Connect with us
Pubblicità

Politica

Approvato il ddl a sostegno delle associazioni combattentistiche e d’arma. Sì al coinvolgimento degli Schützen, sinistra contraria

Pubblicato

-

Approvato con 6 voti di astensione il ddl di Giorgio Leonardi a sostegno delle associazioni combattentistiche e d’arma. Sì anche ad un ordine del giorno per prevedere il coinvolgimento della Federazione degli Schützen.

La mattina della seconda giornata consiliare in aula è stata quasi interamente occupata dal disegno di legge proposto da Giorgio Leonardi di Forza Italia a sostegno delle associazioni combattentistiche e d’arma.

Nell’illustrare il provvedimento che aveva già ottenuto il via libera della Commissione e che alla fine di un lungo dibattito è stato approvato dall’aula con 28 voti a favore e 6 di astensione, l’esponente di Forza Italia ed ex carabiniere ha ricordato che queste associazioni sono riconosciute dallo Stato come enti morali senza fini di lucro e sono formate da componenti delle forze armate per custodire i valori di questi corpi.

Pubblicità
Pubblicità

Questi soggetti – ha sottolineato – non si occupano solo del passato ma guardano anche al futuro attualizzando il patrimonio di valori di democrazia, sicurezza e solidarietà per il quale le forze dell’ordine e militari si sono spesso sacrificate. Valori da trasmettere alle nuove generazioni anche attraverso la scuola creando un ponte tra società civile e società militare. E questo anche per tener conto del fatto che ormai da alcuni anni il servizio militare non è più obbligatorio ma solo volontario.

Secondo Leonardi queste associazioni stimolano il senso di appartenenza alla nazione e la responsabilità di servire la comunità contrastando l’attuale crisi morale di cui soffre la nostra società. E possono contribuire attraverso il volontariato alle azioni con cui le forze dell’ordine operano per garantire la sicurezza e gli interventi in caso di calamità. Basti ricordare l’attuale impiego dell’associazione alpini e dei carabinieri in congedo a fianco della protezione civile e delle forze dell’ordine per fronteggiare la pandemia.

Vi è infine per Leonardi un importante contributo che queste associazioni possono dare alla crescita della cultura della legalità e della sicurezza intervenendo nelle scuole. Il ddl, ha concluso Leonardi, evidenzia la funzione sociale, culturale ed educativa delle associazioni d’arma e combattentistiche che con queste norme vengono riconosciute dalla Provincia.

Pubblicità
Pubblicità

Durante la discussione è stata accolta anche la proposta di coinvolgere anche gli Schützen. In entrambi i casi la maggioranza si è trovata d’accordo all’unanimità sia sul disegno di legge sia sul possibile apporto degli Schützen.

Gli esponenti della sinistra trentina invece hanno manifestato la loro contrarietà al nuovo disegno di legge. 

Alessio Manica (Pd) ha espresso perplessità sull’intervento previsto dal ddl di queste associazioni nel mondo scolastico “anche” per prevenire il rischio di dipendenze. Il consigliere ha giudicato incomprensibile la ratio di questa norma.

Sara Ferrari, capogruppo del Pd, ha ribadito la contrarietà da lei già dichiarata in Commissione alla scelta di legiferare per il riconoscimento e la valorizzazione di queste associazioni. A suo avviso “non servono norme per rafforzare leggi che già esistono e solo per alcune tipologie di associazioni”.

Paolo Zanella (Futura) ha richiamato al fatto che l’impegno di alcune di queste associazioni combattentistiche come quelle degli alpini si concretizza nel campo della solidarietà mentre altra cosa sono a suo avviso le associazioni d’arma. Ricordando che la Costituzione italiana ripudia l’utilizzo delle armi come strumento di difesa. “Il mio approccio – ha sottolineato – è antimilitarista e auspico quindi l’estinzione delle associazioni d’arma”. Zanella ha anche criticato il provvedimento laddove assegna a queste associazioni un impegno educativo che andrebbe invece lasciato alla scuola e ha preannunciato quindi un voto di astensione al ddl.

Lucia Coppola (Misto), pur esprimendo grande rispetto per le associazioni di volontariato che già operano positivamente per il bene in questo tempo di pace, ha criticato il punto in cui il ddl affida compiti educativi alle organizzazioni combattentistiche e d’arma quando le scuole portano avanti da anni progetti di educazione alla pace. Fuori luogo, a suo avviso, è anche attendersi da esse un contributo educativo per la lotta alle dipendenze.

Leonardi nella sua replica ha negato che il ddl nasconda intenti ideologici e ribadito l’obiettivo di valorizzare l’apporto di queste associazioni alla sicurezza, all’ordine e alla pace. Quanto alla parte finanziaria, Leonardi ha ricordato di aver presentato un ordine del giorno per impegnare la Giunta a prevedere dei fondi dedicati.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza