Connect with us
Pubblicità

Trento

Venerdì scorso denunciati tre spacciatori nella zona di piazza Dante

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Continua senza sosta la lotta delle forze dell’ordine contro lo spaccio di stupefacenti che vede uno dei centri maggiormente operativo presso Piazza Dante

Venerdì scorso il personale del Nucleo civico della Polizia locale e gli agenti dell’Unità operativa criminalità diffusa della Squadra mobile hanno in atto una serie di controlli congiunti finalizzati al contrasto appunto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Adottando un’ormai consolidata modalità operativa, gli agenti in abiti civili si disponevano nelle immediate vicinanze dei giardini di piazza Dante, coordinati via radio da un investigatore della Mobile che con l’ausilio di un binocolo segnalava i movimenti sospetti e le persone da controllare.

Pubblicità
Pubblicità

Questi notava degli strani movimenti di un soggetto che sembrava cedere della sostanza ad un altro di mezza età.

Gli operatori aspettavano che il probabile acquirente si allontanasse e lo fermavano lontano dalla vista del potenziale spacciatore che rimaneva tranquillamente seduto su una panchina. Una volta fermato e messo alle strette l’acquirente consegnava agli agenti una pallina di nylon del peso 0,3 grammi contenente eroina, che veniva posta sotto sequestro.

Nel frattempo l’investigatore segnalava ad altri agenti uno strano andirivieni di altri due uomini che contattavano un altro soggetto apparentemente anche loro acquistando sostanza stupefacente. Anche questi due venivano fermati e anche loro confermavano di avere acquistato eroina dallo spacciatore.

Pubblicità
Pubblicità

La sostanza stupefacente, del peso di grammi 0,2, veniva sequestrata e a loro carico veniva contestata la violazione amministrativa relativa alla detenzione per uso personale.

Con l’ausilio delle volanti, gli agenti in borghese fermavano i due spacciatori che venivano accompagnati in Questura per essere fotosegnalati e controllati.

Il primo spacciatore – uno straniero di 21 anni – veniva trovato in possesso un centinaio di euro in banconote di piccolo taglio che venivano sequestrate. Il soggetto era gravato da numerosi precedenti penali e dai controlli effettuati risultava che a suo carico era stato emesso dal Questore un divieto di dimora nel Comune di Trento, per cui oltre che per spaccio di sostanze stupefacenti veniva anche denunciato per inottemperanza al foglio di via.

La perquisizione del secondo spacciatore (24 anni) portava al rinvenimento della somma di quasi duecento euro, anche queste in banconote di piccolo taglio che venivano sequestrate.

Le operazioni proseguivano e veniva notato un ulteriore scambio fra un altro soggetto ed una coppia. L’uomo acquistava la sostanza, passandola poi alla donna che la nascondeva nel reggiseno. Fermati nei pressi della stazione ferroviaria consegnavano quattro dosi di eroina del peso complessivo di mezzo grammo. Gli acquirenti venivano segnalati per l’adozione dei provvedimenti amministrativi al Commissariato del Governo, quali assuntori di sostanze stupefacenti.

Al contempo intervenivano i poliziotti del Reparto prevenzione crimine che seguendo le indicazioni telefoniche degli agenti in borghese fermavano lo spacciatore (25 anni), vecchia conoscenza sia degli agenti del Nucleo civico, che da tempo operano in piazza Dante, sia degli investigatori della Mobile.

L’anno scorso lo straniero era stato arrestato in due occasioni – per spaccio dalla Polizia locale e per resistenza dalla Polizia – e risultava avere l’obbligo di firma in Questura.

Essendo un soggetto conosciuto ed essendo noto essere solito nascondere la sostanza stupefacente nei pressi del luogo dove esercita l’attività di spaccio veniva controllata la zona in cui era stato fermato rinvenendo due involucri contenenti hashish del peso di 12 grammi, già frazionato in dieci stecche pronte per la vendita al dettaglio.

Il soggetto veniva condotto presso il Comando della Polizia locale e dalla perquisizione risultava essere in possesso di duecentotrenta euro in contanti, che anche in questo caso venivano sequestrati. Veniva denunciato a piede libero per spaccio di sostanze stupefacenti, aggravato dal fatto di aver perpetrato il reato mentre era sottoposto all’obbligo di firma.

Oltre che alla repressione dell’attività di spaccio venivano effettuati anche altri controlli che portavano alla contestazione di due violazioni depenalizzate per atti contrari alla pubblica decenza ed all’emanazione di tre ordini di allontanamento.

 

 

 

 

 

 

Trento, 12 aprile 2021

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Alto Garda e Ledro10 ore fa

Auto finisce fuori stada rimandendo un bilico sul ciglio della rampa

Val di Non – Sole – Paganella10 ore fa

Brindisi, sorrisi e musica per i coscritti 70enni di Predaia

Trento12 ore fa

Aggressione Martina Loss, la solidarietà e la condanna del mondo politico

Trento13 ore fa

Le previsioni di Meteotrentino indicano probabilità media di temporali intensi con grandine

Trento13 ore fa

Consorzio B.I.M. dell’Adige: questa mattina la presentazione del progetto «L’acqua e i giovani»

Trento13 ore fa

Coronavirus: 218 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Piana Rotaliana13 ore fa

Lavis incontra Prijedor, città della Bosnia-Erzegovina

Trento13 ore fa

Farmacie comunali: nel 2021 un utile netto di 1,28 milioni di euro

Giudicarie e Rendena14 ore fa

E’ morto Annibale Bianchi, originario di Lardaro: aveva partecipato al raduno degli Schutzen in Passiria

Trento14 ore fa

Assicurazione, il rimborso dei costi esteso alle associazioni di promozione sociale

Italia ed estero14 ore fa

Università Bocconi di Milano: come si accede a questo prestigioso ateneo?

Trento14 ore fa

Sabato 28 il convegno distrettuale del Vigili del fuoco volontari di Gardolo

Trento14 ore fa

La seduta con il consiglio provinciale giovanile, Fugatti: “I giovani sono il futuro del Trentino e dell’Europa”

Trento14 ore fa

“Ci pensiamo noi”: presentati in Consiglio provinciale i progetti degli studenti di tre istituti

Val di Non – Sole – Paganella15 ore fa

Operaio ustionato in volto da un ritorno di fiamma: incidente sul lavoro a Romeno

Trento3 settimane fa

Mauro Ottobre perde anche in appello con La Voce del Trentino. Dovrà pagare altri 22 mila euro

Politica4 settimane fa

Nella prossima seduta consiliare in discussione 6 ddl, compreso quello sulla terza preferenza

Trento2 settimane fa

Coronavirus: un decesso e 326 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: contagi e ricoveri in calo nelle ultime 24 ore

Val di Non – Sole – Paganella4 settimane fa

Orso a spasso tra i meleti di Mechel – IL VIDEO

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 426 contagi nelle ultime 24 ore. In salita i ricoveri

Trento4 settimane fa

Coronavirus: contagi contenuti e nessun decesso nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 66 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Telescopio Universitario4 settimane fa

Ricerca, l’Europa premia ancora l’Università di Trento

Trento4 settimane fa

Concerto Vasco Rossi: ecco la viabilità alternativa per minimizzare i disagi

Politica3 settimane fa

Anche una delegazione Trentina alla conferenza di Fratelli d’Italia, Meloni: «E’ arrivato il nostro tempo»

Trento4 settimane fa

Vasco diffonde la prime foto del grande palco del Concerto di Trento. Saranno 11 i musicisti impegnati nel live

Trento4 settimane fa

Coronavirus: 156 contagi e nuovo balzo in avanti dei ricoveri nelle ultime 24 ore

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

In fiamme un camioncino nel parcheggio del Rovercenter – IL VIDEO

Politica3 settimane fa

Consiglio straordinario il 16 maggio per la comunicazione sull’A22

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza