Connect with us
Pubblicità

Trento

Viabilità Centro Spini. A causa della mancanza di una previsione di parcheggi di assestamento la carreggiata diventa area di sosta!

Pubblicato

-

A segnalare il problema è Gabriella Maffioletti la vice coordinatrice di Forza Italia del Trentino. Il problema, chiariamolo subito, è ben noto  e riguarda la viabilità che da tempo affligge la zona di Spini di Gardolo in particolare nel tratto che riguarda il comparto industriale che è compreso nel complesso denominato “Centro Spini”.

Lì vi sono parecchie attività produttive e commerciali (Vibeton Brenta-ex Atesina Calcestruzzo, un magazzino della Provincia Autonoma di Trento, trasporti Michele Sole, trasporti Bonvicin, tipografia Esperia, impresa edile CoaT, altre piccole realtà e Blue City che notoriamente ha una vasta gamma di punti vendita della media e grande distribuzione alimentare del Trentino Alto-Adige.

Il traffico veicolare dei mezzi pesanti è incessante ad ogni ora del giorno fino a sera inoltrata. Nella zona adiacente si è poi insediata con la propria sede la distribuzione di Amazon i cui corrieri spesso lasciano le loro autovetture parcheggiate sul lato della carreggiata proprio nel tratto stradale che confluisce alle sedi delle attività sopra citate.

Pubblicità
Pubblicità

Il tratto in esame è quello che inizia dal crocevia di via al Pont dei Vodi con via Monaco ed il problema specie per i numerosi autoarticolati che transitano con trasporti dalle sedi in loco e per le sedi di destinazione.

Chi ha fatto emergere la problematica fa presente come da tempo la amministrazione comunale è a conoscenza del grave disagio che i camionisti devono costantemente affrontare nel dover ricorrere a manovre infinite di retromarcia o di interruzione del loro viaggio a causa del fatto che la strada in questione non è sufficientemente larga per permettere il transito contemporaneo di due camion di grosse dimensioni ma tanto meno si può accettare che una carreggiata sia ritenuta a tutti gli effetti uno stallo di parcheggio per i numerosi dipendenti che lasciano le loro autovetture tutto il tempo necessario alle loro attività lavorative senza che alcun controllo né alcuna soluzione venga posta in essere dagli Organismi territoriali destinati al rispetto delle leggi, in questo caso del codice della strada che ben disciplina la questione.

«Naturalmente la fonte di questo grande problema sta nel fatto che sono state date le licenze ad alcune attività produttive senza probabilmente appurare che alle stesse si accompagnasse una dotazione di standard urbanistici (compreso una dotazione di parcheggi di sosta) adeguata a non saturare e collassare la zona mista anche a quote di residenzialità non sufficientemente protette né garantite dagli standard di requisiti previsti ora nelle nuove regole del PRG.»Precisa Gabriella Maffioletti

Pubblicità
Pubblicità

Per l’esponente di Forza Italia il problema ha varie sfaccettature come si potrà comprendere. «La questione principale – continua Maffioletti – risiede nel fatto che gli autoarticolati si trovano costantemente la strada in questione occupata da veicoli ma in secondo ordine riveste un problema di rispetto del codice della strada e delle normative vigenti che ben disciplinano la questione. Ora è evidente che le licenze alle attività produttive non possono essere rilasciate in deroga alle caratteristiche di ordine urbanistico che sempre accompagnano le scelte amministrative.

E’ dunque tempo che si ponga fine a questa vicenda forse che perdura da troppo tempo e che è indice di cattiva amministrazione, di mancanza di qualsiasi rispetto delle più elementari regole in materia di disciplina urbanistica. Spini di Gardolo si trova ad essere un grande e disorganico complesso misto residenziale, industriale e produttivo ai danni sia di chi in loco opera sia dei residenti che spesso si trovano a dover vivere situazioni di totale opacità governativa e di scelte oculate che mettano un freno alla speculazione spinta oltre ogni possibile limite e rispetto. Sulla problematica che riveste aspetti di carattere viabilistico ed ambientale ma soprattutto di adeguamento al PRG locale sarà presentata una interrogazione provinciale.»

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona
    Dal Ministero dello Sviluppo economico e dal Ministero dell’Economia e delle Finanze debutterà un nuovo decreto che prevede 100 euro, senza limiti di Isee per la rottamazione della vecchia “tv” Il cambio del digitale terrestre... The post Bonus Tv, fino a 100 euro senza limiti di Isee: come funziona appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative
    Con una dotazione totale di 9,5 milioni di euro, a partire dal 24 giugno potranno essere presentate le domande di agevolazione per Startup innovative dal Programma Smart Money. Smart Money, Cos’è Smart Money è una... The post Smart Money, contributi a fondo perduto per Startup innovative appeared first on Benessere Economico.
  • Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60
    Il caos generato intorno al siero anti-covid, Astrazeneca che ha gettato nel panico, nell’incertezza e nella cattiva informazione migliaia di italiani ha spinto Codacons a lanciare un’azione collettiva per il risarcimento. Il caso Astrazeneca Uno... The post Codacons, proposta di risarcimento per somministrazione Astrazeneca agli under 60 appeared first on Benessere Economico.
  • Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob
    Il fenomeno criptovalute è così attuale e crescente, tanto da spingere il numero uno della Consob, Paolo Savona a lanciare un’allarme sulla situazione. La similitudine tra criptovalute e mutui subprime Savona infatti, ha dedicato un... The post Criptovalute paragonate ai mutui subprime del 2008: l’allarme della Consob appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta
    Il vecchio Bonus Renzi da 80 euro si evolve e diventa un Bonus Irpef da 100 euro. Con l’ultima legge di Bilancio infatti, vengono riviste le regole e il nome del vecchio bonus. A chi... The post Bonus Irpef 2021, 100 euro in più in busta paga: a chi spetta appeared first on Benessere Economico.
  • Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste
    Il Governo potrebbe estendere l’esenzione Imu, ampliando la categoria di soggetti che non saranno tenuti a versare la prima rata. Imu 2021, chi rientra nell’esenzione Un nuovo emendamento al Decreto Sostegni Bis potrebbe andare incontro... The post Imu 2021: esenzioni ed agevolazioni previste appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce il primo superstore senza casse: Amazon conquista con l’innovazione
    All’interno dell’immensa panoramica della distribuzione organizzata, mette piede con estrema originalità il colosso Amazon che, potenziando ulteriormente la sua offerta apre il primo negozio senza cassa. Dall’idea senza dubbio originale e molto innovativa nasce un Fresh store in cui i clienti possono fare comodamente la spesa e uscire direttamente dalla corsia dedicata: “ senza pagare”. […]
  • Valentino dice addio alle pellicce e corre alla ricerca di nuovi materiali
    Mentre a Parigi sfila l’alta moda,  la maison di Valentino si esibisce virtualmente a Roma a Galleria Colonna. Il contrasto tra sontuosità del luogo ed il minimalismo della collezione è netto e per la prima volta uomo e donna sfilano insieme, una moda che non ha bisogno di definizione. Una sfilata che racconta la celebrazione […]
  • Il futuro del mercato immobiliare passa dalla casa in legno: un’abitazione con molti vantaggi
    Il futuro del mercato immobiliare potrebbe spostarsi dal mattone ad un materiale tanto semplice quanto resistente e sostenibile, come il legno. In particolare, il legno è il materiale per eccellenza alleato della sostenibilità ambientale perché aiuta a raggiungere al meglio l’autosufficienza energetica, permettendo di ridurre gli sprechi. Infatti, grazie alla sua elevata capacità di isolare […]
  • Hotel Chalet Mirabell: lo spirito di Merano!
    Nell’esclusivo Hotel a 5 stelle Chalet Mirabell ad Avelengo vicino Merano è possibile trascorrere le giornate più belle dell’anno tra lusso e naturalezza alpina, ampi spazi aperti e natura incontaminata. “Qualche anno fa la nostra passione ci ha portati a trasformare il nostro residence alpino da 16 camere nell’hotel 5 stelle Mirabell in Alto Adige. Abbiamo […]

Categorie

di tendenza