Connect with us
Pubblicità

Spazio Corazza

Il «barbatrucco» del sindaco Ianeselli. Ristoranti e mercato cittadino: trova le differenze

Pubblicato

-

Le ultime dichiarazioni del Sindaco di Trento sulla chiusura dei ristoranti hanno un gusto amaro. Egli ha definito un “barbatrucco” quello promosso dalla Provincia che permette a ristoranti e bar attrezzati di continuare a fornire pranzi in “servizio mensa” accogliendo i possessori di buoni pasto e contestualmente aziende private che vanno a sottoscrivere contratti di ristorazione con i locali in questione.

Si apprende che abbia invitato tutti i dipendenti comunali a usufruire soltanto del servizio di asporto per evitare assembramenti e questo ha sollevato molte reazioni.

Risulta però che i posti a sedere nei ristoranti siano già limitati per legge rispetto alla normale capienza proprio con lo scopo di evitare situazioni che non rispettino i distanziamenti fisici vigenti.

Le dichiarazioni rilasciate hanno lasciato passare l’ennesimo messaggio per cui ristoranti e bar sono luoghi ad alto tasso di contagio, cosa finora non ancora provata. Ma la questione non riguarda soltanto gli operatori di categoria ma anche tutti i dipendenti che, anche in ambito comunale, non lavorano in un ufficio.

Ci sono lavoratori che operano costantemente all’aperto in parchi, strade, cantieri o altre mansioni e cercano nella pausa pranzo un ambiente caldo, comodo, in cui mangiare degnamente e poter anche lavarsi le mani e assecondare i normali bisogni fisiologici. L’asporto non può diventare una prassi consolidata neanche per chi lavora in auto.

Ma tornando al Comune, sarebbe bene puntualizzare che se tutti seguissero l’invito del Sindaco tornerebbe agli occhi di tutti come nella nostra città ci sia una cronica carenza di panchine e probabilmente anche i cestini non sarebbero più sufficienti perché è impensabile affidarsi al buon senso di ognuno che si porti la propria immondizia a casa.

Il Sindaco, facendo riferimento alla preoccupante situazione che ci vede in zona arancione, si rivolge quindi ai dipendenti comunali con un invito di prudenza e attenzione che resta comunque indispensabile in questo momento ma non riguarda strettamente una Sua competenza.

Sarebbe invece di Sua competenza la gestione del mercato cittadino che, con alcune limitazioni e accorgimenti, viene però lasciato attivo dando la possibilità di creare altri assembramenti che vanno a coinvolgere fasce d’età molto sensibili al virus che ci sta colpendo.

Stride un po’ questa differente valutazione per cui in un ristorante con posti limitati e facilmente igienizzabili si annidi una fonte pericolosa di contagio mentre al mercato cittadino dove ci si incrocia con molte persone e si toccano e maneggiano moltissimi articoli si pensi di avere una situazione controllabile e gestibile.

Non vorrei si valutassero le cose con due pesi e due misure anche a seconda delle competenze che ognuno ha.

Mauro Corazza

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Chalet Pinocchio, dove sentirsi sempre a casa
    Chalet Pinocchio si trova a Brentonico, nel sud del Trentino, a 16 km dal centro di Rovereto e a 10 km dall’uscita autostradale di Rovereto sud. Situato in una piccola località montana che d’inverno diventa il centro ideale per accedere alla Ski Area Polsa San Valentino, con piste facili ideali anche per chi vuole imparare; d’estate, […]
  • Bear with Benefits: gli integratori a forma di orsetti gommosi
    Bears with Benefits sono degli orsetti gommosi ricchi di vitamine e minerali. Si tratta infatti di integratori alimentari con un complesso vitaminico e minerale altamente concentrato. Le formulazioni sono sviluppate in Germania e rispettano i più elevati standard di qualità. Durante la produzione, non vengono utilizzati antiagglomeranti, agenti di carica e allergeni: i prodotti sono […]
  • MasonBees: la casa delle api
    MasonBees Ltd. è nata come parte della Oxford Bee Company, ovvero un’organizzazione che ricerca il ciclo di vita delle Red Mason Bee. CJ Wildbird Foods Ltd. ha acquistato la Oxford Bee Company nel 2006 ed ha proseguito la ricerca, conducendo varie prove sul campo con le Red Mason Bees. Queste prove avevano lo scopo di […]
  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]

Categorie

di tendenza