Connect with us
Pubblicità

Trento

Finanziamenti #ripresatrentino: prosegue fino a giugno la raccolta delle domande

Pubblicato

-

Credito: gli operatori economici, fino al 30 giugno 2021 (ore 17.00), possono presentare domanda per accedere alle misure messe in campo da Provincia autonoma di Trentino, Cassa del Trentino, banche, intermediari finanziari, Fondo Strategico del Trentino Alto Adige e Confidi.

La possibilità è stata estesa ai primi sei mesi di quest’anno a seguito del perfezionamento del nuovo protocollo per contenere gli effetti negativi del Covid-19 e della risposta positiva del sistema del credito trentino.

Vengono quindi rese disponibili anche nel primo semestre del 2021 le linee di finanziamento “Ripresa Trentino”, a tasso fisso per i primi 24 mesi, per concorrere al fabbisogno di liquidità degli operatori economici legato al perdurare dell’emergenza sanitaria.

Pubblicità
Pubblicità

Sono previste le stesse tipologie di interventi del protocollo scaduto lo scorso 31 dicembre 2020, ma con l’applicazione di tassi massimi ridotti per le linee Banche 3 e FSTAA (0,85% anziché 0,90%).
Conseguentemente a questa riduzione, sono stati rivisti anche i tassi legati al contributo provinciale (0,35% anziché 0,40%), per consentire un maggior effetto leva delle misure poste in essere.

Inoltre, per operare con maggior sinergia con le misure previste a livello nazionale, per le piccole e medie imprese, viene incrementato l’importo massimo richiedibile della linea Banche 2 (30.000 € anziché 25.000€) ed è estesa la durata massima della medesima linea (10 anni anziché 6).

I finanziamentiRipresa Trentino” si sono rivelati una boccata di ossigeno per gli operatori economici trentini. Basti pensare che la liquidità immessa nel sistema, con le 3.957 linee di finanziamento “Plafond Ripresa Trentino” erogate, ammonta a circa 435 milioni (la cifra supera i 500 milioni considerano anche le domande in corso di istruttoria).

Pubblicità
Pubblicità

Andando nel dettaglio, le linee “Plafond Ripresa Trentino” erogate hanno interessato operatori economici di tutto il territorio provinciale con una predominanza dei centri: Trento 17,20%, Rovereto 6,29%, Riva del Garda 5,12%, Arco 4,42%, Lavis 3,45%, Pergine Valsugana 2,72%, Cles 2,13%, Canazei 1,87%, Ala 1,73%, Predaia 1,62%.

Per quanto riguarda invece i settori economici, le richieste hanno prevalentemente riguardato operatori economici del commercio (21,26%) manifattura (21,09%); alloggio e ristorazione (19,00%) costruzioni (12,79%) trasporto e magazzinaggio (4,81%) noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (3,69%) attività professionali, scientifiche e tecniche (3,67%); dell’agricoltura, silvicoltura e pesca (3,63%); delle altre attività di servizi (1,99%); delle attività immobiliari (1,95%).

Dal 18 gennaio è stata resa di nuovo operativa la piattaforma informatica per la raccolta delle domande di finanziamentoRipresa Trentino”. In una settimana è stata raccolta una richiesta di liquidità per circa 3,5 milioni di euro.

Anche gli operatori economici che hanno già ottenuto una linea di finanziamento “Plafond Ripresa Trentino” potranno presentare una domanda integrativa a completamento dell’importo massimo previsto per ciascuna linea di finanziamento nell’ambito del protocollo che è attualmente in vigore.

Il secondo finanziamento integrativo potrà essere richiesto su una linea diversa rispetto a quella del primo finanziamento oppure sulla medesima linea qualora vi sia ancora margine non fruito. Nel primo semestre del 2021 gli operatori economici potranno attivare anche le moratorie/rinegoziazioni rivolgendosi direttamente agli istituti bancari.

Nel nuovo Protocollo viene recepita la normativa nazionale che estende automaticamente la durata delle moratorie. In particolare, gli operatori economici richiedenti potranno sospendere il pagamento delle rate di mutui/dei canoni di leasing in essere alla data del 31 gennaio 2020 (optando tra sospensione dell’intera rata o della sola quota capitale) sino al dodicesimo mese dalla data concessione, e comunque, nel rispetto della tempistica e dei limiti massimi consentiti dalla normativa o dagli accordi tra ABI (Associazione Bancaria Italiana) e rappresentanti delle categorie economiche, senza oneri aggiuntivi per il mutuatario, coerentemente alle disposizioni normative statali intervenute. In alternativa, rimane la misura della rinegoziazione dei mutui mediante l’allungamento della durata del piano di ammortamento.

Per maggiori informazioni riguardanti le misure previste dal nuovo protocollo, gli operatori economici possono consultare il sito https://ripresatrentino.provincia.tn.it/  .

Sul medesimo portale è anche attiva la piattaforma per presentare le domande di finanziamento “Plafond Ripresa Trentino”. Come detto, il termine di presentazione delle domande è fissato alle ore 17.00 del 30 giugno 2021.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza