualcosa di “misterioso“, cioè l’unicità della percezione cosciente, soggettiva e singolare del mondo.

Abbiamo tutti un pianoforte (il cervello), più o meno simile, con cui entriamo in contatto con il mondo, in modo analogo: eppure ognuno di noi suona la sua propria personale musica!

Abbiamo tutti occhiali più o meno simili, eppure alla stesso fiore e allo stesso tramonto, diamo significati diversi.

Abbiamo tutti le medesime orecchie, ma persino quando sentiamo lo stesso discorso e le stesse parole, i medesimi suoni fisici, possiamo reagire in modo diversi.

Ognuno di noi, insomma, si percepisce e si comporta come un “Io”, unico e differente dagli altri.

Scrive il neuroscienziato vivente Eugenio Melotti: “La soggettività dell’esperienza cosciente mal si sposa con l’oggettività che la scienza esige… ci si potrebbe domandare in che modo la scienza, con il suo metodo fatto di osservazioni oggettive e misurazioni, possa accedere al regno della coscienza, di per sè privato e soggettivo“; e ancora:in che modo un tessuto grigio rosaceo, umido, del peso di circa 1400 grammi, racchiuso nel cranio, origina un fenomeno misterioso come l’esperienza di esistere, di essere qualcuno e di abitare in un corpo?”.

“Da un lato- afferma il neuroscienziato vivente Christof Koch- c’è il cervello, l’oggetto più complesso dell’universo conosciuto, un’entità materiale soggetta alle leggi della fisica; dall’altra il mondo della consapevolezza, delle immagini e dei suoni della vita, della paura e della rabbia, del desiderio e dell’amore, della noia… La coscienza non compare nelle equazioni che costituiscono i fondamenti della fisica, nè nella tavola periodica della chimica e nemmeno nell’infinita sequenza molecolare di A,T, G e C dei nostri geni. Eppure, voi, come me, siamo coscienti”; e ancora:Gli studiosi non sanno per quale ragione il nostro mondo interiore, il mondo mentale, esiste, e ancora meno sanno di cosa è fatto. Questo enigma pervicace rende la coscienza un’entità irritante per alcuni miei colleghi, e per molti di loro addirittura una sciagura“.

Se quanto si è detto sin qui è chiaro, non è affatto strano che il neurologo e neurochirurgo canadese William Penfield (1891-1976), celebre per la descrizione dell’homunculus motorio e dell’homunculus sensitivo, riflettendo sulla mente umana abbia intitolato la sua ultima opera, composta un anno prima di morire, The mistery of the Mind, e che Sir John Eccles (1903-1997), Premio Nobel per la Medicina e la Fisiologia nel 1963 per le sue scoperte fondamentali sulla fisiologia dei neuroni, abbia scritto un saggio sullo stesso tema dal titolo The Human Mystery.

E perchè il mistero, per moltissimi ed anche chi scrive, è destinato a rimanere tale? Perchè la scienza sperimentale non può e non potrà mai penetrare il regno dello spirito, per lo stesso motivo per cui un secchiello, per quanto capiente (il metodo sperimentale), non può contenere il mare (cioè una realtà, quella spirituale, ontologicamente altra rispetto alla materia); né una rete per farfalle, catturare squali.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Val di Non – Sole – Paganella49 minuti fa

Tragedia sulla Presenella, muore 55enne di Contà

Trento5 ore fa

Malamovida, notte da incubo. I residenti: «Adesso basta! Non ne possiamo più»

Arte e Cultura6 ore fa

Orchidarium: da ieri al Muse la mostra delle Orchidee tropicali

Valsugana e Primiero6 ore fa

Passeggiate alla scoperta della storia di Levico Terme e Castel Selva, ogni giovedì pomeriggio da maggio a settembre

Val di Non – Sole – Paganella6 ore fa

Molte occasioni per riflettere grazie al corso di sensibilizzazione al “Ben-Essere” nella comunità organizzato a Tuenno

Italia ed estero6 ore fa

Medicina, dal 2023 stop al test di ingresso unico. Messa: “Il percorso inizierà dal liceo”

Alto Garda e Ledro7 ore fa

Parcheggio e percorso pedonale a Tiarno di Sopra. 235 mila euro per 44 nuovi posti auto

Piana Rotaliana7 ore fa

Conferenza in Austria tra le scuole agrarie del Tirolo, Alto Adige e Trentino e visita in FEM della scuola di Weinsberg

Trento16 ore fa

Tragedia sul Lago di Caldonazzo, muore Liviana Ierta Melchiori di Bieno

Rovereto e Vallagarina17 ore fa

Scontro tra moto e auto, due feriti tra cui una ragazzina 12 enne

Trento17 ore fa

Il Questore Francini: «Vasco live, un grande evento sicuro»

Trento18 ore fa

Aggrediscono con pugni e calci e rapinano un ragazzo, arrestati due nigeriani in piazza Dante

Trento19 ore fa

Vasco Live: solo 15 interventi sanitari, tutto è andato per il meglio

Trento19 ore fa

Coronavirus: 158 contagi nelle ultime 24 ore. Morta una donna non ancora 40 enne

Val di Non – Sole – Paganella20 ore fa

L’enorme “grazie” di Flavio e Silvia ai Vigili del Fuoco, alla comunità, a chiunque abbia teso loro la mano

Trento2 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Trento3 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Trento3 settimane fa

Concerto di Vasco Rossi: tutto quello che è meglio sapere il 20 maggio

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza