Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto: l’Università è una risorsa fondamentale per il futuro della città

Pubblicato

-

Il nuovo Rettore dell’Università di Trento, Flavio Deflorian, in Commissione speciale. “La presenza dell’Università a Rovereto è un importante motore per lo sviluppo della città, una risorsa che nel tempo si è radicata grazie alla presenza della Facoltà di scienze cognitive, agli importanti investimenti fatti a Meccatronica e nella ex Manifattura, alla collaborazione attiva anche l’Università di Verona,  ai progetti di ricerca già attivi sul territorio” –

Così la Vicesindaca e Assessora all’Università, Giulia Robol, in apertura di seduta della Commissione SpecialeGestione delle emergenze economico-sociali” del Comune di Rovereto.

Una seduta alla quale ha preso parte il Rettore, recentemente eletto, Falvio Deflorian. L’assessora Robol ha tratteggiato il quadro di una città che ha operato, nel corso degli ultimi anni,  scelte politiche volte a favorire l’insediamento e lo sviluppo dell’Università in città e che si propone come attore principale in un progetto di accademia diffusa sul territorio.

Pubblicità
Pubblicità

In quest’ottica si inseriscono, ha ricordato, alcuni temi importanti legati anche per la riqualificazione urbanistica, come lo Studentato. “Anche per quanto riguarda la discussione di CIBIO, se scelte diverse sono state fatte perché ritenute più opportune, è fondamentale che  Rovereto sia dimenticata e  faccia parte di questo sistema di Accademia diffusa, proprio per le potenzialità che porta e per dare continuità e senso agli investimenti fatti nel recente passato. E’ necessario un tavolo congiunto tra gli attori principali: comuni di Rovereto e Trento, Provincia, Università, per stabilire un piano di indirizzi che lavori e studi le potenzialità in campo per implementare la formazione universitaria trentina”.

Il Rettore Deflorian, ha voluto ricordare lo spazio dato nel suo programma al tema di Rovereto, come elemento strategico per lo sviluppo dell’Ateneo. Ha parlato della necessità di superare la visione di una università in un solo luogo e di quanto sia importante ragionare su più sedi connesse tra loro. Ha ricordato i dipartimenti presenti a Rovereto e le collaborazioni attive, anche attraverso gli assegni di ricerca.

Deflorian ha ricordato che in questi anni  ha interagito con Rovereto nel Polo Meccatronica e Manifattura e ha parlato della necessità di rilanciare anche attraverso progetti di ricerca. Rovereto, ha detto, ha alcune caratteristiche importanti che possono essere utili per valorizzare la presenza dell’Università. CIBIO, ha detto, è legato a Trento per medicina, ma a Rovereto c’è lo spazio per nuove imprese,  che potranno riguardare la scienza della vita.

Pubblicità
Pubblicità

Ha parlato di tre “incubatori”: il primo nell’ambito delle energie rinnovabili, il secondo il polo meccatronica, il terzo il polo tecnologico, per creare presupposti nel prossimo futuro a Rovereto. Il tema non sono le distanze chilometriche; ci sono spazi anche per  nuove iniziative che possono essere potenziate (ad esempio nell’ambito della cultura con il MART). Per Deflorian, le vocazioni di Rovereto, cultura e industria, e gli spazi della città possono dare tanto in termini di sviluppo. Ha detto di credere in una università del Trentino e dei trentini . “Il campanilismo di una voltaha dettoormai è alle spalle”.

Sull’opportunità di mantenere alta l’attenzione sul tema dell’Università è intervenuto il Presidente della Commissione, Adrea Zambelli, che ha ringraziato il rettore per la presenza e ha sottolineato come negli ultimi venti anni il tema sia maturato nella consapevolezza della città: “Rovereto vuole diventare città universitariaha dettoe non solo ospitare l’Università”.

Da parte dei Commissari, è arrivata unanime l’approvazione per un percorso che veda la città di Rovereto sempre più universitaria e auspicata una maggiore presenza. Un tema importante trattato in Commissione è stato quello delle opportunità legate all’uso delle tecnologie che hanno annullato le distanze e consentono una Università diffusa.

L’incontro tra il nuovo Rettore e la Commissione specialecommenta la Vicesindaca Robol – ci ha permesso di eviscerare un tema fondamentale per la nostra città. Investire sulla formazione, sulla ricerca, sulle nuove idee, significa creare un futuro a Rovereto e soprattutto alle nuove generazioni, che possono trovare nell’Università un luogo, oltre che di crescita personale e culturale, di scambio e confronto, dove possono nascere nuove idee e nuove opportunità per il territorio stesso”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime
    Quella del legno è una filiera in affanno, alla costante ricerca di materie prime che scarseggiano o costano troppo per fronteggiare una domanda in costante ascesa. Carenza di materie prime La domanda supera l’offerta a... The post Una Borsa Nazionale del Legno per sopperire la mancanza di materie prime appeared first on Benessere Economico.
  • Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis
    In attesa della prima scadenza a fine giugno del blocco dei licenziamenti, per dare una spinta all’occupazione e scongiurare un boom di licenziamenti, il Governo sta pensando ad un “contratto rioccupazione”. Contratto di rioccupazione, cos’è... The post Contratto di rioccupazione e sgravi contributivi: le novità proposte dal Decreto Sostegni Bis appeared first on Benessere Economico.
  • Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro
    Le esperienze enogastronomiche sono ormai parte integrante dell’esperienza turistica offerta dal nostro Paese, tanto che il covid non è riuscito a fermare la sua potenza economica e il suo appeal commerciale. Rapporto sul Turismo Enogastronomico... The post Il turismo enogastronomico cresce anche in pandemia : le tendenze e i cambiamenti del prossimo futuro appeared first […]
  • Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo
    Sicuramente, uno dei settori più colpiti dalla pandemia è stato quello del turismo. Per questo motivo sono stati stanziati 130 milioni di euro da investire nel settore, valorizzando i servizi di ospitalità collegati alla trasformazione... The post Recuperare e riconvertire gli edifici dismessi: un’opportunità per il turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza