Connect with us
Pubblicità

Trento

Lorenzo Ossanna nuovo assessore regionale ma si aprono delle pericolose crepe nel centrodestra

Pubblicato

-

Ci sono voluti tre scrutini per eleggere Lorenzo Ossanna nuovo assessore regionale al posto del dimissionario Claudio Cia. Nei primi due scrutini ha raggiunto prima 33 e poi 34 voti (la maggioranza assoluta era a 36).

Poi al terzo scrutinio dove non era più prevista la maggioranza assoluta ma la maggioranza semplice è stato eletto assessore regionale con 39 voti; 20 voti sono andati ad Alex Marini, 6 le schede bianche. In aula non sono mancati i momenti di tensione e le colombe nelle prime due votazioni hanno colpito inesorabilmente.

Il neoassessore ha ringraziato il presidente Kompatscher e il vicepresidente Fugatti e tutti coloro che gli avevano espresso fiducia, impegnandosi “per consolidare e far crescere la nostra autonomia e la collaborazione tra le due province autonome”.

Pubblicità
Pubblicità

Walter Kaswalder e Luca Guglielmi del Gruppo consiliare Autonomisti Popolari-Fassa hanno accolto con soddisfazione la nomina del consigliere Ossanna quale Assessore regionale agli Enti locali. I due rimarcano come la vicinanza delle forze autonomiste alla maggioranza popolare e autonomista alla guida della Provincia di Trento sia da tempo testimoniata dall’accordo firmato direttamente con Matteo Salvini nell’estate del 2018: in quel documento si prospettava la massima tutela per le minoranze linguistiche attraverso l’Europa delle Regioni e la rivitalizzazione dell’Euregio come luogo di salvaguardia delle Autonomie tirolesi.

«Queste iniziative hanno visto negli anni di Giunta Fugatti un nuovo vigore testimoniato dalla predisposizione della nuova sede dell’Euregio in via Grazioli. Siamo sicuri e convinti che tutte le forze autonomiste non possano che riconoscere lo sforzo in questa direzione della Giunta provinciale popolare e autonomista e crediamo che il percorso futuro sia segnato. Buon lavoro, dunque al nuovo Assessore Ossanna, convinto , come noi, che la strada intrapresa sia quella di un nuovo slancio regionale dell’Autonomia trentina, anche e soprattutto in chiave euroregionale.» – Concludono i due consiglieri regionali e provinciali del Gruppo Autonomisti Popolari-Fassa

Opposta invece la valutazione dell’assessore dimissionario uscente Claudio Cia migrato in Fratelli d’Italia che parla di “La triste continuazione della politica del baratto e del ricatto”

Pubblicità
Pubblicità

«Non si vuole in questa sede entrare nel merito della scelta effettuata – osserva Claudio Cia –  piuttosto si potrebbe disquisire sul metodo utilizzato per giungere a questa designazione, un metodo che ha dimostrato la totale incapacità di saper coinvolgere tutte le forze politiche di centrodestra attraverso un lavoro di squadra che sappia valorizzare le competenze e le sensibilità di tutti. Come peraltro già in troppi casi, il sospetto – diffuso anche tra gli elettori – è che il centrodestra trentino abbia finora saputo valorizzare solamente elementi provenienti dal mondo del centrosinistra, nonostante lo spot elettorale del Presidente Fugatti nel 2018 recitasse che assieme a lui erano “300 candidati, tutti con competenze, professionalità ed esperienze diverse, tutti con un unico scopo, un Trentino migliore».

E ancora: «Come abbiamo sempre sostenuto, soprattutto in politica, vi è una grande differenza tra la fedeltà cieca che i tifosi riservano alla propria squadra del cuore senza usare la testa e la lealtà che può esercitare chi viene coinvolto fin dal principio in un percorso che porti ad una decisione condivisa. È quindi particolarmente svilente venire a conoscenza dalla stampa di un accordo già sottoscritto, soprattutto per chi – come noi – ritiene che lo spazio della coalizione sia un qualcosa di serio e che non ci si possa limitare – soprattutto su decisioni così importanti – a votare a comando in aula».

«È bene che non si cerchi di accampare scuse per la mancanza di informazione in una coalizione che alle elezioni provinciali del 2018 comprendeva – oltre alla Lega – altre otto forze politiche e grazie alle quali è stato possibile vincere e governare tanto in Provincia (senza PATT) quanto in Regione. Non ci si nasconda quindi dietro al fatto che – in Regione – Fratelli d’Italia si trova all’opposizione, perché non si è credibili.»

Claudio Cia ribadisce anche che l’accordo non è tra PATT/SVP e centrodestra ma tra PATT/SVP e Lega (con molti Consiglieri di questa forza politica che hanno giustamente espresso delle perplessità ancora una volta non sulla persona scelta, ma sul metodo utilizzato).

«Non si pensi però di andare lontano con gli accordi sottobanco – continua Cia – con la politica del do ut des. Le elezioni amministrative del 2020 ci hanno insegnato che il PATT si trova più a suo agio con il centro-sinistra (si contano sulle dita di una mano i Comuni in cui il famoso “block frei” ha portato ad una collaborazione con il centro-destra). Non si dia per scontato – a seguito dell’elezioni di Ossanna ad Assessore regionale – l’appoggio del PATT alla coalizione di centro-destra nel 2023, perché di tempo ne manca ancora molto. Questa non è strategia, è la triste continuazione della politica del baratto e del ricatto.»

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Fiemme, Fassa e Cembra7 ore fa

Vola con la macchina in un dirupo per 200 metri, gravissimo 88 enne di Predazzo

Fiemme, Fassa e Cembra8 ore fa

La storia di Michela: «La mia vita come un arcobaleno e un sogno da raggiungere»

Trento9 ore fa

Coronavirus: contagi in calo e ricoveri stabili nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento16 ore fa

Loredana Ciccantelli, Confapi Trentino: «Il Trentino ha dimostrato di avere un piano di azione concreto per quanto riguarda l’accoglienza turistica»

Riflessioni fra Cronaca e Storia17 ore fa

Filosofia politica. Verità o autorità? Da dove origina la legge?

Telescopio Universitario18 ore fa

Amministrazione condivisa: verso un “Recovery Plan civico”. Convegno giovedì 20 a Giurisprudenza

Alto Garda e Ledro18 ore fa

La mostra ufficiale del Museo di Auschwitz-Birkenau a Riva del Garda

Arte e Cultura18 ore fa

Living Memory, la forza dell’impegno. In programma teatro, musica e testimonianze

Bolzano18 ore fa

Tentò di uccidere l’ex a Bronzolo: pena ridotta in appello per un nigeriano

Arte e Cultura18 ore fa

A Nogaredo presentato il volume “Capolavori” della Regione

Giudicarie e Rendena18 ore fa

Porte di Rendena: il Piedibus è già un successo

Bolzano18 ore fa

Rapina impropria, danneggiamento e aggressione alla Polizia: coppia di marocchini finisce in manette

Rovereto e Vallagarina18 ore fa

Uccisione cane da parte dei lupi: l’uomo è rimasto accerchiato in balia dei lupi per 30 minuti

Trento19 ore fa

Omicron: nel 53% dei casi il primo sintomo è il mal di gola. Ecco i nuovi sintomi

Val di Non – Sole – Paganella1 giorno fa

Altri 209 contagi da Coronavirus nelle Valli del Noce

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento1 settimana fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza