Connect with us
Pubblicità

Trento

Scontri davanti alla caserma di Piacenza: Carabinieri denunciano anche anarchici trentini

Pubblicato

-

Pubblicità

Pubblicità

Sono stati quasi tutti identificati e denunciati i 60 anarchici che a inizio febbraio hanno manifestato, lanciato sassi contro il comando dei carabinieri e insultato i militari a Piacenza.

Tra i denunciati anche ragazzi dei gruppi anarchici del Trentino dislocati per lo più a Rovereto e Trento.

Come riporta il quotidiano Il Piacenza, cinquanta militanti d’area anarco-insurrezionalista, tutti con precedenti penali o di polizia, (alcuni anche gravi) sono stati denunciati dal Nucleo Informativo dei carabinieri perché ritenuti responsabili in concorso tra loro di organizzazione di manifestazione non autorizzata, interruzione aggravata di pubblico servizio, vilipendio delle forze armate, radunata sediziosa e violazione delle norme di contenimento in materia di emergenza epidemiologica da covid-19.

Pubblicità
Pubblicità

Il 7 febbraio, per tutto il pomeriggio, davanti al carcere di Piacenza, con un sit-in di protesta, insieme ad altri militanti, circa 60 in totale, provenienti da diverse regioni del nord Italia, avevano manifestato la propria solidarietà in favore di un detenuto, da poco trasferito alle Novate, che in precedenza era nel carcere di Ascoli Piceno dove dopo una rivolta alcuni detenuti erano deceduti.

Saputo del fermo di 4 anarchici, avvenuto durante la manifestazione, la sessantina di amici ne ha chiesto la liberazione cominciando ad insultare, minacciare ed aggredire le forze di polizia davanti alla caserma. Poi la cosa è degenerata in violenze, scontri e tensioni gratuite.

«Ciò cagionava» – viene riportato sulla nota stampa dei carabinieri – un perturbamento dell’ordine e della sicurezza pubblica che portava alla chiusura al pubblico, per motivi di sicurezza, di tutti gli uffici del comando e il reimpiego davanti all’ingresso principale dell’intero contingente del servizio di ordine pubblico che si trovava davanti al carcere. Per circa mezz’ora, inoltre, sino a quando la manifestazione improvvisata ha avuto luogo, via Beverora è stata chiusa al traffico».

Pubblicità
Pubblicità

I carabinieri del Nucleo Informativo, con l’ausilio dei colleghi di Bologna, Modena, Reggio Emilia, Torino, Como, Milano, Genova, Trento e Vicenza, dopo aver attentamente visionato materiale informatico, i video delle telecamere di videosorveglianza e svolto un minuzioso lavoro di interscambio informativo, sono riusciti a identificare compiutamente 60 manifestanti.

Si tratta di 21 uomini e 29 donne, tra i 20 e i 41 anni, residenti nelle provincie o città di Pavia, Milano, Torino, Trento, Brescia, Cuneo, Genova, Vicenza, Varese, che sono stati denunciati per concorso in organizzazione di manifestazione non preavvisata all’autorità di pubblica sicurezza, concorso in interruzione aggravata di pubblico servizio, concorso in vilipendio delle forze armate, radunata sediziosa e violazione delle norme di contenimento in materia di emergenza epidemiologica da covid-19.

Per tutti, inoltre, è stata avanzata alla locale Questura la proposta di foglio di via obbligatorio dal Comune di Piacenza.

Pubblicità
Pubblicità
PubblicitàPubblicità
Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
Valsugana e Primiero2 ore fa

Emozione e commozione per i «10 anni di Aluray». Presenti oltre un centinaio di persone

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Possibili sospensioni notturne nell’erogazione dell’acqua potabile a Fondo

Trento2 ore fa

Futili motivi alla base dell’accoltellamento di Mattarello

Val di Non – Sole – Paganella2 ore fa

Fondo, Cavareno e Coredo: attivo fino alla fine di agosto il servizio medico per i turisti

Le ultime dal Web2 ore fa

Massimiliano Rosolino: “Chi non ride non vince”, la foto con la Marmolada sullo sfondo. Scoppia la polemica

Fiemme, Fassa e Cembra3 ore fa

Marmolada: l’appello del fratello di Davide Miotti

Bolzano3 ore fa

Grave incidente in A22: si ribalta con l’auto e viene sbalzata fuori dal veicolo: una donna elitrasportata in ospedale

Fiemme, Fassa e Cembra4 ore fa

Marmolada: il numero di vittime riconosciute sale a 6

Trento5 ore fa

Coronavirus in Trentino: 751 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Fiemme, Fassa e Cembra5 ore fa

Marmolada: trovati i resti della 10^ vittima

Rovereto e Vallagarina5 ore fa

Lupo e chiosco laghetto dei Poiani: le precisazioni del sindaco di Vallarsa

Ambiente Abitare6 ore fa

Allarme incendi, PEFC: tra siccità e temperature record, a rischio migliaia di ettari di bosco

Fiemme, Fassa e Cembra6 ore fa

La valle di Cembra e il Curling piangono Nino Pezzin

Valsugana e Primiero6 ore fa

Danza, musica e nuovi media: a Pergine Festival “Augmented me” di Mopstudio. In piazza Fruet, la restituzione di “Harvest”

Rovereto e Vallagarina6 ore fa

Alpe Cimbra: Degustando l’Oltresommo

Valsugana e Primiero4 settimane fa

Sbanda, va in contromano e rischia di scontrarsi con altre auto prima di entrare in statale – IL VIDEO

Telescopio Universitario4 settimane fa

UniTrento: da vent’anni il mondo fa tappa qui

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 267 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Politica4 settimane fa

Referendum, vittoria dei sì ma niente quorum. Amministrative: nei grandi comuni avanti il centro destra

Valsugana e Primiero3 settimane fa

Trovato morto in piscina Stefano Lorenzini di Levico Terme

Trento4 settimane fa

Attimi di paura alla stazione delle corriere di Trento!

Italia ed estero4 settimane fa

Crolla un ponte sospeso durante l’naugurazione: 25 feriti – IL VIDEO

Telescopio Universitario3 settimane fa

UniTrento – Ucraina, accolte le prime due studiose

Politica3 settimane fa

L’abbraccio mortale col PD affonda definitivamente il M5stelle

Rovereto e Vallagarina4 settimane fa

Rovereto, continuano gli atti vandalici: prese di mira le auto parcheggiate

Val di Non – Sole – Paganella2 settimane fa

Fausto Iob è stato ucciso, arrestato il presunto colpevole

Politica3 settimane fa

Claudio Cia: «Patt è solo l’ombra del suo passato e pronto a mettersi con tutti per il potere»

Trento2 settimane fa

Chico Forti, lo zio Gianni: «Perchè chi ha promesso non ha mantenuto la parola?»

Trento2 settimane fa

Stavano progettando un attentato, arrestati due Kosovari dell’ISIS a Rovereto

Trento3 settimane fa

Piazza santa Maria Maggiore: nascondono la droga sotto terra e nella Basilica – I VIDEO DEL DEGRADO

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Categorie

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

di tendenza