Connect with us
Pubblicità

Trento

L’Arcivescovo Lauro durante la messa di Pasqua: «Il Risorto scaccia le paure e apre al futuro»

Pubblicato

-

“Dopo più di un anno di pandemia, quell’’andrà tutto bene’ degli inizi è ormai uno sbiadito ricordo. Frustrazione mista a rabbia sembrano prendere il sopravvento: con fatica gli auguri escono dalle nostre labbra”. E’ inevitabile e amara la constatazione con cui l’arcivescovo di Trento Lauro Tisi apre l’omelia della Messa solenne di questa Domenica di Pasqua.

“Come uscire da questa asfissia di speranza? Da dove riprendere il filo rosso della fiducia per tornare a respirare Vita?”, si chiede l’Arcivescovo, indicando da subito una risposta:La Parola di Dio ancora una volta ci soccorre: nel racconto delle apparizioni, il Risorto si assume in prima persona il compito di fugare dubbi, scacciare paure, aprire al futuro”.

Ad attestare il Risorto anche la comunità dei discepoli che, pur nelle contraddizioni della storia, consente a monsignor Tisi di affermare: “Dopo duemila anni continua il miracolo della santità, fatto di uomini e donne trasformati in pagine di Vangelo, resilienti, fedeli al Dio della vita”.

Pubblicità
Pubblicità

Don Lauro conclude:Non mi stancherò di dirlo: segno di Risurrezione è la meravigliosa umanità di Gesù consegnata dalle pagine evangeliche, rivelatrice di un amore ‘altro’, che fatichiamo a far diventare nostro, ma in realtà appartiene ai nostri desideri e alle nostre attese più profonde. Entriamo allora con i discepoli nel sepolcro e, da increduli, diventiamo credenti”.

IL TESTO DELL’OMELIA PRONUNCIATA DALL’ARCIVESCOVO LAURO  – Maria di Magdala non riesce a staccare il pensiero dalla morte: mai avrebbe immaginato di trovare la pietra ribaltata e di scoprire l’inutilità degli oli aromatici per ungere il Corpo del Signore.

Questa donna, oppressa dal ricordo struggente del Maestro, interpreta pienamente lo stato d’animo con cui viviamo questa Pasqua. Dopo più di un anno di pandemia, quell’“andrà tutto bene” degli inizi è ormai uno sbiadito ricordo. Frustrazione mista a rabbia sembrano prendere il sopravvento: con fatica gli auguri escono dalle nostre labbra.

Pubblicità
Pubblicità

I teli della morte ripiegati, la pietra sepolcrale rimossa, la tomba vuota non riescono – a differenza dei discepoli – a farci correre al sepolcro per dar credito alla Vita che vince la morte.

L’ispezione al sepolcro da parte di Pietro e dell’altro discepolo sono icona della Chiesa chiamata a testimoniare il Crocifisso Risorto. Il cuore dell’annuncio ecclesiale fatica a far breccia nel nostro cuore. Ci ritroviamo a gestire un triste quotidiano, intriso di stanchezza, lamento, rivendicazioni e rabbia.

Come uscire da questa asfissia di speranza? Da dove riprendere il filo rosso della fiducia per tornare a respirare Vita? La Parola di Dio ancora una volta ci soccorre: nel racconto delle apparizioni, il Risorto si assume in prima persona il compito di fugare dubbi, scacciare paure, aprire al futuro.

Per Maria di Magdala, gli apostoli e i discepoli di Emmaus, l’approdo alla fede nella Risurrezione è frutto dell’iniziativa del Risorto che spiega le Scritture, prepara pane e pesce arrostito, mangia con i discepoli, offre la sua pace.

Pur nella difficoltà di questa Pasqua, ci è offerta la possibilità di ripercorrere lo stesso itinerario, trovando ancora nelle Scritture le conferme della Risurrezione.

Ne è prova la comunità dei discepoli. Dopo aver abbandonato, tradito, rinnegato il Maestro, si ricompatta, ritrova coraggio e riconosce in Lui il collante attorno a cui legare la propria vita e, come ci ricorda il testo degli Atti, giungere al dono estremo di sé. Questa comunità nel corso della storia ha tradito e continua a farlo, spesso si è allontanata dal Maestro, ha oscurato il Vangelo.

Tuttavia, dopo duemila anni continua il miracolo della santità, fatto di uomini e donne trasformati in pagine di Vangelo, resilienti, fedeli al Dio della vita. Lo conferma la lunga teoria di martiri, mai – lo ricorda spesso papa Francesco – così numerosi come in quest’ora della storia. Lo documenta il banchetto Eucaristico che da duemila anni, ogni domenica, raccoglie, a tutte le latitudini, uomini e donne che ascoltando la Parola e condividendo il Pane spezzato, diventano servizio e dono.

Non mi stancherò di dirlo: segno di Risurrezione è la meravigliosa umanità di Gesù consegnata dalle pagine evangeliche, rivelatrice di un amore “altro”, che fatichiamo a far diventare nostro, ma in realtà appartiene ai nostri desideri e alle nostre attese più profonde.

Entriamo allora con i discepoli nel sepolcro e, da increduli, diventiamo credenti.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza