Connect with us
Pubblicità

Ambiente Abitare

Giornata mondiale della Meteorologia: al centro la sfida dei cambiamenti climatici

Pubblicato

-

Il Trentino sta affrontando con grande impegno e serietà la problematica dei cambiamenti climatici, e mi piace ricordarlo oggi, in occasione della giornata Giornata Mondiale della Meteorologia, che segue a quella di ieri, dedicata all’acqua.

Quest’anno la giornata è centrata soprattutto sugli oceani, ma sappiamo che gli ambienti montani e in particolare le Alpi sono, assieme ai mari e agli oceani, gli ecosistemi sui quali i cambiamenti climatici impattano con maggiore forza. Lo ricordiamo soprattutto ai giovani, che stiamo coinvolgendo in tutta una serie di iniziative che si concretizzeranno anche nel prossimo Trento Film Festival, e nella partecipazione alla conferenza internazionale ‘Youth4Climate2021’, che si svolgerà a Milano a fine settembre.

Molto importante è inoltre il contributo del mondo scientifico e della ricerca del Trentino, con cui stiamo elaborando la Strategia provinciale di Mitigazione e Adattamento ai cambiamenti climatici. Abbiamo voluto infine che APPA svolgesse il ruolo di coordinamento sulla tematica dei cambiamenti climatici e facesse da capofila per il Trentino nello sviluppo delle opportune collaborazioni con ISPRA e con il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente.

Pubblicità
Pubblicità

Stiamo non a caso collaborando per la ultimazione del Piano Nazionale di Adattamento ai Cambiamenti Climatici. C’è dunque una dimensione locale, che riguarda gli impatti dei cambiamenti climatici sulle acque, i ghiacciai, gli ecosistemi, la salute umana e così via, sulla quale possiamo agire direttamente; ma c’è anche una dimensione globale, nazionale e internazionale, e anche qui il Trentino vuole continuare a fare, con convinzione, la sua parte“: con queste parole il vicepresidente e assessore all’ambiente della Provincia autonoma di Trento Mario Tonina ha voluto ricordare oggi la Giornata Mondiale della Meteorologia, un appuntamento voluto dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale per celebrare l’entrata in vigore nel 1950 della Convenzione che, per volontà delle Nazioni Unite, ne ha segnato la nascita.

Il percorso che la Provincia  autonoma sta sviluppando sul tema dei cambiamenti climatici non nasce certo oggi, ma si è arricchito negli ultimi mesi di nuove iniziative. In agenda vi è innanzitutto la stesura di uno specifico programma di lavoro, “Trentino Clima 2021-2023“, che porterà alla definizione  della Strategia provinciale di Mitigazione e Adattamento ai cambiamenti climatici.

Allo stato attuale il programma è in fase di elaborazione all’interno del Tavolo provinciale di coordinamento e di azione sui cambiamenti climatici, con la collaborazione dei principali attori scientifici del territorio: Università di Trento, Fondazioni FEM, FBK, il MUSE-Museo delle scienze e HIT. La previsione è che entro aprile il programma venga sottoposto alla Giunta per l’approvazione. L’idea di fondo è che le misure di mitigazione, ovvero di riduzione delle emissioni di gas serra, siano quelle contemplate nel nuovo Piano energetico ambientale provinciale: in particolare, ridurre entro il 2030  le emissioni climalteranti del 55% rispetto ai livelli del 1990, come previsto anche dalle ultime indicazioni europee.

Pubblicità
Pubblicità

Le misure di adattamento ai cambiamenti climatici saranno invece declinate nei piani e nei programmi di settore, perché riguardano i diversi ambiti su cui impatteranno i cambiamenti comunque previsti, secondo le previsioni elaborate a livello internazionale. Alcuni piani hanno delle scadenze vicine e quindi si sta lavorando per includere comunque nuove misure di adattamento. Un esempio è il Piano di tutela delle acque che conterrà indicazioni e valutazioni in tal senso.

In generale, la Strategia sui cambiamenti climatici e la Strategia provinciale sullo sviluppo sostenibile sono documenti molto importanti, perché  influenzeranno  tutti i programmi provinciali, compresi gli strumenti di programmazione delle risorse finanziarie.

Abbiamo poi l’impegno sul versante partecipativo. La lotta ai cambiamenti climatici attraversa trasversalmente la società e impegna tutte le sue componenti: non solo la politica, quindi, ma anche le forze sociali e produttive, e naturalmente tutti i cittadini. Il Forum trentino sui cambiamenti climatici, creato proprio per questo scopo, sta organizzando a questo proposito una “Conferenza dei Giovani sul Clima (COY Trentino Alto Adige)”, che si terrà nell’ambito della 69esima edizione del Trento Film Festival, finalizzata anche alla partecipazione di una delegazione di giovani trentini all’evento internazionale “Youth4Climate2021” che si terrà a Milano fra il 28 settembre e il 2 ottobre.

Sempre riguardo ai giovani, un’attenzione particolare è rivolta alle scuole. Lo scorso anno è stato costruito un percorso, promosso dalle realtà che partecipano al Forum trentino sui cambiamenti climatici, per elaborare proposte educative specifiche sul tema clima. L’iniziativa verrà riproposta anche quest’anno.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza