Connect with us
Pubblicità

Trento

Ciclopedonale Parco di Gocciadoro e rischio di stabilità ecologica: Europa Verde interroga il Sindaco Ianeselli

Pubblicato

-

La ciclopedonale del parco di Gocciadoro la cui realizzazione è motivo della discussione nata in questi giorni, finirà anche sui banchi del Consiglio Comunale, ma potrebbe anche diventare una criticità politica nell’ambito della coalizione che appoggia il sindaco Ianeselli.

Infatti il consigliere di Europa Verde Andreas Fernandez (foto) ha presentato un’interrogazione per la tutela “ del Parco di Gocciadoro che è un unicum per via della vegetazione peculiare cresciuta al suo interno”.

Fernandez chiede al sindaco ed alla giunta se siano stati valutati progetti alternativi al discusso percorso del quale si parla che collegherà Via Montello a Mesiano.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’interrogazione dell’esponente di Europa Verde si legge tra l’altro: “Il cuore di questo parco è l’unica vera foresta a ridosso della città e le sue colline costituiscono un unicum ambientale per tutta la Valle dell’Adige”.

Fernandez evidenzia anche come non siano mai state eseguite le indicazioni utili alla conservazione del bosco contenute nel Piano di Gestione del Parco ed al contrario realizzando sentieri, aree pic-nic ed aprendo anche strade si siano arrecati gravi danni al sottobosco con le peculiarità vegetali sostituite da specie del tutto comuni.

Nell’interrogazione si chiede anche se siano stati fatti ulteriori accertamenti rispetto al rischio di stabilità ecologica dei costoni che saranno attraversati dalla nuova ciclopedonale. Sul tema interviene anche la sezione trentina di Italia Nostra con una nota nella quale riconosce a Gocciadoro il ruolo di Parco Storico della città che come tale andrebbe tutelato e conservato col suo attuale assetto. “Nel giro di una ventina d’anni si è passati da un residuo forestale unico ad un popolamento banalizzato e con riduzione di specie autoctone invasive e comuni che hanno ridotto dell’1% ed in taluni casi hanno portato anche all’estinzione delle specie floristiche di maggior interesse”.

Pubblicità
Pubblicità

Per questi motivi si dovrebbero evitare ulteriori situazioni di rischio andando a tutelare quelle parti di bosco giovane e spontaneo che si è sviluppato dopo l’abbandono agricolo cercando di ripristinare la situazione precedente.

Va detto che la ciclabile andrebbe più specificatamente ad interessare l’area del cosi detto Parco del Montello che si trova a nord del Parco di Gocciadoro, confinando a nord con l’area di proprietà del liceo Galilei ed è questa la parte più selvaggia ed integra di tutto il parco.

Un’area naturalistica spontanea che è venuta a crearsi anche per via di un accesso alquanto difficoltoso, terreni ripidi e assenza di parcheggi. In pratica è accessibile solo dalla parte alta attraversando il Parco di Gocciadoro.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bear with Benefits: gli integratori a forma di orsetti gommosi
    Bears with Benefits sono degli orsetti gommosi ricchi di vitamine e minerali. Si tratta infatti di integratori alimentari con un complesso vitaminico e minerale altamente concentrato. Le formulazioni sono sviluppate in Germania e rispettano i più elevati standard di qualità. Durante la produzione, non vengono utilizzati antiagglomeranti, agenti di carica e allergeni: i prodotti sono […]
  • MasonBees: la casa delle api
    MasonBees Ltd. è nata come parte della Oxford Bee Company, ovvero un’organizzazione che ricerca il ciclo di vita delle Red Mason Bee. CJ Wildbird Foods Ltd. ha acquistato la Oxford Bee Company nel 2006 ed ha proseguito la ricerca, conducendo varie prove sul campo con le Red Mason Bees. Queste prove avevano lo scopo di […]
  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]

Categorie

di tendenza