Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Moena: «No all’eliminazione de “La Gran Vera”, è un messaggio di speranza!»

Pubblicato

-

Spett. Direttrice,

le scrivo in merito all’articolo uscito ieri sulla Vostra testata a firma Garavelli Mario che riporto per comodità sua in formato ristretto in calce con alcune sottolineature.

Premesso che ogni proposta va ascoltata, per carità, mi permetto di esprimerle in qualità di curatore onorario a vita della Sezione grande guerra del Museo Ladino di Fassa e curatore della mostra stessa alcune forti perplessità e critiche sull’articolo che avete pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Vedo che il Sig. Graravelli ignora alcuni fatti importanti peraltro pubblicati negli scorsi anni da testate locali e nazionali che hanno dato ampio spazio alla mostra permanente al suo sviluppo e al suo continuato successo!

La mostra permanente è visitata ancora oggi da migliaia di persone. (Garavelli: ma forse ora la gente ne ha abbastanza)

La mostra permanente è soprattutto il luogo della memoria del popolo Ladino, della storia tirolese e della valle che meritano imperitura sistemazione. E’ anche un luogo del ricordo per i soldati del Regio Esercito Italiano mandati a combattere una guerra terribile.

Pubblicità
Pubblicità

Uno spazio, dedicato alle generazioni future per la memoria di un popolo minoritario che merita in suo doveroso spazio che peraltro fino all’apertura del 2014 non aveva trovato voce per la propria memoria di guerra.

Il fatto che Garavelli non abbia colto questa eccezione storica specifica è sorprendente in quanto afferma di aver vistato ripetutamente l’esposizione.

Spazio peraltro approvato e co – finanziato dalle istituzioni Regionali e Provinciali oltre che dagli enti locali. Tra i primi anche il Comun General de Fasha e la PAT.

La mostra permanente nata nel 2014 è non solo una esposizione di oggetti silenziosi ma è una voce chiara contro la guerra con l’obiettivo di raccontare la storia dell’uomo al di la delle bandiere. Cosa che stampa, pubblico e soprattutto le istituzioni ci riconoscono da anni.

Volerla eliminare è l’ennesima volontà di delenda memoriae che i Ladini non possono e non devono accettare!

La mostra, e il Sig. Mario Garavelli dovrebbe esserne informato vista la sua professione, è già in predicato di divenire museo permanente grazie all’attenzione delle istituzioni e al plauso del pubblico. Futura Sezione  Grande Guerra del Museo Ladino di Fassa.

Sono già in essere accordi e tavoli di lavoro avanzati di  dialogo tra le istituzioni ed esiste un piano di finanziamento.

La mostra è inoltre il perno di un programma già ben avviato di museo integrato fra circuiti all’aperto e l’esposizione grazie al noto lavoro dell’Associazione sul Fronte dei Ricordi.

Tra queste future attività del previsto “Parco della Memoria della Grande Guerra in val di Fassa” si prevede il restauro dell’Ospizio di San Pellegrino. Il patrimonio della Grande Guerra a fianco dello sport si integra nella logica di un cambio di rotta verso aspetti culturali che portano turismo culturale di qualità e allungamento delle stagioni! La pista ciclabile prevista tra Moena e il Passo ne è un chiaro esempio. Gli anelli didattici ed escursionistici della guerra, che sono 8, trovano sostegno culturale nell’esposizione di Moena.

A questo progetto aderirà anche il Muse che si è dichiarato molto interessato ad integrare il museo all’aperto con una sezione museale propria affiancata a quella di Moena e a quella di archeologia militare prevista all’Ospizio.

Il temine “si trascina da qualche anno” usato dal sig. Garavelli dimostra quanto sia poco informato sui numeri dei vistatori che dovrebbro “averne abbastanza” e sulla programmazione futura relativa all’evento che ne deriva.

Ben venga in altro luogo un museo dello sport contemporaneo.…ma attenzione ! tutte le esposizioni su simile argomento hanno avuto scarso appeal…. ma a mio avviso non è accettabile lo scambio con cui contenti di esaltare “le italiche glorie” ci si trova pronti a cancellare la memoria storica dei ladini, dei trentini e di tutti i soldati raccontata in un modo diverso a Moena.

Peccato che è grazie a  “La Gran Vera” e alle istituzioni come queste che si contribuisce seriamente la messaggio di speranza perché si fa tesoro del passato per il futuro.

Mi domando, poi, come la proposta di Garavelli, non tenga conto del numero di addetti già coinvolti nel progetto Gran Vera che andrebbero spazzati via, e come sia supportata da fatti concreti e cioè, per esempio, abbia già a disposizione, curatori, materiali ecc. per partire con qualcosa tangibile. Esiste già un comitato ? un gruppo di lavoro ? o è soltanto una butade fine a se stessa?

E poi mi domando perché si debba materialmente sloggiare qualcuno piuttosto che con un concreto progetto in mano non si vada a cercare un luogo consono?

La sezione museale “Grande Guerra del Museo Ladino di Fassa” consta di un notevolissimo patrimonio di materiali acquisiti in più di 30 anni di ricerca ed è una delle più prestigiose raccolte monografiche europee sulla storia di una minoranza nel conflitto mondiale.

Tutti credono giustamente che il turismo culturale sia uno degli sbocchi fondamentali per uscire dalla crisi delle variabili del turismo mordi e fuggi. Certamente un museo dello sport può fare la sua parte ed ha una sua dignità in quanto tale e in quanto parte della cultura della società contemporanea. Certamente però, ne sono convinto, e spero lo siano anche le persone che mi leggono in copia, non è spazzando via la storia che si creano generazioni future capaci di apprezzare il “valore della gioia e del divertimento”.

La Gran Vera è un messaggio di speranza! Lo è dal primo giorno in cui è stata inaugurata e cosi è vista dalla maggior parte dei visitatori che lasciano commenti toccanti sull’albo degli ospiti. Certo il divertimento a cui si riferisce Garavelli è di un altro tipo, ma se il Sig. Garavelli, che ci ha visitato più volte a quanto pare, si fosse soffermato a lasciare il suo commento su quel libro, forse si sarebbe reso conto di che cosa pensa realmente la gente dell’esposizione.

Spero che gentilmente pubblichiate la mia lettera dando equa e democratico spazio alla risposta. Ringraziandola anticipatamente le porgo un cordiale saluto.

Dr. Michele Simonetti “Federspiel” – Curatore onorario sez. Grande  Guerra Museo Ladino di Fassa

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

 

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza