Connect with us
Pubblicità

Trento

Spinelli: “Nuove forme di lavoro, Trentino sempre più attrattivo”

Pubblicato

-

I nuovi modi di concepire il lavoro, accelerati notevolmente dalla pandemia, stanno portando sempre più persone a svolgere le proprie mansioni da remoto.

Un cambiamento culturale che necessità anche di forti modifiche infrastrutturali. Questo il tema principale su cui si è svolto l’incontro online di presentazione del nuovo progetto targato “inCooperazione” che, dopo aver avviato la sperimentazione della nuova Carta per i soci, aggiunge un ulteriore tassello alla gamma di servizi offerti: la realizzazione di uffici adibiti al coworking. Un’occasione per rivalutare spazi che altrimenti sarebbero rimasti in disuso.

All’incontro promosso dalla Federazione trentina della cooperazione ha partecipato l’assessore allo sviluppo economico della Provincia autonoma di Trento Achille Spinelli: “Le grandi aziende stanno lavorando al rientro nelle proprie sedi di collaboratori e dipendenti, dopo che la pandemia ci ha relegato al lavoro da casa. Questo progetto mescola bene le esigenze tra l’importanza di uscire dalle mura domestiche e, al contempo, risparmiare in termini di inquinamento, traffico e rischio di incidenti, migliorando la qualità della vita in generale”.

Pubblicità
Pubblicità

Il progetto e il Piano della Provincia per il lavoro agile – Spinelli ricorda l’importanza “anche come fattore culturale, di poter rimanere sul proprio territorio”, nonché il potenziale del coworking per attirare professionisti e manager “che possono insediare nella nostra provincia la loro vita familiare e lavorativa, grazie alla capacità di essere connessi che il Trentino avrà anche in futuro”.

Un richiamo ancora al percorso avviato dalla Provincia autonoma di Trento per la promozione del lavoro agile, con l’Atto di indirizzo approvato nel dicembre 2020, un’azione che culminerà con l’adozione del Piano strategico di legislatura: “Siamo per una conciliazione più forte tra vita e lavoro, attraverso tecnologia e innovazione” conclude Spinelli sullo spunto del progetto “inCooperazione”.

Al meeting anche i numerosi presidenti del credito cooperativo assieme a Roberto Simoni, presidente della Federazione trentina della cooperazione, che spiega dove è nata l’idea del progetto. “Dopo le fusioni, molte Casse Rurali si sono ritrovate con varie sedi libere, senza grandi possibilità di essere adibite a nuove attività o servizi. Questo è stato uno tra gli spunti che ha portato l’idea di mettere a fattore comune le numerose esigenze di ricollocazione, la nuova piattaforma inCooperazione e le nostre cooperative che già da tempo si dedicano al mondo del coworking”.

Pubblicità
Pubblicità

Nel progetto inter-cooperativo la prima tra i partner è stata la Cassa Rurale di Ledro, con uno spazio gestito dalla Cooperativa Sole già attivo in una location d’eccezione, a soli 5 minuti a piedi dal lago: “È già da molto tempo – racconta Marco Baruzzi, presidente della Cassa Rurale di Ledro – che stiamo lavorando in questa direzione, perché pensiamo che sia un grande valore per il nostro territorio, ed ora cominciamo a raccoglierne i frutti grazie anche all’accelerazione data dal momento storico”. Altri, come la Cassa Rurale Alta Valsugana in collaborazione con Impact Hub Trentino, stanno già lavorando ad un progetto di coworking che potrà unirsi a questa iniziativa di sistema.

Un altro pronto a partire si trova a Mezzana, sopra la filiale della Cassa Rurale Val di Sole, in un assetto completamente rinnovato da Trentino Social Tank: “Questa è una grande opportunità per poter riutilizzare le nostre strutture , –spiega Claudio Vallorz, presidente della Cassa Rurale Val di Sole – dare la possibilità ai pendolari di ridurre gli spostamenti e offrire ai turisti un nuovo modo di soggiornare nella nostra valle”.

In alcune aree della nostra provincia le abitazioni non sono coperte da connessione internet a banda larga, oppure non hanno spazi sufficientemente confortevoli per poter svolgere al meglio le proprie attività lavorative. A questo si aggiunge la dimensione legata agli spostamenti che, prendendo ad esempio un abitante di Mezzana, significa approssimativamente 2 ore di viaggio e relativa spesa di carburante giornaliera per andare e tornare da Trento. La soluzione proposta da Coworking inCooperazione diventa quindi la possibilità di avvicinare il luogo di lavoro alla propria abitazione, favorendo così anche lo sviluppo di servizi in paesi e valli, nonché un contributo all’ambiente dato dalla diminuzione delle emissioni legate agli spostamenti.

Un nuovo modo di concepire il turismo – L’attenzione del progetto non è rivolta solo agli abitanti del territorio trentino. Attraverso una partnership con Trentino Marketing, nel prossimo futuro gli spazi verranno inseriti all’interno delle offerte già presenti sul territorio. Una sperimentazione che, nelle intenzioni, sarebbe dovuta partire già quest’anno ma la chiusura anticipata della stagione invernale non ha permesso di testare questo nuovo modo di concepire il turismo. Un’idea che si inserisce in un trend già avviato da molte aziende di promozione turistica nazionale e internazionale, e che ha un forte bisogno di mezzi per potersi strutturare al meglio, uno spazio in cui la Cooperazione Trentina può offrire molte soluzioni di sistema.

Ambienti cablati, il ruolo di Trentino Digitale – Uno dei più grandi vantaggi di questi spazi è proprio il comfort: seduta ergonomica, monitor e tastiera a cui collegare il proprio pc, e spazio relax se ci si vuole distrarre scambiando quattro chiacchiere davanti a un caffè. Nel caso di Mezzana troviamo anche una sala riunioni per conferenze da remoto, munita di microfono ambientale e schermo da 50 pollici per una visione adeguata di partecipanti e presentazioni. Inoltre, un sistema di prenotazione connesso ad un’applicazione per smartphone, permetterà un accesso flessibile agli spazi, nell’orario desiderato, semplicemente appoggiando il telefono ad un lettore posto all’ingresso della sede.

Tra gli aspetti innovativi che Coworking inCooperazione può accelerare c’è anche la diffusione della connettività a banda larga. Ogni spazio sarà infatti dotato di connessioni internet ad alta velocità grazie al supporto di Trentino Digitale: “Il progetto rientra pienamente nella nostra mission che vuole rendere sempre più interconnesso il territorio – racconta Carlo Delladio, presidente di Trentino Digitale –. Potenziare la connettività è fondamentale per lo sviluppo economico e finanziario del Trentino. È ciò che stiamo facendo, portando avanti una rete forte, veloce e sicura fino all’ultimo paese della nostra provincia, là dove attirare aziende, anche di grandi dimensioni, e sviluppo. Non serve andare a lavorare nel centro di Milano o di qualsiasi altra importante città dell’economia e della finanza, si può farlo in Trentino con la stessa efficienza”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti
    I ritardi, tipici della Pubblica Amministrazione potrebbero presto diventare un lontano ricordo. La notizia è stata raccontata dai dati diffusi dal Ministero dell’Economia e delle Finanze riguardo i tempi medi impiegati durante l’anno 2020 dallo... The post P. A, lo Stato dice addio ai ritardi e paga in anticipo i suoi debiti appeared first on […]
  • Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità
    Con le riaperture torna anche il Bonus Sanificazione e DPI anche per il 2021 per una ripartenza in sicurezza. Il Decreto Sostegni bis ripropone l’agevolazione per i titolari di partita Iva, seppur in una percentuale... The post Ritorna il Bonus Sanificazione: tutti i dettagli e le novità appeared first on Benessere Economico.
  • Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto
    Con l’arrivo delle nuove agevolazioni a fondo perduto per le partite Iva, scattano anche le regole per l’accesso al contributo. Le agevolazioni Le nuove attività ed imprese economiche hanno diritto ad un contributo a fondo... The post Nuove P.Iva: le regole per i contributi a fondo perduto appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza