Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Di che colore siamo? Cosa possiamo fare? Intanto il tempo passa…..

Pubblicato

-

Spett.Le Direttore,

Sono queste le domande più frequenti che sento nei dialoghi tra le persone e si percepisce subito che viviamo nella confusione delle informazioni.

È in questo caos di informazioni, dalle quali siamo bombardati ad alta frequenza, che si generano ansia, malessere emotivo e un vero e proprio disorientamento che, a differenza del primo lockdown in cui eravamo tenaci e resilienti, ora ci porta a non vedere più una speranza concreta verso una quotidianità tanto attesa.

Pubblicità
Pubblicità

Mentre qualcuno ci fa vivere nella totale confusione (governo), di divieti, eccezioni, colori con restrizioni alternative non ci accorgiamo che il tempo passa e la nostra mente costruisce abitudini nuove per poter sopravvivere a una realtà che nessuno immaginava.

Mi chiedo se questo nuovo modo di vivere sarà così forte da sovrastare le vecchie buone abitudini che avevamo: dalla frequentazione delle attività, delle palestre, alla Socializzazione nei parchi, dall’acquisto con qualche chiacchiera dal commerciante di fiducia, all’attenzione e alla cura per sé per andare a deliziare il palato nel nostro ristorante preferito,dalle partita a carte tra coetani, alla lettura di un buon libro in biblioteca o il giornale al bar

Mancano le piccole abitudini che prima, forse, non avevamo considerato necessarie e ora che non le possiamo più praticare ci rendiamo conto di non avere a portata di mano le “pillole” per il nostro benessere.

Pubblicità
Pubblicità

Fatichiamo a riposare serenamente, non riusciamo ad instaurare nuove amicizie, i rapporti sociali passano dalla cornetta di un telefono e molti si scontrano anche con una nuova precarietà e l’incertezza di un reddito, il tutto sommato alla preoccupazione per la propria salute. Insomma in questo momento, più che mai ci mancano proprio le azioni di vita quotidiana che possiamo considerare come “pillole di benessere “, momenti di socializzazione e azione che sono alla base del nostro buon umore.

Paradossalmente ci troviamo a decidere se la poltrona è più comoda del divano, con il cane al guinzaglio ci illudiamo che uscire di casa per fare l’isolato sia la passeggiata che ci fa tornare in forma e per sentirci meno soli ci aggreghiamo a video chiamate di gruppo, ma, la realtà è che queste chiusure last minute ci stanno danneggiando nella nostra socialità, portando molte persone a sentimenti di solitudine e a una prima forma di depressione.

Parlo di una solitudine che colpisce gli anziani, costretti a visite ridotte e fuggitive, tocca i ragazzi che non costruiscono relazioni tra i banchi di scuola o nei centri giovanili e infine tocca ogni singola persona che è costretta a costruire una routine circolare ridotta tra casa, lavoro e spostamenti necessari (spesa,farmacie ecc.

In questo modo si stanno perdendo i valori fondamentali e le buone abitudini per la costruzione di una rete sociale comunitaria funzionale.

Un malessere che colpisce soprattutto i primi nuclei sociali ovvero le famiglie che devono fare i conti con questa nuova realtà e molto spesso, per timore, paura o vergogna non riescono a richiedere un aiuto economico e sociale alle istituzioni locali.

È proprio su questo che si deve porre una maggiore attenzione, su una nuova definizione di povertà che di sicuro questa pandemia ha aggravato e accentuato in senso economico, spirituale, emotivo e sociale. L’auspicio, o forse, l’impegno delle amministrazioni locali dovrebbe essere la revisione della distribuzione delle risorse con la valutazione delle vere necessità, perchè il tempo atteso non perdona e non esclude nessuno.

Sociologo Renato Zucchelli

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Bear with Benefits: gli integratori a forma di orsetti gommosi
    Bears with Benefits sono degli orsetti gommosi ricchi di vitamine e minerali. Si tratta infatti di integratori alimentari con un complesso vitaminico e minerale altamente concentrato. Le formulazioni sono sviluppate in Germania e rispettano i più elevati standard di qualità. Durante la produzione, non vengono utilizzati antiagglomeranti, agenti di carica e allergeni: i prodotti sono […]
  • MasonBees: la casa delle api
    MasonBees Ltd. è nata come parte della Oxford Bee Company, ovvero un’organizzazione che ricerca il ciclo di vita delle Red Mason Bee. CJ Wildbird Foods Ltd. ha acquistato la Oxford Bee Company nel 2006 ed ha proseguito la ricerca, conducendo varie prove sul campo con le Red Mason Bees. Queste prove avevano lo scopo di […]
  • Dolomiti Wellness Hotel Fanes: un piccolo angolo di paradiso in Alta Badia
    Il Dolomiti Wellness Hotel Fanes è in una delle terrazze più assolate e panoramiche di San Cassiano, piccolo e grazioso villaggio di montagna, nelle Dolomiti a poco più di 1.500 metri s.l.m. in Alta Badia: cinque minuti per raggiungere il centro a piedi, isola pedonale ricca di vetrine e negozi, servizi ancillari e noleggio attrezzatura, […]
  • Abiby: la Beauty Box perfetta per chi vuole qualità e innovazione
    Abiby è il servizio in abbonamento che permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa. La missione di Abiby è quella di usare l’esperienza per far scoprire i migliori brand al mondo, quelli che da soli è difficile trovare. Come? Viaggiando costantemente alla ricerca di prodotti […]
  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]

Categorie

di tendenza