Connect with us
Pubblicità

Trento

La manovra della provincia a sostegno delle imprese turistiche e dei lavoratori

Pubblicato

-

Il sostegno dell’Associazione Trentino Appartamenti alle proposte della PAT. La montagna, senza l’avvio della stagione invernale ha subito un danno enorme.

L’Assessore provinciale alle attività produttive con delega al turismo Roberto Failoni insieme all’assessore allo Sviluppo Economico Achille Spinelli, sta preparando degli interventi a favore di imprese, professionisti e lavoratori, senza dimenticare i maestri di sci, e gli alloggi dati in locazione ad uso turistico regolarmente registrati con codice CIPAT, i B&B e altre attività produttive.

L’obiettivo è quello di integrare il Decreto Sostegni dello Stato, in modo da dare un ulteriore impulso a sostenere il terziario del Trentino (commercio, turismo e servizi) e il suo indotto per la ripartenza.

Pubblicità
Pubblicità

L’associazione Trentino Appartamenti, aderente a Confcommercio Trentino vanta 30 anni di attività e riunisce i proprietari di alloggi (case e appartamenti) affittati a scopo turistico e chiede all’assessore provinciale al turismo Roberto Failoni aiuti concreti per far fronte alla pandemia.

L’associazione Trentino Appartamenti, aderente a Confcommercio Trentino che riunisce i proprietari di alloggi (case e appartamenti) affittati a scopo turistico con il Presidente Maurizio Osti, (nella foto) insieme alla vice presidente Cristina Donei ed ai funzionari dell’associazione si sono spesso confrontati in una serie di incontri con l’assessore al Turismo Roberto Failoni per chiedere degli aiuti concreti per far fronte alla pandemia, ha accolto con molto piacere gli interventi predisposti dalla provincia in favore delle imprese, professionisti e lavoratori gli alloggi dati in locazione ad uso turistico regolarmente registrati con codice CIPAT, i B&B e altre attività produttive.

L’associazione Trentino Appartamenti ha sollecitato questi momenti di confronto con l’Assessore al turismo Roberto Failoni per chiedere aiuti concreti da destinare anche agli alloggi turistici in quanto di fatto, non essendo considerati attività imprenditoriale, non hanno ottenuto né dallo Stato né dalla Provincia dei ristori per i danni subiti dalle chiusure dovute al Covid.

Pubblicità
Pubblicità

In particolare l’associazione Trentino Appartamenti, ha proposto all’assessore la riduzione delle imposte IMIS relative al 2020 e 2021.

Va segnalato che ad altre attività ricettive (come le aziende del settore alberghiero) è stata riconosciuta una riduzione dell’imposta dello 0,55 per cento mentre per gli alloggi turistici le aliquote si attestano sostanzialmente su valori che superano lo 0,80 per cento.

Il settore extra alberghiero è in continua crescita e di conseguenza anche la richiesta di appartamenti turistici. Il Trentino sta diventando sempre di più un territorio accogliente e attrattivo offrendo in tal senso servizi e opportunità che rispondono alle aspettative anche per le famiglie.

L’assessore Roberto Failoni, ha ringraziato l’associazione Trentino Appartamenti per la sua attività, ed ha assicurato che impegnerà i propri uffici tecnici per trovare la strada più adeguata per superare questo gap, rendendo più favorevoli le aliquote degli alloggi turistici IMIS rispetto ad altri immobili classificati come seconda casa, e con la medesima aliquota delle altre attività turistiche.

Il Presidente Maurizio Osti, in occasione degli incontri di Trentino Appartamenti con l’assessore Roberto Failoni ha espresso il proprio plauso per l’interesse dimostrato nei riguardi dell’associazione, che ha rimarcato quanto sia importante l’associazionismo promosso e sostenuto da Trentino Appartamenti: per condividere le problematiche date dalla situazione, per rappresentare alle Istituzioni le esigenze del settore, per essere informati su ogni comunicazione istituzionale che riguarda la categoria, per non sentirsi soli nell’incertezza imprenditoriale ed economica in cui è precipitato il Paese a causa di un evento di portata drammatica.

Si è poi discusso con l’assessore la possibilità di individuare le modalità più opportune, anche attraverso il raccordo con le autorità governative centrali, per portare la cedolare secca al 10%, nonché sospendere il pagamento delle rate mutuo che gravano su tutte le forme di attività ricettiva extralberghiera, imprenditoriali e non, e sui cosiddetti affitti brevi.

«Trentino Appartamenti insieme a Confcommercio, nel corso del 2020 ha partecipato ai tavoli di confronto promossi dalla PAT per redigere in maniera concertata delle linee guida con le indicazioni operative per gestire l’apertura e l’accoglienza degli ospiti affinché ogni struttura turistica possa organizzarsi in modo adeguato per offrire al territorio unità abitative certificate rispondenti a tutti i requisiti. Ciò contribuisce a dare agli ospiti un senso di sicurezza e familiarità».

Principio fondante della manovra, nessuno sarà lasciato indietro – Imprese lavoratori, professionisti, le lacune del decreto sostegni escludono molte aziende che nel 2020 sono state prive di fatturato. Rispetto al decreto sostegni nazionale si terrà conto dei mesi invernali, nel periodo dal primo novembre 2020 al 30 aprile 2021, Con possibilità scelta degli indennizzi, a forfait oppure di sostegno parametrato in base ai costi fissi sostenuti, compresi gli Appartamenti locati a scopo turistico.

Nella manovra del disegno di legge provinciale sono previsti circa 500 milioni di euro, di cui 200/250 milioni derivanti dall’avanzo di bilancio, 100 milioni ricorrendo al debito, 450 recuperati dalle accise arretrate dello Stato a cui si aggiungono le agevolazioni fiscali

Il decreto Draghi ipotizza circa 700 milioni per il turismo montano, di cui 150 milioni per il Trentino – L’assessore prevede dei fondi messi a disposizione per tutti gli operatori. Da un incontro con il Ministro del Turismo Massimo Garavaglia, è stata fatta una richiesta di redistribuzione delle risorse, quindi i fondi verranno distribuiti dalle regioni e nel nostro caso dalla provincia, che sotto la regia di Ripartitrentino, gestirà il finanziamento.

La giunta Provinciale sta predisponendo una maxi manovra, i punti cardine sono riferiti al periodo pandemico dal 01 novembre 2020 al 30 aprile 2021 – Si rappresenta che i parametri nazionali non comprendevano degli interventi di molte realtà imprenditoriali. La giunta intende intervenire nella maniera più semplice per dare un aiuto ai costi fissi che le aziende hanno sostenuto, ma saranno ristorati anche le strutture ricettive extralberghiere come gli alloggi turistici.

La manovra del turismo che ammonta a circa 200 milioni sarà strutturata su due binari – Quello dell’indennizzo a forfait, previsto per piccole realtà imprenditoriali come maestri sci, oppure con il calcolo della perdita attraverso un iter semplificato. “Non sarà lasciato indietro nessuno” significa che la Giunta sta pensando infatti ad un sostegno per i dipendenti del settore quali indennizzi diversificati per chi non ha lavorato in tutta la stagione e per chi invece ha provato a reimpiegarsi per un periodo, persone che per quelle piccole settimane sono ostracizzate dagli aiuti.

Bonus aiuti fiscali – La ristorazione e probabilmente anche il commercio verrà sostenuta con dei bonus acquisti, con delle formule innovative quali bonus per il pranzo o la cena al ristorante. 

Vi sarà inoltre un sostegno fiscale e per le varie attività è previsto il rinvio delle imposte comunali. «Il settore extra alberghieroha spiegato il presidente Ostiè in continua crescita e di conseguenza anche la richiesta di appartamenti turistici. Il Trentino sta diventando sempre di più un territorio accogliente e attrattivo offrendo in tal senso servizi e opportunità che rispondono alle aspettative anche per le famiglie. Purtroppo, nonostante gli alloggi turistici propongano un’offerta comparabile a quella delle realtà imprenditoriali, nessun aiuto è stato erogato in questi mesi alla categoria, che è stata esclusa da qualsiasi forma di sostegno economico».

Voucher – Gli appartamenti ad uso turistico a conduzione familiare hanno la possibilità di impiegare esclusivamente i propri familiari nelle mansioni di pulizia e di accoglienza degli ospiti. Quindi la reintroduzione dei voucher sarebbe un compromesso ideale, in considerazione della situazione in cui stiamo vivendo, allo scopo di scongiurare il lavoro sommerso, venendo incontro così anche alle esigenze del settore del turismo alberghiero ed extra, per far fronte all’emergenza del Covid.

La reintroduzione dei buoni lavoro consentirebbe alle imprese, soprattutto del turismo e del terziario in generale, di gestire regolarmente ed efficacemente le situazioni di emergenza, occasionali; con l’impiego di giovani, pensionati e disoccupati. I buoni lavoro, infatti, permettono anche di regolarizzare le posizioni dei dipendenti occasionali e di integrare il loro reddito.

Il turismo, può essere considerato come il volano della nostra economia, vale 25,6 miliardi di euro di fatturato, costituisce il 15% del nostro Pil, conta 283 mila addetti in 52 mila imprese diverse e rappresenta in potenza un serbatoio ancora più ricco, grazie alle caratteristiche geografiche, paesaggistiche, climatiche, storiche, artistiche e sociali del nostro Paese. Aspetti fondamentali che dovranno essere sviluppati e rafforzati per la ripartenza sono sicuramente la campagna vaccinale e la rivoluzione digitale.

Informazioni – Per maggiori informazioni e per aderire a Trentino Appartamenti è possibile inviare un’emailtrentinoappartamenti@unione.tn.it oppure chiamare il numero di telefono 0461/880111.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime
    Quella del legno è una filiera in affanno, alla costante ricerca di materie prime che scarseggiano o costano troppo per fronteggiare una domanda in costante ascesa. Carenza di materie prime La domanda supera l’offerta a... The post Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime appeared first on Benessere Economico.
  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza