Connect with us
Pubblicità

Telescopio Universitario

Flavio Deflorian da ieri è rettore dell’Università di Trento

Pubblicato

-

Primo giorno di lavoro a Palazzo Sardagna, sede istituzionale dell’Ateneo trentino, per il rettore Flavio Deflorian, in carica da ieri e per sei anni alla guida dell’Università di Trento.

Deflorian ha raccolto ieri il testimone da Paolo Collini nel corso di una cerimonia che ha simbolicamente concluso il mandato precedente. Primo atto del nuovo rettore Deflorian la presentazione pubblica: prima alla comunità dell’Ateneo che lo accoglie e a cui ha indirizzato la prima email da rettore in carica, e poi alla comunità trentina, incontrata per mezzo dei rappresentanti dei media in una conferenza stampa in collegamento dalla Sala Stucchi.

Prima di parlare dei progetti e dei piani di sviluppo, il rettore ha aperto l’incontro con i giornalisti e le giornaliste delle testate locali presentando la squadra di prorettori e prorettrici che lo affiancherà nel mandato. Un messaggio in linea con le intenzioni espresse in campagna elettorale di tenere il focus soprattutto sulle persone. E la squadra di Deflorian è un mix di riconferme ma anche di novità, nel segno dell’equilibrio delle rappresentanze e della valorizzazione delle competenze personali.

Pubblicità
Pubblicità

Tra le novità, proprio due delle deleghe più significative, che segnano gli ambiti strategici di interesse dell’Università: la ricerca e la didattica. La delega alla didattica è stata assegnata a Paola Venuti, ordinaria di Psicologia dinamica e attualmente direttrice del Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive e dell’OdfLab di Rovereto. Quella alla ricerca è andata invece a Francesca Demichelis, ordinaria di Biologia molecolare al Dipartimento Cibio, scienziata impegnata da anni nella medicina di precisione e nello studio dei tumori. Entrambe le prorettrici erano presenti oggi al fianco del neorettore in conferenza stampa.

Altra novità, la nomina di un prorettore alla programmazione e risorse. Si tratta di Andrea Fracasso, ordinario di Politica economia al Dipartimento di Economia e Management e già direttore della Scuola di studi internazionali. Una scelta di continuità a cui viene dato maggiore slancio la nomina di un prorettore al benessere organizzativo e ai rapporti con il personale. Confermato Franco Fraccaroli, ordinario di Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, membro del Senato accademico che già si era occupato di questi temi ma solo come delegato.

Sempre nella linea della continuità due riconferme importanti. Quella di Maurizio Marchese, professore di Sistemi di elaborazione delle informazioni al Dipartimento di Ingegneria e Scienza dell’Informazione come prorettore allo sviluppo delle relazioni internazionali. E quella di Barbara Poggio, ordinaria di Sociologia dei processi economici e del lavoro al Dipartimento e già prorettrice alle politiche di equità e diversità oltre che presidente del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG).

Pubblicità
Pubblicità

I delegati e le delegate che si occuperanno di altre questioni di interesse specifico per l’Ateneo saranno nominati nelle prossime settimane, così come il prorettore o la prorettrice vicario/a che farà le veci del rettore in caso di sua assenza e parteciperà alle sedute del Senato accademico. Oltre a completare la squadra, i primi obiettivi all’attenzione del rettore saranno la graduale ripresa delle attività didattiche in presenza, quando possibile, e il proseguimento del piano di sviluppo edilizio dell’Ateneo.

Primo atto della giornata di lavoro da rettore è stato l’invio di una email di benvenuto alla comunità accademica. «Oggi è il mio primo giorno come rettore della nostra Università, una carica alla quale mi avete eletto con un forte mandato, accordandomi una fiducia di cui sento tutta la responsabilità. Il mio primo pensiero va al rettore uscente Paolo Collini, che ringrazio per l’eccellente lavoro fatto in questi anni – ha scritto Deflorian.

Il ruolo del rettore non è facile. La complessità della struttura accademica, nelle sue articolazioni di didattica e ricerca e nella varietà delle componenti della comunità universitaria, impone spesso scelte difficili, che non sempre possono essere pienamente condivise, pur nella collegialità dei processi decisionali. Alcune scelte saranno controverse, ma vi prometto che cercherò di tenere sempre presente i vari punti di vista, e mi sforzerò di lavorare in un’ottica di partecipazione e di unità, se non di unanimità.

Entro in carica in un momento molto difficile. Grazie ai vaccini speriamo e crediamo di poter riprendere presto le nostre attività in presenza, ma per alcuni mesi dovremo navigare a vista. Siamo però un’università in piena salute, una comunità forte, e sono certo che insieme sapremo superare questa fase così complicata: nell’interesse della nostra istituzione, delle studentesse e degli studenti, e della comunità trentina della quale facciamo parte.
Vi saluto, augurando a voi e ai vostri cari mesi più sereni di quelli che abbiamo alle spalle».

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare
    La svolta crescente dell’online parla anche di risparmio e sostenibilità ecco perché le bollette cartacee sono ormai superate. L’arrivo del digitale ha convertito molti utenti ad entrare nel circuito delle bollette online, pagabili su rete... The post Addio alle buste delle bollette: un trucco per risparmiare appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza