Connect with us
Pubblicità

Trento

#ioapro: a Trento tiepida adesione alla protesta

Pubblicato

-

La prima serata di disubbidienza civile di ristoratori e baristi è stata a macchia di leopardo anche perché le associazioni di categoria si sono schierate compatte contro la spontanea iniziativa di base #ioapro.

A Trento i locali della movida (Simposio, Gatto Gordo, Franz Stube, Porteghet e Suite Cafè e il “ El Barrio” di San Martino ) hanno puntato su allestimenti esterni e interni, ma a locali chiusi e solo con le luci accese come da indicazioni date da ConfcommercioI gestori si sono intrattenuti all’esterno fino alle 22. Solo un segnale, un grido strozzato forse fin troppo innocuo in un momento nel quale c’è in gioco il futuro di molte attività del settore.

A Lavis il Ristorante Birreria Krügel ha aperto le porte del locale alla clientela solo su prenotazione e chiusura prima delle 22 in modo che i clienti potessero rientrare a casa prima del coprifuoco; altrettanto hanno fatto a Baselga di Pinè, in Val di Non, a Pannone, Carisolo ed in Val di Fassa.

Pubblicità
Pubblicità

Certamente un rischio assunto in proprio dai titolari delle singole attività. Questo aspetto è stato al centro della discussione nata sulla chat aperta su Telegram #ioapro Trentino Alto Adige dove sono arrivati pareri legali, disponibilità di patrocini gratuiti e dove per tutta la serata di ieri sono arrivati le segnalazioni dei locali aperti in tutta Italia.

Un successo? Presto per dirlo perché quella di ieri sera è stata la prima serata di protesta alla quale ne seguiranno altre.

A Trento la risposta della gente è stata alquanto tiepida ed alla fine erano più numerose le forze dell’ordine mandate a verificare, rispetto ai potenziali clienti. Di certo il segnale c’è stato e quasi certamente ai prossimi appuntamenti chi protesterà sarà un numero maggiore.

Pubblicità
Pubblicità

Anche in Italia non si sono nemmeno lontanamente raggiunti i numeri di 20-30 mila previsti da uno dei leader dei “grembiuli ribelli”, il ristoratore di Firenze Momi El Hawi, titolare di 3 ristoranti e che ha già accumulato 8 multe.

Previsto un incontro con il ministro Patuanelli, dove i ristoratori chiederanno un crono programma preciso per le riaperture; un intervento sulle locazioni dei locali; ristori da calcolare su base annuale; interventi che riaccompagnino per un periodo la ripresa con un alleggerimento del costo del lavoro sotto il profilo contributivo.

Un “piano preciso” con “proposte concrete e di immediata applicabilità normativa” per risollevare uno dei settori più colpiti dalla crisi scatenata dalla pandemia e decisamente rilevante per la nostra economia.

Secondo i dati di Fipe la ristorazione da’ lavoro ogni anno a 1,3 milioni di persone, (donne il 52%) , genera un valore aggiunto pari a 46 miliardi di euro e con 21 miliardi all’anno rappresenta la seconda componente di spesa per i turisti stranieri in Italia.

Sopra la foto del locale El Barrio, sotto le forze di polizia allertate ieri in piazza Duomo per il controllo della Movida

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza