Connect with us
Pubblicità

Politica

Nomina del vicepresidente dell’assemblea legislativa: altra fumata nera

Pubblicato

-

Nuova fumata nera per la nomina del vice presidente del consiglio provinciale. Dopo le dimissioni di Alessandro Olivi per la terza volta il Consiglio ha affrontato (era al secondo punto all’ordine del giorno) la nomina del vicepresidente del Consiglio.

Alessandro Olivi, come si ricorda, aveva percepito e poi restituito un contributo, pari a 3600 euro, ricevuto dallo Stato per sostenere le forti perdite subite dal suo studio professionale durante il periodo di forzosa chiusura generato dal lockdown. (qui articolo di approfondimento)

Le minoranze non hanno trovato l’accordo e la capogruppo del PD Sara Ferrari è intervenuta per comunicare ancora un nulla di fatto sull’individuazione di un candidato.

Pubblicità
Pubblicità

Alessandro Savoi (Lega) ha notato che decorsi sei mesi dalle dimissioni del collega Olivi, oggi il Consiglio è ancora sprovvisto di una figura importante come quella del vicepresidente, la cui indicazione spetta alle Minoranze: un’anomalia a suo avviso che l’ufficio di presidenza abbia una maggioranza dell’opposizione.

Ugo Rossi (Patt) ha ricordato che il fatto che ancora oggi non ci sia un vicepresidente non impedisce all’Ufficio di Presidenza di funzionare e ha ricordato le motivazioni per le quali ancora oggi non abbiamo il sostituto di Olivi: motivazioni di natura politica e in parte istituzionali. Il presidente del Consiglio viene votato necessariamente con il contributo della minoranza e viene indicato prima degli altri ruoli, in considerazione di un ragionamento complessivo e di un accordo tra le parti. Un accordo che c’era al momento dell’elezione di Kaswalder, ma che ora si è rotto. Rossi ha rinnovato l’appello alla maggioranza “a farci capire se quel tipo di accordo possa ripristinarsi attraverso una nuova modalità di sentirsi entrambi garantiti”.

Accanto a questo c’è un elemento nuovo, ha aggiunto Rossi, ovvero che pare che la maggioranza stia ragionando sugli assetti futuri: come possiamo eleggere un vice nel momento in cui ci sono in atto ragionamenti su avvicendamenti? Converrete sul fatto che sarebbe gradita chiarezza, ha concluso.

Pubblicità
Pubblicità

Alessandro Savoi è intervenuto in replica a Rossi precisando che negli anni scorsi, quando era in minoranza il suo gruppo ha sempre sostenuto il Consiglio provinciale. Da lungo tempo invece in quest’aula è in atto una battaglia contro l’attuale presidente, ma non sarà certo perché è contestato dalle minoranze che lo cambieremo. E’ noto a tutti che a maggio ci sarà la staffetta in Regione e che il consigliere Cia si dimette da assessore regionale: queste dinamiche impongono inevitabili riflessioni e avvicendamenti, ma non possiamo certo accettare che sia la minoranza a dirci cosa fare.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin
    Dal lavoro alla vita privata, fino al tempo libero: flessibilità è sicuramente la parola dell’anno, tanto da arrivare ad influenzare anche il mondo del noleggio. Anche questo settore infatti, negli ultimi anni ha declinato la... The post Arriva il primo noleggio auto con rata decrescente e pagabile anche in bitcoin appeared first on Benessere Economico.
  • Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey
    L’anno del Covid è stato anche l’anno dello smart working, un’autentica rivoluzione per molti lavoratori e l’Istituto Mckinsey fa luce sulle trasformazioni a cui il mondo del lavoro dovrà adeguarsi. Il report Mckinsey Alla crisi... The post Come cambia il lavoro post-covid, le tendenze secondo il report McKinsey appeared first on Benessere Economico.
  • Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo
    Le dinamiche di internet hanno ormai cambiato le logiche di progettazione e di prenotazione della vacanza. A questo, si aggiungono gli sconvolgimenti finanziari che sono alla base delle crisi economiche innescando meccanismo viziosi. Il mercato... The post Il Revenue management per il turismo, una soluzione di successo appeared first on Benessere Economico.
  • Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti
    Il mondo cambia in fretta, a volte più velocemente di quanto previsto. In questo senso l’arrivo del Covid ha straordinariamente accelerato tutti i processi: da quelli economici, ai naturali fino a quelli lavorativi. Il lavoro... The post Verso la YOLO Economy, rischiare per cambiare lavoro: i motivi e i settori emergenti appeared first on Benessere […]
  • Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli
    Negli ultimi anni gli imprenditori agricoli under 35 sono aumentati del 12%. Per facilitare questa transizione verso la terra esistono possibilità come ISMEA che permette di aiutare, anche economicamente i giovani che scelgono questa strada.... The post Il ritorno alla terra: ISMEA, un bando per agevolare i giovani imprenditori agricoli appeared first on Benessere Economico.
  • Un ponte sottomarino galleggiante: l’incredibile scommessa della Norvegia
    Un tunnel che galleggia a mezz’acqua nel mezzo di un fiordo, con macchine che sfrecciano su entrambe le direzioni e poco sotto un abisso blu profondo oltre mille metri. Si tratta della scommessa della Norvegia, un progetto avveniristico essenziale per superare il principale problema di trasporto nel Paese. Lo studio realizzato da un team di […]
  • E’ consigliabile scegliere letture rilassanti, leggere brutte notizie fa male
    Leggere cattive notizie fa male. L’espressione che descrive la tendenza di continuare a guardare e navigare ossessivamente tra le notizie cattive anche se risultano tristi scoraggianti o deprimenti è stata rinominata dall’inglesismo: Doomscrolling. Il termine è composto da due parole: “doom” che riporta a tutto ciò che è catastrofico e, “ scrolling” si riferisce al […]
  • Le foreste rinascono dai fondi del caffè
    Troppe volte siamo stati abituati a gettare cose che, a differenza dall’aspetto, possono essere davvero utili per le persone, la natura e la vita. Così come risveglia milioni di persone in tutto il mondo, esattamente lo stesso può fare con le foreste: Il caffè o meglio il suo scarto può infatti essere davvero utile per […]
  • Vigilius Mountain Resort, dove purificarsi dallo stress della vita quotidiana
    Niente automobili, nessun rumore, niente stress. Solo natura e pace. Non ci sono strade che portano al Monte San Vigilio, si arriva solo dopo una breve salita in funivia. Qui l’aria sa di larice e di libertà. L’hotel a 5 stelle vigilius mountain resort si accoccola nella natura, diviene tutt’uno con essa, così semplice e […]

Categorie

di tendenza