Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

Il Castello del Buonconsiglio fa restaurare la mandora di Mozart

Pubblicato

-

Tre strumenti musicali: una mandora “mozartiana”, una pochette e un “Parti”. Sono loro i protagonisti del progetto pilota tra il Castello del Buonconsiglio e l’Università di Pavia che avrà come obiettivo il loro restauro e la successiva esposizione al castello.

Se ne occuperà il corso di laurea in “Conservazione e Restauro dei Beni Culturali del Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali” dell’Università di Pavia, che ha sede a Cremona. La mandora appartiene alla famiglia dei liuti, la pochette è un violino da tasca, mentre il “Prati” è un organo, tutti e tre appartengono all’età barocca.

La mandora, che suonava Mozart in persona da bambino del Castello del Buonconsiglio, arriva dalle collezioni di Castel Thun e fu realizzata da Andreas Ferdinand Mayr (nato nel 1693 e scomparso nel 1764): liutaio di origini viennesi attivo alla corte di Salisburgo.

Pubblicità
Pubblicità

Non è l’unico museo a conservare una mandora di sua produzione, ma questa risulta essere quella più antica e quindi con un elevato valore documentario. Questo strumento è più semplice rispetto al liuto barocco: presenta infatti meno corde e con un’accordatura (successione di intervalli) simile a quella della chitarra moderna, tanto che rappresenta l’anello di congiunzione tra i liuti e la chitarra come siamo abituati a vederla oggi.

Il restauro terminerà a fine 2021 e non ha la pretesa di far tornare lo strumento a suonare ma vorrà solo conservarlo. Lo si potrà utilizzare per farne delle copie esatte ad esempio, che aiuteranno i musicisti a riscoprire le giuste sonorità del repertorio legato a questo strumento, ancora molto poco conosciuto.

La pochette, o violino da tasca, risale al 1656 e presenta una fattura molto interessante. Veniva utilizzata soprattutto dai maestri di ballo durante le loro lezioni: molto comodo da trasportare, come il nome ci fa intendere, era più che sufficiente per suonare le melodie di accompagnamento.

Pubblicità
Pubblicità

Ne esistono due tipi che si differenziano per la forma: la prima è di forma molto allungata e che corrisponde a quella del museo, la seconda a violino, in cui la cassa è come un violino molto piccolo ma con un manico molto lungo.

Strumento molto utilizzato nei seicento divenne, potremmo dire un bene, di lusso: si parla addirittura di “pochette di corte” per esemplari, come quello trentino, che presentano decorazioni e intarsi preziosi di materiali come l’avorio, come la stessa pochette del Buonconsiglio.

È infatti ornata da motivi a scacchi, da una testina scolpita in avorio (o osso, lo stabiliranno le analisi) e da altri dettagli che la rendono piacevole allo sguardo. Il valore dello strumento è ancora più alto perché si presenta con il suo archetto, e non solo: si sono conservati anche i crini dell’arco e delle corde, probabilmente originali (ma questo potrà confermarcelo solo l’analisi).

L’organo sarà lo strumento con il restauro più lungo ed impegnativo che potrà arrivare addirittura fino al 2024. Fu realizzato dal celebre Carlo Prati nel 1694, probabilmente sulla base di un organo costruito nel 1662, ed eseguito per la chiesa dell’Inviolata a Riva, ma nell’Ottocento. Successivamente divenne proprietà del Comune di Riva che lo vendette nel 1931, dopo averne constatato lo stato di abbandono, allo Stato tramite il Soprintendente Giuseppe Gerola.

Ora è conservato al Museo Nazionale del Buonconsiglio, nella sala della Stua Grande, venendo utilizzato solo da noti organisti. Il restauro sarà completo: comprenderà sia le parti meccaniche, sia quelle lignee, così come le delicate parti policrome della cassa. Una volta completato questo processo dovrà essere conservato a temperatura costante e suonato periodicamente.

I lavori per le analisi diagnostiche saranno monitorati da Angela Romagnoli (presidentessa del corso di laurea), Massimiliano Guido (organologo e docente), da Marco Malagodi (chimico del restauro), Claudio Vela (direttore del dipartimento) ed eseguite dal Laboratorio Arvedi di Diagnostica dell’Università di Pavia; il restauro sarà a cura di Marco Fratti. I restauratori che si occuperanno della mandora sono Bob van de Kerckhove e Tiziano Rizzi.

Per quanto riguarda la pochette i responsabili saranno Bruce Carlson e Bernard Neumann. Interessante sapere che gli studenti del corso specialistico interverranno direttamente nel in questi lavori.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza