Connect with us
Pubblicità

Trento

La pandemia mette in crisi anche i matrimoni. In Trentino nel 2020 un calo del 31%

Pubblicato

-

I dati sono tremendi: i matrimoni non erano così pochi da circa un secolo e mezzo, cioè dal 1871, ma in epoca di pandemia non è tanto difficile organizzare la cerimonia in se stessa, ma è impossibile organizzare banchetti e feste nuziali.

Così quello che era un ricco business per fotografi, ristoranti, location, ma anche fiorai, boutique e sartorie è diventato un lontano ricordo. A livello nazionale siamo passati secondo il dato Istat, da 170 mila cerimonie a 55 mila dato comprensivo sia dei matrimoni religioso che quelli civili.

Ma quello che è peggio è che stiamo perdendo la seconda stagione consecutiva che non fatta solo di matrimoni, ma anche di battesimi, cresime e comunioni così piovono le disdette e i rinvii. Anche perché con il blocco delle uscite da comuni e province si rischia l’assenza dei parenti e perfino degli stessi genitori.

Pubblicità
Pubblicità

Non tralasciamo il fatto che l’Italia era una meta ambita anche per le location ideali per i matrimoni di alto rango ed anche sotto questa voce la perdita è netta.

Ci sono coppie che hanno fissato direttamente per il 2022 nella speranza che possa essere l’anno del ritorno alla normalità, altre per le quali la prolungata attesa ha portato allo “ scoppio della coppia” ed a questo punto il disastro è davvero generale.

Anche in Trentino nel 2020  si è verificato un nettissimo calo nei matrimoni celebrati: sono 196 le nuove coppie sposate nell’anno del Covid, il 31% in meno rispetto al 2019. E 8 unioni su 10 si sono svolte con rito civile.

Pubblicità
Pubblicità

Le prospettive? Nulle per il matrimonio tradizionale con decine di invitati al seguito, banchetti e festa fino a notte inoltrata. Migliori per numeri contenuti o meglio ancora a numero chiuso. Ma a questo punto si ironizza che sarebbe un matrimonio del tutto simile ad un funerale e quindi è meglio rinviare.

Quali sono le province in cui ci si sposa di più? Per rispondere a questa domanda dobbiamo guardare al tasso (o quoziente) di nuzialità, ossia al numero di matrimoni ogni mille abitanti. Scopriamo così che le 5 province dove ci si sposa – relativamente – di meno sono Milano (2,31), Lodi (2,43), Prato (2,46), Ancona (2,5) e Monza Brianza (2,52), mentre quelle con il tasso di nuzialità più alto sono Vibo Valentia (4,92), Reggio Calabria (4,66), Barletta-Andria-Trani (4,51), Salerno e Bolzano (4,45 per entrambe).

Come si vede facilmente dalla mappa, il quoziente di nuzialità è tendenzialmente più alto nelle province del Mezzogiorno rispetto a quelle del Nord, dove, con alcune eccezioni (le province di Bolzano, Siena, Verbano-Cusio-Ossola e Verona) i matrimoni sono meno frequenti che al Sud.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza