Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

La 3a UC del Liceo Russell “a scuola di retorica”: quando il dibattito diventa una gara di cittadinanza e democrazia

Pubblicato

-

Tra le tante difficoltà che la pandemia ha posto alle attività didattiche, al Liceo Russell i progetti riescono a trovare piena realizzazione.

Dopo 8 ore di formazione, articolate in quattro incontri da due ore, si è felicemente concluso un interessante progetto che ha coinvolto tre classi di tre Istituti diversi, tra cui la 3^UC del liceo clesiano.

“A scuola di retorica”, infatti, è una iniziativa didattica promossa dalla Associazione ATTI, in partenariato con il Liceo Russell e l’ITET Pilati di Cles, l’Istituto La Rosa Bianca di Cavalese, il Coordinamento Teatrale Trentino e con il contributo di Fondazione Caritro tramite il bando scuola-territorio.

Pubblicità
Pubblicità

Attraverso un ciclo di lezioni online basate sull’educazione comunicativa, la costruzione argomentativa e la sensibilizzazione ai temi di attualità e di interesse comune, gli studenti sono stati condotti all’osservazione delle strategie comunicative e all’acquisizione dei mezzi retorici per diventare comunicatori coscienti in grado di interfacciarsi con il mondo adulto.

Tutte gli incontri, sotto la sapiente guida dei formatori Pino Costalunga e Beatrice Eleuteri, hanno visto la partecipazione attiva degli studenti, che in prima persona hanno potuto sperimentare tecniche teatrali, selezione di temi, ricerca di fonti e, infine, il dibattito al fine di sviluppare un pensiero trasversale proiettato al contesto reale contemporaneo.

Riprendendo il principio pedagogico della maieutica socratica, il progetto ha voluto sviluppare nei ragazzi abilità fondamentali per la comprensione degli argomenti trattati in classe, per la gestione dell’ansia nel parlare in pubblico, per la ricerca autonoma e l’approfondimento delle materie e spostare la sua attenzione fuori dall’edificio scolastico.

Pubblicità
Pubblicità

Così, dopo settimane di preparazione e allenamento, il primo marzo gli studenti di 3^UC in diretta Facebook, alla presenza dell’organizzatore e moderatore dell’evento dott. Leonardo Sartori, di Meri Malaguti presidente di Ass. ATTI, dei formatori Beatrice Eleuteri e Pino Costalunga, e di una giuria appositamente scelta costituita dal dott. Fabio Bazzanella (referente per Fondazione Caritro), il dott. Federico Bonati (giornalista), la dott.ssa Claudia Gelmi (direttrice del Coordinamento Teatrale Trentino) e la dott.ssa Tiziana Cavallo (Responsabile della comunicazione dell’Ateneo Scaligero), indossando i panni di oratori hanno sfidato in un vero e proprio dibattito gli studenti di Cavalese.

Fulcro della loro competizione verbale è stato il tema “Libertà senza confini o Controllo a fin di bene?”.

Tre gli attori del dibattito, Claudio, Chouaib e Riana, e uno il rappresentante del gruppo classe e del liceo, Amy.

Presentando i propri ragionamenti e confutando gli argomenti avversari prima a sostegno della Libertà e poi del Controllo, in due momenti consecutivi i nostri oratori hanno tirato fuori le loro abilità comunicative, senza perdere di vista le argomentazioni più efficaci.

Per circa due ore gli insegnanti, i compagni di classe, amici e familiari hanno potuto assistere a un talk show in cui rispetto dei turni, dell’opinione altrui, spirito critico e tanta grinta l’hanno fatta da padrone.

La “piazza virtuale” si è trasformata così in un banco di prova di tecniche argomentative dove la parola orale con la sua forza persuasiva ha avuto un ruolo centrale all’interno di un confronto strutturato, equo e leale.

All’interno del gioco le strategie messe in atto da Claudio, Chouaib e Riana sono state quelle che hanno colpito di più la giuria, che alla fine ha decretato la 3^UC come gruppo vincente, assegnando a Riana, insieme ad un’altra studentessa de “La Rosa Bianca”, il titolo di migliore oratrice.

Ciò che rimane è l’alto valore formativo di questa esperienza: dibattere, infatti, aiuta gli studenti a lavorare in gruppo, ad ascoltare attivamente l’altro e a “prendere posizione” apertamente; consente loro di autovalutarsi, migliorando la propria consapevolezza e l’autostima.

Il dibattito, oltre ad accrescere le abilità dialettiche, logiche e oratorie, avvicina i giovani a importanti questioni sociali e civili che rischierebbero di rimanere fuori dalle aule scolastiche, maturando un senso di appartenenza alla comunità-scuola e rinsaldando un legame affettivo con il proprio Istituto.

Lo scambio di idee, inoltre, allena la mente a considerare le opinioni diverse dalla propria e a non trincerarsi dietro le convinzioni personali; allarga gli orizzonti conoscitivi e il bagaglio di competenze degli studenti, aiuta a maturare una visione globale su un determinato problema.

Se nella piccola aula scolastica gli studenti, dunque, imparano a confrontarsi da cittadini democratici, allora la Retorica ancora oggi diventa una scuola di cittadinanza e democrazia.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]

Categorie

di tendenza