Connect with us
Pubblicità

Politica

Nomina del vicepresidente dell’assemblea legislativa: altra fumata nera

Pubblicato

-

Nuova fumata nera per la nomina del vice presidente del consiglio provinciale. Dopo le dimissioni di Alessandro Olivi per la terza volta il Consiglio ha affrontato (era al secondo punto all’ordine del giorno) la nomina del vicepresidente del Consiglio.

Alessandro Olivi, come si ricorda, aveva percepito e poi restituito un contributo, pari a 3600 euro, ricevuto dallo Stato per sostenere le forti perdite subite dal suo studio professionale durante il periodo di forzosa chiusura generato dal lockdown. (qui articolo di approfondimento)

Le minoranze non hanno trovato l’accordo e la capogruppo del PD Sara Ferrari è intervenuta per comunicare ancora un nulla di fatto sull’individuazione di un candidato.

Pubblicità
Pubblicità

Alessandro Savoi (Lega) ha notato che decorsi sei mesi dalle dimissioni del collega Olivi, oggi il Consiglio è ancora sprovvisto di una figura importante come quella del vicepresidente, la cui indicazione spetta alle Minoranze: un’anomalia a suo avviso che l’ufficio di presidenza abbia una maggioranza dell’opposizione.

Ugo Rossi (Patt) ha ricordato che il fatto che ancora oggi non ci sia un vicepresidente non impedisce all’Ufficio di Presidenza di funzionare e ha ricordato le motivazioni per le quali ancora oggi non abbiamo il sostituto di Olivi: motivazioni di natura politica e in parte istituzionali. Il presidente del Consiglio viene votato necessariamente con il contributo della minoranza e viene indicato prima degli altri ruoli, in considerazione di un ragionamento complessivo e di un accordo tra le parti. Un accordo che c’era al momento dell’elezione di Kaswalder, ma che ora si è rotto. Rossi ha rinnovato l’appello alla maggioranza “a farci capire se quel tipo di accordo possa ripristinarsi attraverso una nuova modalità di sentirsi entrambi garantiti”.

Accanto a questo c’è un elemento nuovo, ha aggiunto Rossi, ovvero che pare che la maggioranza stia ragionando sugli assetti futuri: come possiamo eleggere un vice nel momento in cui ci sono in atto ragionamenti su avvicendamenti? Converrete sul fatto che sarebbe gradita chiarezza, ha concluso.

Pubblicità
Pubblicità

Alessandro Savoi è intervenuto in replica a Rossi precisando che negli anni scorsi, quando era in minoranza il suo gruppo ha sempre sostenuto il Consiglio provinciale. Da lungo tempo invece in quest’aula è in atto una battaglia contro l’attuale presidente, ma non sarà certo perché è contestato dalle minoranze che lo cambieremo. E’ noto a tutti che a maggio ci sarà la staffetta in Regione e che il consigliere Cia si dimette da assessore regionale: queste dinamiche impongono inevitabili riflessioni e avvicendamenti, ma non possiamo certo accettare che sia la minoranza a dirci cosa fare.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]
  • The Ordinary – The Balance Set: la skin care di qualità adatta a tutte le tasche
    The Ordinary è un marchio di DECIEM (società ombrello di brand focalizzati su trattamenti avanzati di bellezza) in continua evoluzione di trattamenti per la skin care. The Ordinary offre trattamenti clinici elettivi di cura per la pelle a prezzi onesti. The Ordinary è “Formulazioni cliniche con onestà”. Tutti i prodotti DECIEM,  compresi quelli del brand The Ordinary, […]

Categorie

di tendenza