Connect with us
Pubblicità

Arte e Cultura

L’iconografia della Divina Commedia: ne ha parlato in webinar il professore Pietro Marsili

Pubblicato

-

Mercoledì sera si è svolto in webinar il quarto degli incontri Omaggio a Dante in Trentino organizzato dall’Associazione Castelli del Trentino. E’ intervenuto il professore Pietro Marsili, vicepresidente dell’Associazione stessa. Marsili ha spiegato l’Iconografia della Commedia.

La nuova modalità in webinar è stata resa possibile grazie all’Associazione Rosmini di Trento che utilizza la sala virtuale messa a disposizione dalla Fondazione Cassa Risparmio di Trento e Rovereto.

Il periodo in cui è vissuto Dante è riassumibile in questa frase di San Tommaso d’Aquino: “Niente è nell’intelletto che prima non sia stato nei sensi”. La vista (in questo caso i sensi) è superiore all’intelletto in quanto tutto ciò che viene elaborato dall’intelletto è stato prima notato dalla vista.

Pubblicità
Pubblicità

Nel periodo di Dante si riteneva che l’immagine fosse centrale nella trasmissione del sapere. Dante ovviamente non era un pittore, ma era stato influenzato dalle immagini. I mosaici, le miniature, gli affreschi e le decorazioni scultoree hanno provocato in Dante delle suggestioni non solo di carattere estetico, ma anche concettuale e di significati che sono state utilizzate nella Commedia.

La conoscenza che ci viene offerta dalla Commedia è infatti strutturata per immagini. Dante descrive il suo viaggio attraverso l’Inferno, il Purgatorio e il Paradiso in maniera visiva, andando di pari passo con la pittura.

La Commedia è stata quindi d’ispirazione per molti artisti che nei secoli hanno colto le suggestioni e gli stimoli che Dante evocava attraverso la sua descrizione per immagini.

Pubblicità
Pubblicità

Il professore Marsili ha passato in rassegna una moltitudine di opere figurative per le quali la Commedia è stata d’ispirazione. Giovanni Pascoli fu il primo ad accorgersi che esisteva una correlazione fra Dante e l’arte figurativa ravvenate dei secoli precedenti. Il poeta si rese conto che Dante, nelle sue descrizioni, aveva preso spunto dall’arte ravennate. Dante descrive il Paradiso attraverso delle sfolgoranti visioni.

I mosaici della Basilica di San Vitale (foto in evidenza) e del Battistero degli Ariani a Ravenna (foto) raffigurano il Paradiso proprio attraverso un abbagliante gioco di luce e colori.

Nel Purgatorio Dante descrive il prato passando in rassegna alcuni colori: oro, argento, indaco, legno e lucido. Tali coloro sono gli stessi presenti nei mosaici del mausoleo di Galla Placidia sempre a Ravenna.

Infine nel quinto cielo del Paradiso, quello di Marte, a Dante appaiono due strisce luminose perpendicolari che formano le braccia di una croce. Le luci che colpiscono questa croce sono simili a delle stelle. La descrizione coincide in maniera perfetta con la croce absidale della Basilica di Sant’Apollinare in Classe (foto) a Ravenna.

E’ indubbio che l’arte ravennate abbia suscitato in Dante delle emozioni e delle sensazioni che poi sono state trasmesse alla Commedia.

Dalla pubblicazione della Commedia (1321) si sono susseguite una marea di rappresentazioni. I primi a dilettarsi in rappresentazioni figurative dell’opera sono stati i miniatori (coloro che abbellivano i codici attraverso dei disegni). Offrono al lettore una lettura alternativa rispetto al testo attraverso una loro personale interpretazione.

I miniatori più famosi del ‘300 sono Pacino di Bonaguida (Dante e Virgilio assistono allo sbarco delle anime 1335), Francesco Traini (Dante fugge di fronte alle fiere 1335), Mariotto di Nardo (Dante, Virgilio, Ulisse e Diomede 1390) e Nardo di Gione, la cui miniatura è osservabile nella Basilica di Santa Maria Novella a Firenze. Il più innovativo era Francesco Traini in quanto realizzava le sue miniature attraverso la tecnica fumettistica, non utilizzata da nessun altro

Nel ‘400 Sandro Botticelli  ha dominato la scesa artistica. Insieme all’aiuto di Baccio Baldini, ha realizzato un’opera (Dante nella selva, le fiere, Virgilio 1481) completamente a matita.

La scena cinquecentesca è invece dominata da Michelangelo Buonarroti e il suo Giudizio universale, del 1541, (foto) che abbellisce la Cappella Sistina a Roma. Il dipinto è tra i più famosi e apprezzati di tutta l’arte occidentale. Il quadro esplica in una visione caotica i dannati che scendono verso l’Inferno e i beati che salgono in Paradiso.

E’ doveroso segnalare anche il manoscritto Yates Thompson, conservato alla British Library di Londra. All’interno di questo manoscritto è presente una miniatura in cui sono raffigurate tutte insieme sei scene di Dante (foto). Le scene sono: Dante dormiente, 3 raffigurazioni di Dante con le tre diverse fiere, Dante spaventato e Dante che incontra Virgilio. E’ una miniatura straordinaria e unica nel suo genere.

Nel ‘600 e nel ‘700 la Commedia non viene più rappresentata. Dalle opere di Michelangelo si passa direttamente a Johann Heinrich Fussli con Il conte Ugolino (1778). E’ il periodo del Romanticismo. Il movimento romantico, che si sviluppa in Europa lungo tutto l’800, sente la necessità di esprimersi dando spazio all’istinto e all’ispirazione.

L’arte romantica predilige paesaggi naturali spaventosi e oscuri dove la morte arieggia nell’aria. La Commedia, e in particolare l’Inferno, si addice perfettamente a questo tipo di rappresentazione. Eugene Delacroix ha dipinto La barca di Dante (1822), William Blake Dante fugge dalle fiere (1826) e Virgilio e il turbine dei lussuriosi (1827) mentre Paul Gustave Dorè ha rappresentato Dante nella selva (1861).

Dante è poi diventato sul finire dell’800 il simbolo dell’irredentismo italiano. A Trento, in piazza Dante, è presente il monumento a Dante di Cesare Zacchi (1896), e nella parte bassa della statua è raffigurato l’incontro fra Dante, Virgilio e Sordello nel Purgatorio.

Francesco Bartolini ha creato il primo film muto sulla Commedia. Era il 1911. Guido Martina e Angelo Bioletto hanno invece raffigurato l’Inferno all’interno di un fumetto di Topolino, che si intitola L’inferno di Topolino (1950). E’ una parodia a fumetti.

Nel corso del ‘900 sia Salvador Dalì che Renato Guttuso si sono dilettati nella rappresentazione della Commedia, il primo con Il dilettoso monte (1950) e il secondo con Emigranti (1962). Go Magai, uno dei più grandi fumettisti giapponesi di sempre, ha dato vita nel 1995 a un fumetto sulla Commedia.

Avvicinandosi ai giorni nostri l’ultimo dipinto della Commedia è stata composto nel 2011 da Mimmo Paladino. Si intitola Nel cielo di Saturno.

La conferenza ha riscosso grande partecipazione. Il professore Marsili si è espresso in maniera chiara e semplice e visti anche i tempi ristretti (la conferenza è durata poco più di un’ora), è riuscito a spiegare un argomento così vasto attraverso un’ottima sintesi.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza