Connect with us
Pubblicità

Val di Non – Sole – Paganella

In Val di Peio nasce un archivio fotografico di comunità: un modo per conservare preziose memorie e ricordi di tempi passati

Pubblicato

-

Una delle tante bellissime immagini contenute nell'Archivio Fotografico (foto di Giovanna Bonet)

In Val di Peio, con il patrocinio del Comune, è nato un progetto per conservare memorie e ricordi: un archivio fotografico di comunità, disponibile sul sito www.archiviofotograficopejo.it

Il bello di questa nuova iniziativa è che tutti possono prenderne parte: basta prestare le proprie foto, che vengono scannerizzate con cura e poi restituite.

Foto che possono essere vecchie o anche più recenti, l’importante è che non siano state scattate in digitale. Naturalmente devono riguardare la Val di Peio, i suoi luoghi e le sue genti.

Pubblicità
Pubblicità

«L’Archivio Fotografico di Comunità-Peio ritiene importante costruire, conservare e tramandare una memoria collettiva del territorio attraverso le fotografie che documentano storie di vita individuali e familiari, ovvero attraverso ciò che le persone hanno chiesto alla fotografia, in privato, che fosse ricordato: la quotidianità, i viaggi e le vacanze, le feste e gli eventi pubblici, l’amore, la casa, i parenti lontani nello spazio e nel tempo, il lavoro, la città, i paesaggi – si legge sul sito internet –. Il progetto si occupa della raccolta, della conservazione e infine della valorizzazione del patrimonio fotografico proveniente dall’ambito familiare, affinché preziose ma deperibili memorie non restino nascoste e disperse, ma possano arricchire e testimoniare la vita di questo territorio e possano essere condivise».

L’Archivio raccoglie le fotografie delle famiglie delle frazioni di Peio, Peio Terme, Cogolo, Comasine, Celentino, Strombiano e Celledizzo.

Alle famiglie è stato chiesto di partecipare al progetto, prestando una selezione delle fotografie di famiglia, rappresentativa della storia della stessa e del territorio, in un arco temporale che, partendo dal passato più a meno remoto, arriva fino alla fine degli anni Novanta.

Pubblicità
Pubblicità

«L’Archivio raccoglie solo fotografia analogica (stampe cartacee, negativi, diapositive…) e cartoline. Si è scelto di non intervenire con nessun tipo di post-produzione sulle copie digitali delle fotografie, fatta eccezione per pochissime fotografie molto compromesse da tempo e agenti atmosferici – si legge ancora sul sito –. Le fotografie dell’Archivio sono state raccolte per fondi fotografici di famiglia. Ognuna è corredata di una scheda informativa che ne indica la tipologia e le dimensioni, il luogo e la data di ripresa, l’autore se conosciuto, a volte alcune note e infine le categorie che le sono state assegnate».

All’interno del sito si può navigare fra le fotografie seguendo diverse vie: per fondi fotografici di famiglia, per categorie e sottocategorie di appartenenza e per decadi.

«Un ricco Archivio Fotografico di Comunità è un importante contenuto visivo per la storia di un territorio: le fotografie di famiglia rappresentano documenti preziosi di memoria visiva, in quanto testimonianze dirette di precisi momenti del singolo nella storia, ovvero fonti per una storiografia inconsapevole, che aiutano, non solo a comprendere e rileggere il passato di una comunità e di un territorio da una prospettiva quotidiana attraverso il paradigma della famiglia, ma anche a comprendere meglio il tempo presente e a pensare il futuro».

Capofila del progetto è l’associazione 10×12 con la collaborazione di diverse realtà del Comune di Peio: il Centro Culturale Ricreativo di Peio Paese, il Centro Culturale Giacomo Matteotti di Comasine, l’Associazione Linum Ecomuseo della Val di Peio, il Circolo Culturale Ricreativo Rododendro di Celledizzo, l’Associazione Culturale Fil de Fer di Cogolo.

Il progetto è finanziato della Fondazione Caritro (Bando Memoria 2020) ed è sostenuto dalla Fondazione Museo storico del Trentino, che vi dedicherà una puntata di History Lab.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

Categorie

di tendenza