Connect with us
Pubblicità

Le ultime dal Web

Gli All Blacks difendono la tradizione dalla speculazione

Pubblicato

-

La tradizione non è in vendita, nemmeno per 276 milioni di dollari. La pensano così gli All Blacks che hanno respinto la ricca offerta da un gruppo di speculatori statunitensi che volevano acquistare i diritti della canzone maori dei rugbisti neozelandesi.

Per i giocatori monetizzare la “haka” sarebbe stato come commercializzare la loro storia equiparando il loro inno ad una qualsiasi canzone commerciale.

Ma il rifiuto degli All Blaks va oltre lo sport, perché il loro ballo propiziatorio che le squadre maschili e femminili mettono in scena prima dell’inizio delle partite sin dall’ottocento con gesta di guerrieri che cantano appartenenza e tradizioni.

Pubblicità
Pubblicità

Aspetti che non interessano minimamente agli speculatori che appena hanno intravvisto la possibilità di un affare ci si sono gettati a pesce, ma sono stati placcati. In Nuova Zelanda il Covid è stato sconfitto, ma ha lasciato criticità a livello finanziario tant’è che la Federazione neozelandese di rugby sta valutando la possibilità di cedere una quota pari al 15% dei diritti commerciali per ottenere liquidità immediata, necessaria perché nel 2020 la Federazione ha perso 45 milioni.

Le offerte sono state immediate e tra queste quella del fondo statunitense Silver Lake che ha valutato gli All Blaks 2 miliardi di dollari, ma nei 276 milioni offerti avrebbe voluto includere anche la haka.

Immediata però l’opposizione di giocatrici e giocatori che hanno difeso una danza nella quale si riconosce tutto il popolo neozelandese e che rispecchia le tradizioni polinesiane. Ufficializzata la posizione degli atleti e trasmessa alla Federazione: in gioco non ci sono solo i soldi, ma anche senso di comunità e cultura l’affare è saltato.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]

Categorie

di tendenza