Connect with us
Pubblicità

Food & Wine

Lockdown e zona rossa: ecco uno speciale menù di Pasqua

Pubblicato

-

Anche quest’anno siamo costretti a passarla in casa, in solitudine, senza la compagnia di amici e parenti.

Speravamo tutti che andasse diversamente è chiaro, ma cerchiamo di essere ottimisti e guardare a questo evento con un pò di speranza.

Visto che comunque siamo chiusi in casa da settimane l’ideale è pensare ad un bel menù per festeggiare il qualche modo, ed eccolo qua, pronto per voi.

Pubblicità
Pubblicità

Come sempre non c’è niente di particolarmente elaborato, alcune cose le potete preparare in anticipo e passarle in forno solo per scaldarle.

Quello che mi auguro, è che il dolce vi riesca meglio del mio; ero partita molto ispirata ma poi qualcosa non è andato come doveva e siccome ero “depressa” dal fallimento, ho usato solo panna montata per la decorazione senza dedicarmi alla preparazione di una crema degna di un dolce.

Approfittiamo dell’occasione per ricordare che le visite presso abitazioni private sono vietate in zona rossa, ma per i giorni di Pasqua il Decreto Legge dispone una deroga alle disposizioni: sarà infatti possibile uno spostamento al giorno e all’interno della stessa Regione, sempre tra le 5 e le 22, verso una abitazione privata.

Pubblicità
Pubblicità

A spostarsi saranno due persone al massimo, e con loro potranno muoversi i figli minori di 14 anni, e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro. Una disposizione parallela a quella in vigore a Natale, che permette quindi di trascorrere qualche ora in compagnia per festeggiamenti e chiacchiere.

A tutti voi i miei migliori auguri per una Pasqua il più serena possibile.

Cucchiai di pasta sfoglia e polpette di scamorza e speck 
1 Rotolo di pasta sfoglia
230 gr pane a fette
100 gr speck
100 gr scamorza
1 uovo
pangrattato
grana
olio

Per i cucchiai di pasta sfoglia molto semplicemente basta prendere dei cucchiai, posizionarli sulla pasta sfoglia e ritagliare la sagoma, stando un pò larghi con il bordo. Sistemarli su una teglia e infornare a 200 gradi per 5 minuti. A cottura terminata tenere da parte mentre si preparano le polpette.

In una ciotola spezzettare il pane, bagnarlo con il latte e lasciarlo a riposare. Nel frattempo tagliare la scamorza e lo speck, io ho usato il Bimby per tritare meglio, evitando così che rimanessero pezzi troppo grossi di speck.

Schiacciare un pò il pane nel latte, eliminare quello in eccesso e aggiungere al composto il trito di speck e formaggio. A questo punto mescolare e aggiungere l’uovo, pangrattato e grana in quantità sufficiente da raggiungere un composto morbido ma abbastanza compatto da mantenere la forma.

Ricavare della piccole palline e cuocerle in una pentola antiaderente con un pò di olio di semi. A fine cottura sistemare una polpetta sul cucchiaio di pastasfoglia e servire.

Con la pasta sfoglia avanzata dai ritagli dei cucchiai si possono ottenere dei fagottini da riempire con prosciutto e formaggio, o delle rose di pasta, o qualsiasi altra decorazione la vostra fantasia vi porti a realizzare

Mini tramezzini di pane nero, formaggio e affettato di tacchino
1 fetta di pane nero
1 fetta grossa di affettato di tacchino
1 fetta grossa di formaggio (io scamorza)

Per ottenere lo stesso spessore di formaggio e affettato li ho tagliato con l’affettatrice.
Posizionare il pane su un tagliere, sistemare il prosciutto quindi il formaggio. Con un coltello tagliare a quadretti il tramezzino e terminare la preparazione con un’oliva.

Crepes con besciamella agli asparagi 
Per le crepes
300 ml di latte
2 uova
125 gr di farina
per la farcitura
Per la farcitura 
300 ml di besciamella
1 mazzetto di asparagi
sale e pepe

Per le crepes mescolare le uova sbattute con il latte e un pizzico di sale, aggiungere la farina setacciata a pioggia mescolando con una frusta (io elettrica) finchè non si raggiunge una pastella liscia ma non troppo densa.

Scaldare in una padella un velo di burro, versare un mestolino di impasto , roteare velocemente in modo che si distribuisca su tutta la superficie. Cuocere per un minuto, girarla sull’altro lato e cuocere un altro minuto. Procedere nello stesso modo fino a quando non termina l’impasto; tenere le crespelle in caldo mentre si prepara la farcitura.

In una padella versare 300 ml di latte, un pezzettino piccolo di burro e 30 gr di farina; cuocere su fuoco medio mescolando continuamente per evitare la formazione di grumi. Quando la besciamella è pronta togliere dal fuoco e aggiungere gli asparagi che avremo precedentemente lessato e ridotto in purea con un mixer ad immersione.

Prendere le crepes, sistemarle su un piatto, versare un cucchiaio di besciamella su metà e chiudere, quindi aggiungere ancora mezzo cucchiaio e richiudere (a ventaglio).

Continuare cosi fino ad esaurimento degli ingredienti. Sistemare le crespelle in una pirofila, aggiungere qualche asparago tenuto da parte per le decorazioni e un cucchiaio di besciamella (formaggio a piacere) Riscaldare 10-15 minuti in forno a 180 gradi

Rotolini di pesce spada in crosta di pistacchi su crema di patate alla curcuma
4 fettine sottili di pesce spada
150 gr pane bianco
un cucchiaio di capperi
4-5 pomodori ciliegino
1/2 cipolla
olio extravergine di oliva
origano
sale
pepe
200 gr patate
curcuma in polvere
100 gr pistacchi

Far rosolare in una padella 4 cucchiai di olio evo con la cipolla tritata, aggiungere i pomodorini tagliati a spicchi e i capperi. Unire un pizzico di sale, sfumare con il vino bianco quindi aggiungere un pò di acqua e lasciar andare per 10 minuti circa.

Tritare il pane bianco con un mixer e aggiungerlo, a cottura ultimata, al soffritto insieme ad origano, sale e pepe. Sistemare su un piatto le fettine di pesce spada, adagiare una pallina di ripieno e arrotolare formando dei fagottini.

Spennellare con un filo di olio e passarli in un trito di pistacchi preparato in precedenza. Cuocere in forno a 170 gradi per 10 minuti circa. Per la crema di accompagnamento bollire le patate in abbondante acqua bollente, quando sono cotte frullarle con un mixer ad immersione aggiungendo un filo di olio d’oliva, un goccio di latte e un cucchiaino di curcuma in polvere. La crema deve essere morbida, ma non eccessivamente liquida.

Bigne con la panna 
Per i bigne
100 gr di burro
250 ml di acqua
150 gr di farina
4 uova

Per praparare la pasta choux portare ad ebollizione l’acqua e il burro, togliere il tegame dal fuoco ed aggiungere la farina, 1 cucchiaino di sale e 1 di zucchero. Quando è omogeneo rimettere sul fuoco finchè non si è asciugato e si stacca dai lati della pentola. Allontanare nuovamente dal fuoco ed aggiungere le uova mescolando bene, fino a quando la pasta non è spessa.

Con una sacca poche formare delle palline ben distanziate sulla teglia da forno e cuocere a 200 gradi per 20 minuti. Quando sono completamente freddi tagliarli a metà e farcire a piacere.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]

Categorie

di tendenza