Connect with us
Pubblicità

Rovereto e Vallagarina

Rovereto: approvata la manovra tributaria, approvate le tre proposte all’Ordine del Giorno

Pubblicato

-

Dopo l’apertura dei lavori da parte della Presidente del Consiglio, Cristina Azzolini, il consigliere Ruggero Posser (Europa Verde), ha presentato due interrogazioni su temi di attualità.

La prima riguardava la distribuzione dei buoni alimentari da Natale ad oggi ed ha chiesto come il Comune intenda utilizzare i fondi messi a disposizione per l’emergenza Covid.

L’assessore Mauro Previdi ha risposto che sul territorio della città, le associazioni Rovereto Solidale e Almac sono già operative: “Su indicazione del servizio sociale del Comune, le associazioni distribuiscono beni alimentari”. “In questa seconda tornata di Covid, la Provincia Autonoma di Trento, a differenza di quanto accaduto in aprile, ha deciso che i buoni alimentari rimangano totalmente in capo alla Comunità di Valle, ai Comuni di Trento e Rovereto”.

Pubblicità
Pubblicità

Ha quindi ricordato il Consiglio della Autonomie locali del 20 dicembre 2020, durante il quale sono stati individuati i criteri per la distribuzione omogena dei buoni alimentari. Ha quindi spiegato che Trentino Digitale deve mettere a disposizione una piattaforma per poter attivare i bonus e sarà presentata nei prossimi giorni.

Il Budget assegnato per questi bonus è 211 mila euro: “Qualora il bonus non fosse esaurito – ha spiegato Prevedi – si procederà con una seconda fase di assegnazione. Inizia ora un periodo di prova di due settimane”. Su richiesta del Consigliere Pozzer, ha quindi spiegato che esistono tre tipologie di casi: “Il bonus viene elargito ai nuclei familiari residenti”.

Tre i casi di aventi diritto: A, tutti i membri del nucleo sono disoccupati; B, nessun membro del nucleo riceve pensioni, redditi dovuti ad immobili o ammortizzatori sociali; C, qualora i conti correnti o postali o qualunque altra forma di risparmio consentita di tutti i membri del nucleo sia inferiore a 1500 €. 150 una persona, 250 per due persone, 350 per tre persone, 500 euro per nuclei da 4 o più persone.

Pubblicità
Pubblicità

Il Consigliere Pozzer ha quindi criticato il fatto che, parlando della velocità di intervento, “il Comune si fa bello con il lavoro degli altri”. Sul tema il Sindaco Valduga ha precisato che la distribuzione di pacchi alimentari da parte di Almac e Trentino Solidale sono coordinate dall’Assessore: “Per rispetto dell’istituzione devo precisare che non è l’ente che si vuole fare bello con il lavoro degli altri, ma è un lavoro che viene coordinato dalle politiche sociali”

La seconda domanda di attualità del Consigliere Pozzer riguardava invece l’individuazione, lungo la strada verso Marco, di aree dove sono state depositati cumuli di neve “potenzialmente dannosi”, in prossimità del biotopo. L’Assessore Carlo Plotegher ha spiegato che, alla luce dell’abbondante precipitazione nevosa, l’amministrazione, “in termini di assoluto pragmatismo è intervenuta per mettere in sicurezza la città”.

Ha spiegato che l’area individuata per il deposito di neve non si troverebbe in prossimità del biotopo: “Gli uffici della Provincia hanno evidenziato che i depositi di neve non costituiscono pericolo per il biotopo, separato per altro dalla SS12”. Riguardo ai cristalli di sale, ha spiegato che il sale stesso scioglie la neve nello strato inferiore dei depositi sulle strade e difficilmente viene asportato nel rimuovere gli accumuli.

Ha quindi rassicurato sull’attenzione nei riguardi dell’ambiente da parte dell’amministrazione comunale e in particolare del Laghet. Il Consigliere Pozzer ha replicato che il deflusso dei cumuli tende verso il Biotopo e ha sollevato perplessità sulla scarsa presenza di sale. Ha chiesto infine quale fosse l’ente preposto alle verifiche fatte.

La Presidente Azzolini ha quindi messo in votazione i verbali delle sedute di settembre del 2020 del Consiglio comunale, approvati con la sola astensione del Consigliere Pozzer.

Imposta Immobiliare Semplice (IM.I.S.) – Approvazione delle aliquote per l’anno 2021 – Epidemia da Covid-19 – Conferma delle agevolazioni a favore delle famiglie e delle attività economiche a carico del Comune

Il Sindaco Francesco Valduga ha quindi presentato la delibera sull’IMIS: “Prima di approvare il bilancio dobbiamo approvare, come sapete, la manovra fiscale. La linea guida della nostra manovra è quella di non aumentare il carico fiscale”. “Abbiamo previsto, dentro la manovra, delle agevolazioni: vi sono detrazioni di tipo statale e provinciali, detrazioni che abbiamo previsto sul territorio comunali. Rimangono interventi previsti sin da luglio del 2020 e vi è una revisione dell’effettivo valore dei terreni edificabili. Tutte queste manovre hanno come fine quello di non aumentare la pressione fiscale. In data 13 gennaio la manovra è stata esaminata dalla Commissione”.

Il dirigente del Servizio Patrimonio e Finanze, Gianni Festi ha presentato nel dettaglio il senso del testo, spiegando le regole che rientrano all’interno del Patto di Finanza locale e del sistema tributario provinciale, evidenziando come le aliquote siano di competenza comunale. Ha spiegato che queste aliquote possono incidere sulla manovra finanziaria e per questo vanno approvate prima del bilancio.

La dott.sa Paola Pinotti, della stessa struttura, ha quindi illustrato le singole aliquote, prospettando anche alcune aliquote mantenute più basse, favorendo dunque i cittadini, rispetto a quanto proposto dalla Provincia. Tra queste laboratori per arti e mestieri o gli alberghi, per i quali l’aliquota è fissata dal Comune a 0,20% contro lo 0,55% suggerito dalla Provincia.

Rimangono poi alcune agevolazioni, come il commodato gratuito da genitori a figli, che rimane al 0,35% anziché 8,95%: una “mancato incasso” di circa 214 mila euro, che rimangono in tasca alle famiglie stesse. Ha ricordato che tutte queste aliquote sono disponibili sul sito del Comune, recandosi nella “stanza del cittadino”. La Consigliera Elena Francesconi (Rovereto Futura) ha quindi chiesto quale sia il senso di agevolare la categoria dei supermercati “che credo che in questo periodo non abbia subito alcun danno”.

Ha chiesto di ridurre il più possibile agevolazioni che non servono per agevolare chi ne ha più bisogno. Il Sindaco Francesco Valduga ha risposto che il principio è più che condivisibile, ma che a volte “visto che le categorie sono standardizzate, non è sempre possibile applicare nella pratica il principio. Non si riesce a fare la differenziazione in sottocategorie.

Il problema è che nella categoria catastale rientrano sia i piccoli negozi, le piccole attività, ma anche le grosse realtà. Per agevolare i più piccoli si agevolano anche gli altri, ma non si può intervenire diversamente. Il Consigliere Paolo Cazzanelli (Civici con Valduga) ha quindi chiesto agli uffici se è possibile ipotizzare un intervento che stabilisca delle soglie per permettere agevolazioni alle piccole attività.

Il Dott. Festi ha spiegato che per intervenire all’interno della categoria C1 occorrerebbe una norma provinciale che preveda delle differenziazioni. Egon Angeli (PD) ha chiesto un chiarimento sull’esenzione della prima casa in categoria A. Il Consigliere Viliam Angeli (Lega Salvini) ha sottolineato alcuni punti, presentando quattro emendamenti al testo, ponendo l’attenzione alla necessità di aumentare ulteriormente le agevolazioni. Tra le altre cose, quelle previste per i piccoli negozi e quelle riservate al commodato gratuito tra genitori e figli. Renato Zucchelli (Lega Salvini) ha ripercorso le varie fasi delle imposte, dall’IMU, alla TASI, all’IMIS. Ha criticato la mancanza di intervento da parte del Governo nazionale per chi è stato costretto a rimanere chiuso e ha proposto che il Comune possa esentare dall’IMIS queste categorie.

E ha quindi auspicato che siano presi in considerazione gli emendamenti presentati. Il Consigliere Omar Korichi (Rovereto Futura) ha chiesto di mantenere l’aliquota delle case di lusso così come prevista dalla Provincia. In replica, il Sindaco Francesco Valduga ha ricordato le azioni concrete fatte dal legislatore nel corso del tempo, gli interventi fatti dallo Stato e dalla Provincia.

Ha detto di capire il senso degli emendamenti, ma che è già stato fatto molto attraverso interventi di sollievo per quelle categorie, anche attraverso il lavoro fatto sulle tariffe rifiuti. “L’attenzione indubbiamente su queste problematiche c’è, ma facendo poi le simulazioni vengono a mancare quelle cifre che abbiamo già messo a disposizione per le agevolazioni. E’ un anno meno gradevole e produttivo rispetto agli altri anni, ma occorre rivedere in corso d’opera quanto possiamo fare alla luce del consuntivo 2020 che avremo nei primi mesi del 2021”. “Potremo intervenire su questo tema anche grazie al lavoro della Commissione Speciale nel corso dell’anno, alla luce dei dati che avremo aggiornati”.

Ha quindi risposto al Consigliere Korichi, dicendo che non c’è nessun dubbio che si voglia fare una corretta perequazione tra chi ha e chi non ha. Sugli emendamenti ha quindi preso parola il Dirigente Festi, dichiarando non ammissibili tecnicamente gli emendamenti 2 e 3. Il primo emendamento costerebbe al Comune 140.000 €, mentre il quarto costerebbe circa 300.000 euro. Tutti respinti gli emendamenti presentati. Dopo le dichiarazioni di voto, la delibera è stata approvata a larga maggioranza, con 25 favorevoli e 7 astenuti.

Attribuzione del gettone di presenza ai componenti del consiglio comunale, delle commissioni speciali e delle commissioni previste da leggi e regolamenti – individuazione condizioni e tempi minimi di partecipazione alle sedute

Ultimo punto all’ordine del giorno, la proposta di delibera inerente i criteri per l’attribuzione del gettone di presenza ai Consiglieri per le sedute. Il testo propone di riconfermare anche per il mandato in corso la medesima disciplina in vigore. Dopo la lettura del testo, la Presidente Azzolini ha chiesto di tenere il più possibile le videocamere accese, fatti salvi problemi di connessione.

Il Consigliere Viliam Angeli ha chiesto una maggiore presenza in aula e che il tempo di permanenza per il gettone (prevista almeno metà seduta) sia conteggiato dall’ora di convocazione e non dall’inizio. La votazione ha visto la proposta di delibera approvata all’unanimità.

La seduta del Consiglio si è chiusa alle ore 23.40. La prossima assemblea consiliare, in tema di bilancio, è prevista dal 25 al 29 gennaio.

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Appartamenti moderni fatti in tubi di cemento, Hong Kong trova la soluzione per la crisi immobiliare
    L’improvviso aumento della popolazione, ha portato Hong Kong ad attraversare una crisi immobiliare dettata proprio dalla crescita della domanda di alloggi. Di conseguenza, con i prezzi immobiliari alle stelle e i sempre più scarsi spazi disponibili, l’architetto James Law ha trovato una soluzione davvero innovativa per risolvere il problema della carenza di appartamenti. L’architetto ha […]
  • Verso una caricabatterie universale per tutti i dispositivi mobili, la proposta dell’UE
    Da una proposta presentata dalla Commissione Europea, spunta la possibilità di un carica batterie universale e utilizzabile per qualsiasi dispositivo mobile. Con l’obiettivo di ridurre i rifiuti, la proposta punta quindi ad armonizzare i cavi di ricarica su una serie di dispositivi elettronici venduti nell’Unione Europea. In particolare, è stato proposto di puntare sull’utilizzo del […]
  • In Cile, il meraviglioso hotel interamente ecologico costruito con container ricilati
    Negli ultimi anni, il mondo dei viaggi tende sempre di più verso la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente tanto che la ricerca di spostamenti meno inquinanti, i cottage o le casette in legno immerse nella natura, sono diventate una vera e propria tendenza. La ricerca di alloggi in strutture sempre più originali è in […]
  • Arriva la sedia per sedersi a gambe incrociate ed evitare fastidiosi mal di schiena
    Nonostante la frenesia che caratterizza ogni città, lo stile di vita sedentario di molte persone è piuttosto comune, visto che la maggior parte delle ore si passa fermi e seduti davanti alla scrivania. Questo con il tempo può portare danni più o meno seri al fisico. Infatti, il rischio di incorrere in spiacevoli mal di […]

Categorie

di tendenza