Connect with us
Pubblicità

Politica

Morto Carlo Willeit, Urzì: “Il ladino che pagò per non essersi piegato alla Svp”

Pubblicato

-

Ho assistito al coro di elogi, anche da parte di esponenti autorevoli della Svp, per la scomparsa della nobile figura dell’ex consigliere provinciale dei Ladins Carlo Willeit. Non posso trattenermi dall’annotare che i primi a volere ed ottenere la fine politica del movimento politico di Carlo Willeit, i Ladins, appunto, e di Willeit stesso, furono con una tenacia scientifica assoluta proprio coloro che oggi ne elogiano l’amore per la sua terra e la sua comunità, ladina“.

Queste le parole di Alessandro Urzì, consigliere regionale e provinciale di Fratelli d’Italia che sottolinea: “La Svp fu determinata nel volere togliere a Willeit la rappresentanza della sua gente per poterne vantare la titolarità assoluta. Fu introdotto un sistema elettorale che prevedeva che in assenza di eletti ladini fosse eletto egualmente un ladino, quello con maggior numero di preferenze personali, in qualunque lista si collocasse. Sintesi: il candidato Svp votato con le preferenze degli elettori di lingua tedesca di tutto l’Alto Adige aveva la precedenza sul ladino più votato in una lista ladina o a maggioranza di ladini.

Fu il decreto di espulsione dalla vita politica dei Ladins ma anche dei ladini scelti dai ladini. Da allora abbiamo avuto solo ladini scelti con le preferenze soprattutto dagli elettori di lingua tedesca ed i Ladins entrarono  in una profonda crisi e Willeit ne soffrì molto.

Pubblicità
Pubblicità

E’ lo stesso meccanismo che comincia ad usare ora la Svp per esprimere italiani (sinora sono nei comuni) con i voti dei cittadini lingua tedesca. Come a Fortezza che ha fatto da capofila e l’assessora alla scuola è una italiana votata però da elettori di lingua tedesca e non dagli italiani che hanno votato le liste “italiane”. Chiedo quindi almeno un po’ di rispetto postumo per Carlo Willeit, di cui ho conosciuto le doti di autentico combattente, sempre preparato e attento“.

Lui ed i Ladins sono stati politicamente le vittime della Svp, che ha usato un meccanismo mostruoso per evitargli la rielezione e per fare scegliere dalla componente tedesca del partito chi debba rappresentare i ladini. Ora pare che possa spettare a noi, ossia che i prossimi assessori italiani in Provincia possano essere scelti e portati in Consiglio proprio dalla Svp, come sta cominciando a succedere nei piccoli comuni. Questa è la lezione che ci consegna Carlo Willeit. La mia partecipazione al dolore di tutta la famiglia e dell’intero movimento dei Ladins“, conclude.

Per il presidente del consiglio regionale Roberto Paccher Willeit  «è stato un protagonista indiscusso della politica della nostra Terra. La sua azione politica è stata pregnante per la valorizzazione della minoranza linguistica ladina che grazie al suo agire ha parificato i ladini al gruppo linguistico italiano e tedesco presenti nella nostra Regione. Non possiamo inoltre dimenticare come la sua educata ed attenta presenza nell’Aula consiliare abbia sempre arricchito il dibattito consiliare. Desidero esprimere a nome mio personale e dell’intera Assemblea legislativa le condoglianze a tutta la sua famiglia.»  Willeit, è stato eletto in Consiglio regionale dal 1993 al 2003 e da 2001 al 2003 è stato Vicepresidente del Consiglio regionale.

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]

Categorie

di tendenza