Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

Scuole dell’Infanzia aperte anche a luglio, l’amaro sfogo delle maestre della Scuola di Rallo: “Non siamo babysitter”

Pubblicato

-

Recentemente su tutto il territorio provinciale imperversa la polemica riguardante la proposta fatta dalla Provincia Autonoma di Trento di tenere aperte le Scuole dell’Infanzia anche a luglio. Per raccogliere conferme, la giunta Fugatti, malgrado la contrarietà di numerosi Consiglieri ed esperti del settore Scuola dell’Infanzia, procede a testa bassa inviando a tutte le famiglie che hanno un figlio all’asilo un questionario da compilare.

Le maestre della Scuola dell’Infanzia di Rallo di Tassullo “Nuovo germoglio” (Comune di Ville d’Anaunia) hanno redatto un comunicato stampa riversando così la loro indignazione. La portavoce Saida Rossetto commenta: “E’ una cosa vergognosa perché quando si parla di scuola e di bambini si auspicherebbero scelte ponderate e non specchi per le allodole, svendendo la scuola a 50 €uro; il questionario inviato risulta tendenzioso”.

“In questi giorni un acceso dibattito infiamma le pagine dei social ma, purtroppo, come accade spesso, tutto si risolve in sterile polemica. Eppure si parla di bambini che sono, o almeno dovrebbero essere al centro dell’attenzione di tutti, delle famiglie, delle istituzioni e della scuola e per i quali si auspicherebbero scelte ponderate, rispettose dei tempi e delle esigenze della loro crescita.

Pubblicità
Pubblicità

Il dibattito riguarda l’apertura della scuola dell’infanzia durante i mesi di luglio: non è cosa nuova, si tratta di un tema ricorrente e forse non varrebbe la pena perderci troppo tempo se non fosse che, con la scusa della pandemia, vengono messi in discussione principi che si consideravano acquisiti, come quello per cui alla crescita armonica dei bambini, soprattutto quelli della prima infanzia, sono deputate con competenze e ruoli specifici, entità diverse.

La scuola dell’infanzia è una di queste: ha, infatti, l’obiettivo di un percorso di apprendimento misurato sulle capacità dei bambini, progettato in modo da garantire il loro benessere psicofisico e teso a svilupparne tutte le specificità in un’ottica inclusiva e secondo itinerari in continuità con il successivo ordine scolastico. L’obiettivo è ambizioso, richiede competenze e professionalità e si persegue attraverso una scansione temporale che tiene conto in prima istanza delle esigenze dei bambini. Si, perché per i bambini la scuola dell’infanzia non è luogo di svago, è luogo di impegno – gradevole, misurato, adeguato all’età fin che si vuole -, ma sempre di impegno si tratta.

Le attività ricreative di cui il bambino ha estremo bisogno e che dovrebbero essere garantite al pari di quelle strettamente educative sono compito di altre entità, se la famiglia per tutte le ragioni organizzative, economiche e culturali, che ci sono note, non può sopperirvi. E’ per questa ragione che negli scorsi anni si sono sviluppate iniziative, anche sostenute con finanziamenti pubblici, per garantire ai bambini occasioni di svago, di intrattenimento, di gioco e quindi di crescita. Di fronte alle difficoltà delle famiglie le istituzioni hanno creato o sostenuto i centri estivi, le settimane verdi, le iniziative di gioco, i laboratori natura, le attività sportive etc. E questo non perché la scuola chiude a fine giugno e bisogna tappare un buco ma perché a fine giugno è giusto che per i bambini inizi la ricreazione.

Pubblicità
Pubblicità

Questo era vero gli scorsi anni e lo è anche ora: la pandemia può davvero togliere ai bambini che hanno frequentato la scuola a partire dal 1° settembre 2020 il loro periodo di svago? Queste ultime settimane di chiusura (per la verità per alcuni bambini, figli di operatori sanitari, la scuola continua ad essere aperta) possono davvero mettere in discussione un principio tanto ovvio?

La scuola dell’infanzia durante l’ultimo anno ha svolto il suo compito con tutte le difficoltà del contesto garantendo ai bambini il diritto all’apprendimento. Ma dal primo luglio i bambini hanno un altro diritto, quello allo svago. Per questo ci vogliono competenze, energie e progetti, che la scuola non ha perché non è il suo ruolo ma altri hanno e sono pronti.

Se lasciamo che tutto si risolva nella sterile polemica tra i limiti della scuola e le esigenze della famiglia, le istituzioni avranno perso l’occasione di guardare all’infanzia come un bene prezioso“.

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza