Connect with us
Pubblicità

economia e finanza

Camera di Commercio, forte contrazione del reddito e nell’occupazione. Bort: «Per molte aziende situazione drammatica»

Pubblicato

-

Sulla congiuntura economica, pesano gli effetti della “seconda ondata“. In grave sofferenza il comparto turistico in tutte le sue componenti.

Dopo un’estate in cui erano stati colti segnali di recupero complessivi e confortanti, l’indagine sulla congiuntura in provincia di Trento relativa all’ultimo trimestre del 2020 – curata dall’Ufficio studi e ricerche della Camera di Commercio, in stretto collegamento con ISPAT-Istituto di statistica della Provincia – traccia un quadro che risente pesantemente della cosiddetta “seconda ondata” della pandemia e rileva nuove, gravi conseguenze sulla capacità produttiva delle aziende, in particolare quelle legate all’industria turistica.

La ripresa dei contagi e le conseguenti restrizioni introdotte dai DPCM del 24 ottobre e del 3 novembre hanno, di fatto, penalizzato in modo significativo la stagione invernale nei suoi mesi più importanti, quelli che coincidono con le festività natalizie.

Pubblicità
Pubblicità

Oltre all’impossibilità di accedere agli impianti sciistici, sono stati annullati importanti eventi catalizzatori dei flussi turistici, come i mercatini di Natale e gli eventi collegati alle festività.

I risultati dell’indagine mettono dunque in evidenza un quadro di crisi marcata, con una perdita di fatturato complessivo, per i settori indagati, pari a -14% nel trimestre. La riduzione dei ricavi è quindi significativa, seppur più contenuta rispetto a quella evidenziata nel trimestre aprile-giugno, che era coinciso con il momento più acuto della prima ondata di contagi e che aveva causato una riduzione del fatturato prossima al 30%.

I ricavi delle vendite subiscono importanti contrazioni, ma non di portata drammatica per settori come il manifatturiero, i trasporti e il commercio, che oscillano tra il -3 e il -6%.

Pubblicità
Pubblicità

Altri ambiti, come l’edilizia, evidenziano invece una sostanziale tenuta, mentre i servizi alle imprese risultano addirittura in crescita, anche per effetto di un aumento della domanda di prestazioni legate proprio alla presenza della pandemia, come ad esempio la pulizia e la sanificazione.

Risulta invece più negativa la situazione per i servizi alla persona, che registrano un calo superiore al 12%, ma sono soprattutto le categorie ristoranti-bar (-48,1%), attività sportive e ricreative (-59,9%) e il settore ricettivo (-74,1%) a caratterizzarsi per le contrazioni più drammatiche, segnando un divario cospicuo rispetto agli altri settori.

Analoghe considerazioni si possono fare sull’andamento dell’occupazione, nonostante sia in parte distorto dal provvedimento che impedisce i licenziamenti e tra gli occupati vi siano anche tutti gli addetti temporaneamente in cassa integrazione. A fronte di un’occupazione con variazioni poco significative nei settori meno colpiti, si riscontra una contrazione del 25% per ristoranti-bar e addirittura del 50% per gli alberghi e le altre strutture ricettive.

Il giudizio degli imprenditori trentini sulla redditività e sulla situazione economica delle proprie aziende evidenzia un sensibile divario tra settori, da ricondursi al diverso impatto con cui la crisi, negli ultimi mesi del 2020, ha colpito i principali comparti dell’economia locale.

Tra le imprese del ricettivo, dei ristoranti-bar e delle attività sportive-ricreative si rileva un’ampia a percentuale di giudizi insoddisfacenti compresa tra l’80 e il 90%. Migliore, ma pur sempre molto negativa, risulta la situazione nei servizi alla persona, con oltre il 55% delle imprese insoddisfatte della loro redditività.

I restanti settori evidenziano invece una situazione meno drammatica.

Le opinioni degli imprenditori sulle prospettive aziendali (arco temporale di un anno) sono meno negative rispetto al loro giudizio sulla situazione economica degli ultimi mesi, ma pur sempre poco confortanti. Il 22,3% dei titolari si aspetta un andamento in crescita, il 52,3% prevede una condizione stazionaria, mentre il restante 25,4% ritiene che subirà un peggioramento.

Durante il suo intervento il presidente Giovanni Bort ha ricordato che esattamente un anno fa il governo Conte limitava il lavoro delle aziende italiane. «La situazione nei settori a cui è stata stata addossata la responsabilità e l’onere dell’emergenza sanitaria e per molte altre attività la situazione è drammatica» – Ha esordito Bort che ha aggiunto: «I numeri appena presentati indicano una perdita per queste attività superiori al 30% e per le attività che lavorano nel turismo addirittura di oltre il 60%. Sappiamo purtroppo che molte di queste aziende quando la pandemia rientrerà non riapriranno più. Chiediamo quindi  indennizzi certi ed adeguati al peso che economico che lo Stato ha fatto pesare su queste attività.» 

“Sulla base di questi dati presentati oggi – ha continuato Giovanni Bort, Presidente della Camera di Commercio di Trentonel corso del 2020 il sistema economico Trentino ha perso il 9,3% del fatturato complessivo: circa 3 miliardi di euro. La mancanza di queste risorse non solo peserà fortemente nei prossimi mesi in termini di minori investimenti e di minore capacità di spesa delle famiglie, ma potrà favorire l’infiltrarsi della criminalità nel nostro tessuto imprenditoriale. Per questo motivo, pochi giorni fa abbiamo sottoscritto con i vertici della Guardia di Finanza un protocollo d’intesa al fine di intensificare le attività di monitoraggio e controllo per prevenire qualsiasi interferenza malavitosa”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza