Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Disparità di trattamento scuola pubblica e privata cattolica, un docente: «Io offeso dalla Cgil che fa solo demagogia politica»

Pubblicato

-


Quello che riportiamo è l’amaro sfogo di D.V., un giovane docente precario che come tale non ha certo la possibilità di scegliere la scuola dove andare ad insegnare.

Come tutti i precari è costretto a prendere quello che viene ed ecco l’occasione di andare ad insegnare in un istituto privato cattolico fuori provincia.

Sorpreso dalla differenza di punteggio acquisito rispetto ai colleghi che avevano insegnato nella scuola pubblica, si rivolge al sindacato, nello specifico la Cgil, con la speranza di vedere tutelati i propri diritti di lavoratore.

Pubblicità
Pubblicità

L’anno scorso raccoglie la disponibilità per un interessamento alla soluzione del problema, ma quando pochi giorni fa si rivolge nuovamente al sindacato viene travolto da un uragano ideologico che attacca a testa bassa la scuola privata cattolica e perfino il Vaticano; insomma nessuna difesa del lavoratore, ma una posizione comunista radicale che vede la scuola cattolica come fumo negli occhi.

Di seguito la lettera di D.V.; “Più di 3 anni fa decisi di avventurarmi nel mondo della scuola dapprima come insegnante di arte e immagine alle medie e poi di storia dell’arte alle superiori, così ebbi modo di conoscere anche la Cgil del Trentino e più in particolare il signor Giorgio Nicoletti (nella foto) rappresentante per il settore scolastico. Il mio primo incarico annuale fu in un istituto paritario sul Garda presso le scuole “Sacra Famiglia” di Castelletto di Brenzone, e ben consapevole che le normative provinciali si differenziano da quelle statali, chiesi informazioni in merito al calcolo del punteggio di servizio. Mi venne comunicato dal signor Nicoletti, che da tabella il punteggio corrispondeva a 9/12.

Quindi all’appello mi sarebbero mancati ben 3 punti. Chiesi perché? La motivazione a detta sua era che le scuole paritarie in Trentino sono talmente in numero esiguo che non si possono paragonare all’intero territorio nazionale dove invece sono ben più numerose. E già qui non mi sembrava una motivazione valida. Nonostante tutto rimasi e anzi fui riconfermato un secondo anno.

Pubblicità
Pubblicità

Mi informai presso i miei colleghi e mi dissero che invece a livello nazionale il punteggio veniva calcolato pieno ovvero 12/12 su un intero anno scolastico lavorato. Quindi mi sarebbero mancati non 3 ma ben 6 punti ovvero metà anno scolastico, pensai subito a una forma discriminatoria nei confronti di chi si vede iscritto in graduatoria in provincia di Trento perché appunto abita in Trentino e per necessità e non raccomandazione, come a detta di qualcuno, deve recarsi a lavorare fuori regione per poter accumulare dei punti e quindi progredire in graduatoria.

Contattai circa un anno fa Nicoletti e gli spiegai di questa disparità di trattamento e si rivelò in un primo momento essere favorevole alla mia richiesta, ovvero rivedere le tabelle di valutazione dei punteggi. L’ho ricontattato un anno dopo ovvero in prossimità dell’aggiornamento triennale che è previsto per marzo-aprile 2021 e gli ho chiesto se sarebbe stata attuata questa revisione e mi ha risposto che il punteggio verrà si calcolato 12/12, (quindi pensai subito che era stato fatto un buon lavoro a livello sindacale), ma poi mi specificò che questo cambiamento non è stato voluto direttamente dai sindacati trentini ma per decisione statale e cosa più sconcertante, con tono arrogante e supponente, mi ha detto che a veder suo le scuole paritarie cattoliche non possono essere paragonabili a quelle statali e che non dovrebbero proprio esistere visti gli scandali di interessi e soldi che muovono a livello centrale (Roma-Vaticano). Sono rimasto basito, al di là del pensiero politico un sindacalista dovrebbe supportare il lavoratore e non insultarlo.

Perché io mi sono sentito offeso. Di sicuro questo sindacato non fa gli interessi del personale docente e non docente ma fa solamente demagogia politica. Personalmente posso fare un confronto tra i due mondi e dire che il carico di lavoro è uguale se non maggiore nelle scuole paritarie e nulla è assolutamente regalato”.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • AVA&MAY: home decor e candele dai profumi esotici
    A chi non piacciono le candele? A chi non piace entrare in casa e sentire subito il profumo fresco di pulito e di casa? Quanto si parla di candele, profumi e prodotti per la casa, si va subito a pensare ad Ava&May, un brand relativamente giovane ma di altissima qualità e dai prodotti con profumi […]
  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]

Categorie

di tendenza