Connect with us
Pubblicità

Trento

Dose di vaccino alla moglie 60enne: il dirigente Asl di Trento Nava annuncia le dimissioni

Pubblicato

-

Una dose di vaccino destinata alle fasce prioritarie ma dirottata, per motivi ancora da chiarire, a chi non ne avrebbe avuto diritto. Succede a Trento. La questione emerge in queste ore ma il fatto risalirebbe al 5 gennaio 2021, quando la campagna vaccinale per il contrasto alla diffusione del Covid-19 su tutto il territorio della provincia è ai suoi esordi. 

Il vaccino, in questa fase, è previsto unicamente per le categorie indicate dal servizio sanitario nazionale: medici, infermieri, personale sanitario e ospiti delle case di riposo. E invece la notizia che a ricevere l’inoculazione con relativo richiamo sia stata la moglie di un alto dirigente della Asl non solo si è diffusa rapidamente, ma che se confermata, lascerebbe sbalorditi.

Il luogo e soprattutto la motivazione rimangono un mistero. Sta di fatto che alla richiesta di chiarimenti il personaggio in questione non fornisce risposte e a poche ore dal fatto decide di dimettersi. Se la scelta sia stata dettata dalla fuoriuscita di informazioni riguardanti l’accaduto non ci è dato saperlo. 

Pubblicità
Pubblicità

A riportare la notizia in mattinata è il quotidiano l’Adige, che indica nella figura dirigenziale in questione il dottor Enrico Nava, (foto) a capo del servizio di Integrazione socio sanitaria da diversi anni e fresco di rinomina.

La destinataria della dose di vaccino ‘incriminata’ sarebbe invece Alma Chiettini, e non parliamo solo della ‘moglie di’, ma di una personalità molto conosciuta a livello locale. 

Attualmente giudice della Commissione tributaria, già dirigente del consiglio provinciale e giudice del Tar, secondo quanto riportato, Chiettini a soli 60 anni avrebbe avuto dunque la ‘fortuna’ di immunizzarsi anzitempo. Un’opportunità a quanto pare indebita, a meno che la dose non fosse in esubero rispetto al totale di quelle fatte arrivare sul territorio (peraltro poche).

Pubblicità
Pubblicità

Chi avrebbe dunque procurato il vaccino e da chi e in quale luogo sarebbe stato inoculato alla donna? Della questione è stata informata anche la Procura di Trento, alla quale ora spetterà una valutazione sull’eventuale sussistenza di profili penalmente rilevanti.

“Motivi personali” si legge in ogni caso nel sintetico comunicato emesso dall’APSS che nella persona del direttore generale Paolo Benetollo, dichiara, senza convenevoli né ringraziamenti, di avere preso atto del ritiro di Nava dall’incarico.

Dimissioni che sembrerebbero obbligate, dato che la stessa Asl ha fatto sapere dell’imminente avvio di un’indagine interna per fare luce sulla questione.

(e.c)

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]

Categorie

di tendenza