Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Il grazie commovente di un lettore al personale del santa Chiara di Trento nel suo 51° compleanno

Pubblicato

-

Oggi sono esattamente 51 anni dall’inaugurazione dell’ospedale santa Chiara.

Correva infatti l’anno 1970 (18 gennaio) quando con tanto di cerimonia ufficiale l‘ospedale santa Chiara di Trento che però era già operativo da circa 3 mesi, diventò ufficialmente patrimonio del Trentino. (qui articolo di approfondimento)

Già allora era definito uno dei migliori d’Italia e il primario Manara durante il discorso nella cerimonia di inaugurazione si spinse anche a dichiarare che «le stanze sono ariose, decorose e oserei dire perfino di lusso, sempre in ambito ospedaliero».

Pubblicità
Pubblicità

A fare la differenza allora erano state le apparecchiature certificate secondo molti medici come «non comuni nel resto d’Italia».  Il nuovo ospedale aveva 900 posti letto, e la spesa iniziale, prevista in un miliardo e seicento milioni delle vecchie lire, di dilatò fino ad arrivare a sei miliardi di lire.

Oggi l’ospedale trentino, come molti altri, per colpa dell’emergenza sanitaria è al centro dell’attenzione ed è diventato la struttura più importante e di riferimento della comunità. Se allora, 51 anni fa, le apparecchiature furono importanti, oggi lo sono invece le risorse umane. Medici, infermieri, oss e altri operatori da un anno lottano contro la morte all’interno di una categoria che ha pagato un prezzo alto in termine di vite umane. Sono ad ora oltre 350 infatti i morti in ambito sanitario uccisi dal coronavirus.

Per sottolineare il valore e la preparazione dei nostri medici ed infermieri abbiamo deciso di pubblicare la lettera di un cittadino arrivata come per destino proprio oggi, anniversario del 51mo compleanno del nostro ospedale.  

Pubblicità
Pubblicità

«Ill.mo Direttore,

in occasione del compimento del primo anno di vita di mia figlia Mila, vorrei esprimere, tramite la presente rubrica del Vostro prestigioso quotidiano, i miei più sentiti ringraziamenti all’Ospedale Santa Chiara di Trento per la cura con cui hanno assistito la mia famiglia durante l’avventura che ha portato alla nascita di nostra figlia.

Mi è particolarmente ancora più chiaro ed evidente ora, a mente un po’ più fredda rispetto ad alcuni mesi fa, che soltanto la gestione esemplare dell’urgenza medica e della successiva meticolosa assistenza da parte di tutto il personale dell’Ospedale Santa Chiara di Trento, soprattutto (ma non solo) dei reparti / unità operative di Ostetricia e Ginecologia, Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, Neuropsichiatria Infantile, Oculistica e Anatomia Patologica, ha consentito di assicurare l’ottimo esito di una situazione che, se sottovalutata anche di poco, avrebbe potuto arrecare danni gravi sia a mia moglie Daniela che alla nostra piccola Mila.

L’elevatissima professionalità, la formidabile preparazione tecnica e la (non meno importante) capacità di gestione dei rapporti umani, condizionati pesantemente dal vortice di emozioni che si scatenano tipicamente in tali casi nei pazienti e nei loro cari, da parte del personale del Santa Chiara hanno consentito a tutti noi di uscire brillantemente da una situazione di grande preoccupazione. E che oggi ci permette di godere della straripante gioia di vivere ed incontenibile energia di nostra figlia Mila, nata pretermine a circa 33 settimane con un peso di circa 1,2 chili.

Da sottolineare, poi, che il supporto professionale ed umano ricevuto dal personale del Santa Chiara si è rivelato ancora più importante e prezioso per la mia famiglia, in quanto, domiciliati da poco a Trento ma residenti a Bologna (seppur mia moglie sia di nazionalità Slovacca e io originario di Modena), ci siamo trovati soli in una situazione di emergenza senza familiari ed amici vicini su cui poter contare nell’immediato.

E’ per questo che sia mia moglie che io vogliamo con la presente lettera rivolgere i nostri più sentiti ringraziamenti a tutto il personale del Santa Chiara, per la stragrande maggioranza femminile, che ci ha assistito con encomiabile devozione professionale e autentica profonda empatia durante questo difficile percorso, oggi ancora non completato, ma reindirizzato su binari di più tranquillizzante ordinarietà.

Un accorato e sincero grazie, dunque, a tutti i medici, infermieri e collaboratori professionali sanitari che ci hanno accompagnato in questi lunghi e tempestosi mesi con la stessa cura che avrebbero rivolto ai loro cari se si fossero trovati nella nostra medesima condizione di necessità.

Un fortissimo abbraccio e sinceri auguri a tutto il personale del Santa Chiara per un sereno e gratificante 2021 da Mila, Daniela e Marcello Silingardi! Continuate così!

Marcello Silingardi – Bologna

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza