Connect with us
Pubblicità

Trento

Recovery Plan: i 32 progetti presentati dalla Giunta Fugatti per un totale di 2 miliardi di euro

Pubblicato

-

Il Recovery Plan è un documento che individua le azioni per il rilancio dell’Italia e prevede 222 miliardi di euro, che devono essere distribuiti in diverse aree di intervento. È stato approvato ieri dal consiglio dei ministri che fra i molti progetti  ha accettato quelli delle circonvallazioni ferroviarie di Trento e Rovereto collegato al progetto transeuropeo del tunnel del Brennero. (qui articolo)

Il Governo ha chiarito che i lavori saranno affidati a un commissario straordinario che avrà ampi poteri derogatori. Fugatti spera di poter scegliere il commissario che agirà sul territorio trentino.

Una notizia ha soddisfatto e ripagato l’impegno della Giunta provinciale nel reperire i fondi necessari per l’avvio di queste due grandi opere, che sono state oggetto di vari confronti tra il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti e il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Pubblicità
Pubblicità

La Provincia aveva inviato a Roma altri 32 progetti per un totale di 2 miliardi di euro. Il presidente Fugatti ha chiesto un confronto con Roma per sapere quali altri progetti possano essere accettati.

Il Pnrr, cioè la parte italiana del Recovery Plan, è formato da sei aree per un totale di sedici componenti: digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per una mobilità sostenibile; istruzione e ricerca; inclusione e coesione; salute. Idrogeno, mobilità, acqua.

I progetti presentati dal Trentino riguardano tre di queste aree. 62 miliardi sono stati stanziati l’energia rinnovabile, 18,22 per  l’idrogeno e la mobilità sostenibile, 29,35 per l’efficienza energetica e la riqualificazione degli edifici, e infine 15,03 per la tutela del territorio e della risorsa idrica.

Pubblicità
Pubblicità

Tra il 32 progetti richiesti dal Trentino sono presenti: l’estensione della rete idrogeno lungo l’asse del Brennero e dell’A22 (15 milioni); un progetto per treni ibridi sulla tratta della Valsugana (110 milioni); 52 bus urbani elettrici a Trento per sostituire quelli a diesel (25 milioni); la riduzione del rischio idrogeologico (35 milioni); un piano per l’agricoltura allo scopo di risparmiare acqua (100 milioni); il potenziamento della fibra ottica e il completamento della connettività nelle scuole (12,3 milioni); alcune soluzioni digitali integrate per migliorare l’interazione con l’utenza (10 milioni) e la digitalizzazione dei servizi e dei processi del sistema sanitario (32 milioni).

Fugatti ha già in mente entro il primo trimestre del 2021 un confronto fra il governo provinciale e le associazioni di categoria e i sindacati. Lo scopo è quello di cogliere dei suggerimenti su delle strategie future per favorire la ripresa. Un ruolo di primo piano è svolto proprio dal Recovery Plan e dai progetti che verranno accettati.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza