Connect with us
Pubblicità

Trento

Una pista di ciclocross al posto del Parco dei Ciliegi di Mesiano

Pubblicato

-

Secondo molti la ciclopedonale di Gocciadoro è un progetto senza senso. (qui articolo)

Costoso: con l’ultimo ritocco alla cifra stanziata si è arrivati a quasi 600 mila euro per circa 300 metri di percorso e devastante. La larghezza di 2 metri e mezzo che è la minima prevista per una ciclopedonale e le relative opere di rinforzamento andrebbero a stravolgere la parte più antica e selvaggia del parco di Gocciadoro: quella del Montello.

Tutto cambierebbe però se questa ciclopedonale che al momento è anche senza uscita, diventasse di collegamento con la pista di ciclocross e Mountain Bike che potrebbe essere costruita al “Parco dei Ciliegi” di Mesiano che si trova dietro al Dipartimento di Ingegneria.

Pubblicità
Pubblicità

La richiesta è del Coni e risale al 2018 e di seguito riportiamo il comunicato allora diffuso: ”Nell’assestamento di bilancio del Comune di Trento, lo scorso 25 luglio, si è deciso di finanziare il collegamento ciclo pedonale tra i parchi di Gocciadoro e del Montello. La proposta era nata dal consigliere della federciclismo trentina Cristiano Mosca: valorizzare il parco pubblico del Montello, sotto Mesiano, tramite la predisposizione di un piccolo bike park con un tracciato di educazione e allenamento per la mountain bike grazie ad un collegamento con il ben più conosciuto parco Gocciadoro.

Al contrario di quanto avviene nelle valli, in città non vi è ancora una struttura in grado di addestrare i numerosi ragazzi che in questi anni vogliono approcciarsi al mondo della mountain bike come testimoniano i corsi tenuti dai Maestri di Mountain Bike di Tridentum Bike nel corso dell’estate. Lo studio di fattibilità elaborato dalla architetto Giovanna Ulrici sotto il coordinamento della dottoressa Claudia Patton, responsabile della gestione delle strade e dei parchi comunali, si è rivelato essere oltre che opportuno anche sostenibile.

Con uno stanziamento di 380.000 Euro sarà quindi possibile avere un eccellente collegamento ciclo pedonale nel bosco tra i due parchi, tra la città e la prima collina di Trento e verso la futura pista di mountain bike al parco del Montello, consentendo anche di spostarvi l’attuale attività della mountain bike svolta nel parco di Gocciadoro”.

Pubblicità
Pubblicità

Ci troviamo di fronte alla realizzazione della prima parte del progetto?

“Ci sarebbe piaciuto che quando abbiamo incontrato i tecnici comunali – spiega Marco Puccini membro del Comitato di Tutela del Bosco Storico di Giacciadoro e socio di Italia Nostra che in settimana interverrà sul tema – ce ne avessero parlato con chiarezza. Tralasciamo l’impatto ambientale che una struttura attrezzata con tanto di tribune avrebbe sul Parco dei Ciliegi, ma prima di eliminare l’unico bosco originale e quindi storico della città di Trento, pensiamoci. Il percorso alternativo c’è ed è quello della strada ad uso agricolo che sale verso Mesiano la cui sistemazione avrebbe un costo inferiore, è già tracciata e salvaguarderebbe un’area boschiva unica nel suo genere”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bear with Benefits: gli integratori a forma di orsetti gommosi
    Bears with Benefits sono degli orsetti gommosi ricchi di vitamine e minerali. Si tratta infatti di integratori alimentari con un complesso vitaminico e minerale altamente concentrato. Le formulazioni sono sviluppate in Germania e rispettano i più elevati standard di qualità. Durante la produzione, non vengono utilizzati antiagglomeranti, agenti di carica e allergeni: i prodotti sono […]
  • MasonBees: la casa delle api
    MasonBees Ltd. è nata come parte della Oxford Bee Company, ovvero un’organizzazione che ricerca il ciclo di vita delle Red Mason Bee. CJ Wildbird Foods Ltd. ha acquistato la Oxford Bee Company nel 2006 ed ha proseguito la ricerca, conducendo varie prove sul campo con le Red Mason Bees. Queste prove avevano lo scopo di […]
  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]

Categorie

di tendenza