Connect with us
Pubblicità

Trento

Incidenza, ricoveri ed RT in calo: il 20 aprile il Trentino verso la zona gialla

Pubblicato

-

C’è una data per le riaperture: il 20 aprile. Quel giorno, probabilmente, l’Italia tornerà ad avere il giallo tra i suoi colori e si potrà pensare di riagguantare una parvenza di normalità.

I parametri del Trentino sono da zona gialla con l’indice di trasmissibilità Rt stabile allo 0,83 contro la media nazionale dello 0.92. Per la quinta settimana consecutiva la nostra provincia ha un Rt a da zona gialla.

L’ Rt è il parametro più importante per stabilire la mappa colorata dell’Italia e il Trentino è una delle regioni con il più basso indice di trasmissibilità. Il secondo parametro che il comitato tecnico scientifico tiene in serie considerazione per la scelta del colore della zona è l’incidenza dei casi di contagio su 100 mila abitanti.

Pubblicità
Pubblicità

Anche qui il Trentino è al top con meno di 150 casi su 100 mila abitanti. Il calo è sensibile se pensiamo che solo 13 giorni fa erano 225 su 100 mila abitanti. Oggi il Trentino è considerato una regione a rischio moderato, per questo è prevedibile una deroga per poter ritornare alla normalità.

Ad essere in sensibile calo sono anche le tanto temute ospedalizzazioni. Il tasso di occupazione in terapia intensiva e delle aree mediche rientra nella media nazionale e non sono più al di sopra la soglia critica. Nell’ultimo rapporto dell’azienda sanitaria Trentina negli ospedali sono ricoverate 184 persone, meno 9 rispetto a ieri, mentre sono  37 i contagiati che sono nei reparti di rianimazione. 5 in meno nelle ultime 24 ore.

Tutto è rimandato comunque al monitoraggio della prossima settimana, anche se a livello nazionale i numeri dei contagi e dei decessi sono ancora molto alti.

Pubblicità
Pubblicità

Il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro infonde ottimismo e cerca di tracciare una prima linea per programmare la ripresa: “Esiste un insieme di indicatori che contribuiscono a caratterizzare degli scenari dove progressivamente si andrà ad aprire, su questo si sta lavorando proprio nella prospettiva di maggio“.

Per il Trentino ci sono tutte le condizioni per iniziare a ragionare di riaperture già dal 20 aprile perché c’è bisogno di dare una prospettiva e una speranza alle categorie.

Da fine aprile, o più realisticamente dai primi di maggio, l’Italia in zona gialla riaprirà i ristoranti ma solo a pranzo e con orario ridotto (si pensa fino alle 16). In una prima fase si potrebbe dare priorità a quelli che godono di uno spazio esterno, sospendendo momentaneamente la tassa per l’occupazione del suolo pubblico.

Poi sarà la volta dei bar, per i quali serviranno norme ad hoc per le consumazioni in piedi. Potrebbero vedere la fine dell’incubo anche i teatri e i cinema, oltre che le sale museali e palestre.

Certo il piano della ripartenza dovrà necessariamente prevedere ingressi contingentati e mascherine Ffp2 a portata di mano. Allo studio del governo ci sono anche le nuove regole per lo sport, con soluzioni adeguate per quelli di gruppo e di squadra. Al via anche la discussione per il ritorno del pubblico negli stadi di calcio e tennis.

Anche il piano vaccinale in Trentino corre veloce. Siamo infatti la seconda regione che ha vaccinato maggiormente gli over 80. Sono state superate oggi le 120 mila vaccinazioni  con 39.926 richiami, con 51.464 somministrazioni a ultra ottantenni e 24.179 dosi che hanno riguardato la fascia 70-79 anni.

Tutto insomma farebbe pensare che il 20 aprile in Trentino ricominci il lungo percorso verso la normalità e la ripresa. E dopo 14 mesi ce ne sarebbe davvero bisogno. 

Per il capitolo riaperture e ristori si è svolto presso il Mise l’incontro tra i rappresentati Fipe e il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti.

Due le questioni principali sul tavolo: riaperture e sostegni. Sul primo punto il ministro, pur precisando che non è possibile indicare con certezza una data per le riaperture, ha però sottolineato che gli indicatori stanno migliorando (“anche la natura ci darà una mano come lo scorso anno” ha aggiunto riferendosi al clima che sta migliorando con la primavera) e che “presumibilmente maggio sarà un mese di riaperture” coerentemente con il segnale del governo che ha già scelto “di riaprire le scuole”.

Altro capitolo fondamentale, sul quale il Fipe manderà presto le sue riflessioni, è quello dei sostegni. Il ministro ha indicato due strade: gli indennizzi basati sul fatturato, com’è accaduto per l’ultimo decreto, oppure prendere in considerazione il bilancio che “senz’altro fornisce indicazioni più precise sulle perdite reali subite” ma che prevede tempi più lunghi.

Il punto di mediazione potrebbe essere, su questo la Fipe si è impegnata a presentare una proposta articolata in tempi brevi, un sistema di due acconti e di un saldo finale che terrebbe conto degli indicatori contenuti nel bilancio evitando sperequazioni tra le diverse attività.

«Si è trattato di una manifestazione civile ma convinta – hanno detto Fontanari e Roman di Confecommercio Trentino– scendere in piazza, infatti, è sempre un gesto molto importante e testimonia il senso di impotenza e disperazione di molte imprese italiane del nostro settore, costrette a rimanere chiuse. Vogliamo lavorare, riaprire le nostre aziende e far ripartire l’economia italiana, ferma da troppo tempo. Chiediamo anche ristori adeguati per le aziende e un piano di sostegno che riguardi i tributi locali, il fisco e la liquidità».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]

Categorie

di tendenza