Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Bilancio Rovereto: nella notte l’esame degli atti di indirizzo

Pubblicato

-

Sono ripresi, per la quinta sera consecutiva, i lavori del Consiglio comunale di Rovereto, impegnato nell’esame del documento unico programmatico e del Bilancio previsionale 2021-2023. Nella prima parte della lunga maratona notturna, l’esame degli atti di indirizzo

Ecco tutti gli atti di indirizzo esaminati in aula nella prima parte della lunga notte del Bilancio.

Colonnine di ricarica per auto elettriche – Ad aprire la seduta, William Angeli (Lega Salvini) che ha presentato un atto di indirizzo in materia di colonnine di ricarica per auto elettrica. Ha chiesto che il Comune di Rovereto si impegni verso la transizione ecologica, attraverso l’installazione di nuove colonnine e l’introduzione di incentivi per l’utilizzo delle stesse e l’installazione di cartellonistica per agevolarne l’individuazione. Favorevole l’orientamento della Giunta. Il Sindaco Francesco Valduga ha spiegato che questo atto di indirizzo, rispetto all’emendamento respinto nella serata di ieri, non vincola il Comune a impegni di spesa, ma si inserisce nel percorso che sta venendo portato avanti in questa direzione. Approvato all’unanimità.

Pubblicità
Pubblicità

Messa in sicurezza di via Vanini e Noriglio – William Angeli ha quindi presentato un atto di indirizzo per chiedere all’amministrazione comunale di chiedere alla Provincia Autonoma di Trento di intervenire per mettere in sicurezza via Vanini, essendo di competenza provinciale, con la realizzazione di un marciapiede. Ha detto che se entro un anno non dovesse avvenire, chiederà il passaggio al Comune della strada stessa attraverso una mozione.

Il Sindaco Valduga ha spiegato che esiste anche un’altra situazione nota simile a Noriglio, sempre su una strada provinciale. Ha chiesto che al proponente di integrare l’Atto di indirizzo con il riferimento anche a questa strada. Consigliere Cazzanelli (Civici) ha chiesto di prevedere il marciapiede su entrambi i lati. William Angeli si è detto d’accordo: l’atto di indirizzo, emendato in aula e quindi con anche la richiesta del marciapiede a Noriglio, è stato approvato all’unanimità.

Istituto Depero presso l’ex Macello – Il Consigliere della Lega Salvini ha ricordato l’Ordine del Giorno approvato in Consiglio provinciale in cui si chiedeva il recupero dell’Istituto Depero di Rovereto all’interno dell’ex Macello. Ha detto che l’amministrazione Comunale, ignorando questo Ordine del Giorno, ha indicato come unica soluzione quella di un nuovo polo umanistico e ha chiesto di rivalutare la scelta.

Pubblicità
Pubblicità

Il Sindaco ha replicato che la direzione scelta è quella che, una volta abbattuto l’ex macello, in un’area che ha un tessuto sano come l’area ex San Giorgio, non c’è volontà di costruire di nuovo. Ha spiegato che il ragionamento di recuperare l’ex G.I.L. Ha chiarito che non c’è mai stato alcun finanziamento da parte della Provincia. Il Consigliere Fabrizio Corradini (Rovereto al Centro) ha ricordato il referendum che ha visto i cittadini di San Giorgio scegliere l’area verde al posto dell’ex Macello.

L’assessora Giulia Robol ha ricordato un percorso e l’importanza di recuperare spazi pubblici per funzioni come l’istruzione e la scuola. Ha parlato della necessità di recuperare spazi vocati a quella funzione. Ruggero Pozzer (Europa Verde) ha detto che il tema rimane di coerenza urbanistica e che – essendo in origine l’idea di spostare un centro scolastico a ovest della ferrovia con Istituti vicini – occorre non dare un ulteriore carico antropico in centro e che la creazione di un polo scolastico al di là della ferrovia poteva essere risolutiva. Ha detto, rifedendosi all’atto di indirizzo successivo, che parla di uno Studentato in area ex G.I.L. potrebbe portare maggiori risorse in centro. Si è detto a favore del ragionamento del Consigliere Angeli, ma ha chiesto che l’ex GIL non sia abbandonata allo stato attuale. L’atto di indirizzo è stato respinto con 20 contrari, 9 favorevoli 1 astenuto.

Studentato all’ex G.I.L. – Sempre il Consigliere Angeli ha presentato il successivo atto di indirizzo, che chiedeva all’amministrazione pubblica di costituire uno studentato all’interno dell’ex G.I.L. Sul tema il Sindaco ha spiegato che per quanto riguarda lo Studentato occorre ascoltare l’opera universitaria, che ha indicato un’area dove sia possibile implementare allo stesso anche la mensa universitaria e altri indirizzi di formazione. Anche l’Assessora Giulia Robol ha suffragato quanto detto dal Sindaco, spiegando che si sta facendo un percorso insieme all’Università per individuare la zona migliore per rispondere alle esigenze degli studenti e della città. Ha detto che l’area ex G.I.L. non è adatta per spazi ad accogliere duecento studenti. L’Atto di indirizzo é stato respinto con ) voti a favore, 21 contrari, 1 astenuto.

Pacchetto sicurezza – Il Consigliere Divan (Lega Salvini) ha presentato la successiva mozione che chiede all’amministrazione una implementazione del personale del Corpo della Polizia municipale e di attivare una unità cinofila che possa operare anche nei pressi delle scuole e nei punti sensibili, come la Stazione dei treni e piazzale Orsi. Atto di indirizzo respinto dalla Giunta che, pur concordando sul fatto che occorre sempre mantenere alta l’attenzione sul tema, il Corpo di polizia municipale allargato a 12 e a breve 15 Comuni in gestione associata, ha permesso di ampliare le dotazioni.

Il Sindaco Valduga ha poi parlato del progetto di controllo quartiere per quartiere che entrerà presto nel vivo. Per quanto riguarda le unità cinofile ha spiegato che con il Progetto Scuole Sicure è già prevista l’attività di controllo insieme alla Polizia di Stato e l’ultimo controllo è stato fatto martedì 26 gennaio. Atto di indirizzo respinto

Manutenzione straordinaria e messa in sicurezza della ciclabile – Punto successivo, presentato dal Consigliere Divan, riguardava la mappatura e la manutenzione straordinaria delle ciclabili in città. Il Consigliere Pozzer (EV) ha chiesto se nei tratti pericolosi è compresa via Dante. A favore la Giunta. Il Consigliere Roberto Chemotti (Unione Popolari) ha parlato di una base di partenza già presente con i progetti in corsi. L’atto di indirizzo è stato approvato all’unanimità.

Accesso ai Musei Cittadini – La Lega Salvini ha quindi chiesto di estendere la gratuità dei Musei per i giovani cittadini di Rovereto. Il consigliere Divan ha parlato della possibilità per Rovereto di diventare città di avanguardia anche in questo senso. L’Assessora Micol Cossali ha detto che la proposta è condivisibile. Ha detto che occorre pensare una formulazione più ampia e si può pensare a promuovere l’ingresso gratuito ai minori come occasione di avvicinamento e crescita dei più giovani. Roberto Chemotti (UP) ha ricordato il caso austriaco dove tutti i minorenni possono entrare gratuitamente nei musei.

Ruggero Pozzer ha dubitato dell’importanza del tema nell’interezza dell’intervento. Ha detto che si tratta di un intervento utile nell’interesse scolastico perché l’organizzazione per il referente scolastico è sempre complessa. Ha detto che questa iniziativa, riferita all’organizzazione scolastica, avrebbe certo un effetto positivo. Cristina Luzzi (Fratelli d’Italia) ha detto che non far pagare i ragazzi sotto i 18 anni potrebbe essere un incentivo anche per le famiglie che vengono da fuori Rovereto. L’Assessora Cossali ha ricordato l’apertura, martedì 2 febbraio, della mostra fotografica presso il Museo Civico, nella sede del Museo della Città, che sarà aperta gratuitamente. Unanimità anche per questo atto di indirizzo.

Coordinamento delle Associazioni – Il Consigliere Renato Zucchelli (LS) ha chiesto che sia creato un comitato di coordinamento delle associazioni in città ((308 ha ricordato lo stesso Zucchelli) per far sì che possano lavorare in sinergia per gestire beni comuni. Il Sindaco Valduga ha detto che, visto il mondo variegato delle associazioni, è difficile immaginare un coordinamento, ma che esiste un ambito, quello delle Circoscrizioni, che può svolgere questo tipo di attività. L’atto di indirizzo è stato quindi respinto con 10 voti a favore e 20 contrari.

R.S.A. Vannetti – Il Consigliere Zucchelli ha preso parola per presentare questo atto di indirizzo finalizzato a destinare nuove iniziative per la struttura della Rsa Vannetti, sottoutilizzata. Ha spiegato che le nuove strutture che saranno costruite porteranno 213 nuovi posti letto e che probabilmente si decongestionerà questa struttura. Alla luce della volontà manifestata di creare maggiori servizi intermedi di assistenza, ha parlato della possibilità di prevedere negli spazi eventualmente non utilizzati dopo l’apertura delle nuove RSA servizi nuovi destinati agli anziani.

Il Sindaco Valduga ha detto che l’atto di indirizzo, modificato dopo un confronto con l’assessore Previdi, può trovare accoglimento in quanto si possono studiare le possibilità. Per Ruggero Pozzer (EV) la Vannetti è una struttura vetusta da abbattere al più presto e non da recuperare e l’impellenza di queste necessità non è comprensibile. Ha annunciato astensione. L’Assessore Previdi ha annunciato anche la costruzione di una nuova sede residenziale presso la RSA Kolbe di Borgo Sacco. Unanimità su questo tema.

I ragazzi che non fanno attività o vulnerabili – Sul tema dell’esclusione sociale dei giovani è intervenuto Zucchelli (LS): l’atto di indirizzo successivo prevedeva una proposta di monitoraggio di tutti i ragazzi in età scolastica per capire quanti non praticano attività che possano portare momenti di socialità e inclusione e eventuali interventi mirati per aiutare a superare l’esclusione. Il Sindaco Valduga ha spiegato che sono già in campo attività volte all’inclusione attraverso le Associazioni e le azioni dell’amministrazione comunale. Ha detto che l’atto di indirizzo non permette di formulare meglio ciò che già si sta facendo. La Consigliera Elena Francesconi (Futura) ha detto che forse si potrebbe sostenere una attività sul territorio.

Ha detto che difficilmente questi ragazzi in situazione di disagio si avvicinano ad attività strutturate. Ruggero Pozzer (EV) ha detto che il tema è forte e va distino se il problema è quello di questo momento, dove la scuola è l’unica occasione di socialità, o il tema generale. Ha detto che gli insegnanti sono spesso impegnati su questo tema. Miriam Francesconi (PD) ha fatto riferimento al bando ministeriale sull’educativa di strada al quale il Comune stesso sta aderendo. Ha parlato di attenzione a questo tema e sottolineato come anche la parte culturale, può offrire occasioni. Il consigliere Egon Angeli (PD)ha detto che la situazione va distinta tra quello che c’era prima e problemi intensificati con il Covid. Con 11 favorevoli, 18 astenuti, 1 non partecipa al voto.

Area di sosta camper a Rovereto Sud – Il Consigliere Zucchelli ha proposto la creazione di un’area di sosta attrezzata a Rovereto Sud per i camper, in prossimità dell’uscita dell’autostrada, anche come incentivo per i turisti di passaggio. L’assessore Mario Bortot ha spiegato che si tratta di una soluzione che può essere valutata all’interno di una riorganizzazione generale. L’Atto di Indirizzo è stato approvato.

Cartelloni punti informativi – Con l’atto di indirizzo successivo, la Lega Salvini ha chiesto alla Giunta che vengano implementate e completate le cartellonistiche che vogliono rappresentare e guidare il turista nelle varie ubicazioni, chiedendo anche l’eventuale spazio per la pubblicità o una partecipazione del privato per abbattere i costi. La proposta è stata approvata

Osservatorio sul lavoro – Ritirati gli atti di indirizzo 13-14-15 dopo un breve confronto in aula, il Consigliere Gabriele Galli (Rinascita Rovereto) ha presentato un atto di indirizzo che chiede alla Giunta di istituire un osservatorio per ricevere dati aggiornati sull’impiego nel territorio comunale, coordinando la raccolta con altri enti provinciali, agenzia del lavoro o altri. Il Sindaco Valduga ha detto che il tema delle politiche del lavoro non è competenza comunale, ma cercare di mettere in campo politiche che possano aiutare a produrre lavoro, creare nuove opportunità, questo può rientrare nelle competenze. Il tema, così come portato, va in questa direzione. L’assessore Bertolini ha spiegato che è già in corso una azione per raccogliere nel più breve tempo possibile i dati aggiornati. Anche il Consigliere Pomarolli ha detto che l’istituzione dell’osservatorio sul lavoro va in questa direzione.

Giovani  – L’atto di indirizzo succesivo a firma del Consigliere Galli, era volto a stimolare attività con i giovani. Il Sindaco Valduga ha spiegato che già ora l’assessorato competente si sta occupando delle politiche giovanili. Sul tema è intervenuto anche il Consigliere Divan. L’atto di indirizzo è stato respinto.

Referente Tecnico Organizzativo – Il Consigliere Galli ha parlato della valorizzazione del referente tecnico organizzativo attraverso il ruolo del manager territoriale formatosi grazie alla Fondazione Demarchi. L’assessora Cossali ha spiegato che se si tratta della valorizzazione di questa figura e del percorso formativo, allora la giunta è d’accordo. L’atto di indirizzo è stato approvato all’unanimità

Nuova RSA e Sicurezza in Via dei Cimbri –Le due successive mozioni, trasformate in atto di indirizzo durante la discussione degli emendamenti al dup da parte del Consigliere Pozzer, sono state approvate dall’aula. Con la prima si chiedeva di intraprendere un percorso per realizzare a Rovereto, oltre a quelle in programma nell’area di via Ronchi, una ulteriore residenza sanitaria per anziani. La seconda prevede una regimentazione delle acque in via dei Cimbri.

Terapie con anticorpi monoclonali – Il Consigliere Pier Giorgio Plotegher (FdI) ha chiesto alla giunta di attivarsi presso la Provincia Autonoma di Trento e l’Apss per sollecitare l’interesse verso la disponibilità di terapie “anticorpi monoclonali” per la cura del Covid-19. Il Sindaco Valduga ha spiegato che per quanto riguarda queste terapie, mancano studi che possano avvalorare la validità di queste terapie che non possono al momento essere considerate standard in assenza di sperimentazioni. L’atto di indirizzo è stato respinto.

Chiusura del quotidiano Trentino – Il Consiglio Comunale si è espresso a favore dell’atto di indirizzo, presentato dal Consigliere Pier Giorgio Plotegher, che impegna la Giunta comunale a dimostrare la solidarietà e di valutare possibilità di intervenire a favore dei dipendenti del quotidiano “Trentino” recentemente chiusa dalla casa editrice Athesia. Il Sindaco Francesco Valduga ha detto di aver sentito in questi giorni i giornalisti del quotidiano e ha parlato di un rapporto “padrone-lavoratore” da fine ‘800. L’intenzione – ha spiegato – di valutare come Sindaci del territorio quali siano le azioni significative che come Comunità tutta della Vallagarina si possono mettere in campo. Anche la consigliera Miorandi (PD) ha espresso la solidarietà del proprio gruppo consiliare.

L’atto di indirizzo è passato con l’unanimità dei voti.

Decadimento cognitivo e borse di studio – Con i due atti di indirizzo successivi, il Consigliere Plotegher ha chiesto che il Comune si attivi per finanziare, presso il Dipartimento di Psicologia e Scienze cognitive dell’Università di Neuroscienze di Rovereto per studiare e contrastare le problematiche di decadimento cognitivo che molte volte colpisce la tarda età e di istituire borse di studio. Francesco Valduga ha spiegato che esistono già annualmente dei progetti concordati con l’Università, che ha comunque la facoltà di scegliere, ma che vengono privilegiati quelli che hanno una ricaduta sul territorio.

Ha quindi detto che si potrebbe valutare la possibilità di verificare all’interno dell’Università possa aiutare a capire dove indirizzare la ricerca e quindi anche finanziare anche le borse di studio e ha chiesto di unire i due atti di indirizzo. Anche l’Assessore Previdi è intervenuto per parlare degli interventi in corso. La Consigliera Cristina Luzzi (FdI) ha ribadito l’importanza di investire sul mondo universitario, sulla ricerca e sulle ricadute sulla città. Anche l’Assessora Robol è intervenuta a sostegno dei due atti di indirizzo unificati. Gli atti di indirizzo sono stati approvati entrambi.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza