Connect with us
Pubblicità

Trento

Verrà illuminato il monumento a De Gasperi in piazza Venezia

Pubblicato

-

Il progetto ha come obiettivo la valorizzazione del monumento dedicato ad Alcide De Gasperi, all’interno dei giardini pubblici di piazza Venezia a Trento, fornendolo di un sistema di illuminazione, previsto al tempo della sua realizzazione ma mai eseguito.

Il monumento, eretto nel 1956, è collocato all’interno di un’area del parco crocevia di percorsi, in un contesto scarsamente illuminato, risultando spesso oggetto di atti vandalici: tale circostanza produce una percezione di scarsa sicurezza del giardino stesso. Il monumento risultando completamente al buio è quindi scarsamente valorizzato, passando inosservato ai cittadini che attraversano il parco.

L’intervento previsto si riferisce a tre principali tematiche: la pulitura del monumento per migliorarne lo stato di conservazione, l’illuminazione dello stesso e infine il miglioramento della sicurezza nella sua fruizione.

Pubblicità
Pubblicità

1) Lo stato attuale conduce alla necessità di procedere con un intervento di pulitura del monumento per permetterne una migliore fruizione e al contempo di garantirne la conservazione e il rallentamento dell’avanzare dei fenomeni di degrado. Sono quindi previsti interventi di pulitura della pietra, delle parti bronzee e delle parti a mosaico.

2) Il progetto illuminotecnico ha come obiettivo quello di garantire la visibilità notturna del monumento, tenendo conto degli elementi considerati di maggiore interesse per la composizione, su cui si concentrerà un’illuminazione mirata, per enfatizzarne i caratteri monumentali e al contempo favorire una percezione di sicurezza nel contesto.

La composizione architettonica mette in rilievo le due grandi statue: Alcide De Gasperi verso sud e la statua dedicata all’Italia verso nord. Si è deciso di operare tramite un’illuminazione “selettiva”, realizzata a due intensità, utilizzando luci spot direzionate con maggiore o minore concentrazione sulle aree selezionate, evidenziando elementi specifici o dando generale risalto al complesso.

Pubblicità
Pubblicità

L’effetto ricercato consiste nella volontà di far emergere i rilievi e le statue bronzee e dare slancio verso l’alto alla grande stele centrale, lasciando la massa dell’esedra in ombra, lambita lievemente dall’illuminazione data agli altri elementi.

Data la forte carica simbolica del monumento il progetto prevede che l’illuminazione della stele avvenga tramite tre fari RGBW, che in condizioni ordinarie emettano luce di colore bianco ma che possano, in determinate occasioni, essere regolate al fine di creare cromatismi selettivi tramite gestione da remoto.

3) E’ inoltre previsto un sistema che miri a ridurre il potenziale rischio di caduta dalla sommità del basamento, che potrebbe verificarsi a causa dei dislivelli esistenti rispetto al piano del parco (circa + 1,80 metri).

L’obiettivo dell’intervento è quello di dissuadere dal percorrere la sommità del basamento, ma al contempo consentire la visione del monumento e degli elementi di dettaglio che lo compongono. Pertanto il progetto propone la realizzazione di un sistema composto da dissuasori metallici, posizionati sui pianerottoli intermedi delle gradinate

L’inizio dei lavori è previsto in primavera per una durata di circa tre mesi per un importo totale del progetto pari a 84.908 euro. Il progetto esecutivo è stato redatto da gruppo di progettazione costituito da tecnici del Comune di Trento, con coordinamento dell’arch. Anna Bruschetti, progettista per la parte architettonica arch. Federica Podetti, per gli impianti elettrici e di illuminazione ing. Alberto Ricci.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza