Connect with us
Pubblicità

Trento

Ieri il sit – in dell’Oipa sotto il palazzo della provincia di Trento

Pubblicato

-

Continua il braccio di ferro tra associazioni animaliste e provincia autonoma di Trento. Ieri davanti alla provincia c’è stato un sit – organizzato dall’Oipa con la presenza però di pochi militanti.

L’Oipa vuol vederci chiaro nelle cifre spese nell’operazione orsi al Casteller e per farlo ha depositato un esposto-denuncia alla Corte dei Conti col quale si chiede di indagare la Provincia.

L’atto è stato depositato il 27 dicembre tramite Pec ed è stato reso ufficiale ieri mattina in occasione del sit in di protesta che l’associazione animalista supportata dall’ex consigliere comunale Marco Ianes, ha organizzato sotto il palazzo della provincia.

Pubblicità
Pubblicità

Ornella Dorigatti megafono alla mano, ha elencato le cifre finora spese rifacendosi alle dichiarazione dell’assessora Zanotelli che ha riferito di 15 mila euro spesi per il mantenimento degli orsi, di 160 mila per la recinzione e di 80 mila di spese veterinarie ripartite tra tre professionisti.

In aggiunta sempre secondo quanto affermato da Ornella Dorigatti, ce ne sono altro 630 mila per adeguare il Casteller come ha dichiarato il dirigente dei Servizi Faune e Foreste dottor Giovannini nella Determinazione 554 del 2 dicembre 2020.

Quali sono le cifre realmente spese chiede Ornella Dorigatti, ma a anche a quanto potrebbe ammontare il danno d’immagine per il Trentino conseguente alla gestione degli orsi? Da questi presupposti nasce l’esposto denuncia.

Pubblicità
Pubblicità

Un’altra considerazione messa sul tavolo dall’Oipa: il totale spesa è del tutto ingiustificato se rapportato ai danni che l’orso ha procurato nel 2019 che ammontano a 152 mila e 689 euro ( fonte Rapporto Grandi carnivori) ed a questo punto, suggerisce la Dorigatti, la soluzione migliore non sarebbe quella di liberare gli orsi in alta quota, risolvendo in un colpo solo anche tutte le pendenze legali?

L’Oipa chiede anche il motivo del mancato investimento della Provincia per la realizzazione dei corridoi faunistici che permetterebbero a tutti gli animali selvatici di spostarsi senza attraversare i centri abitati e perché non si preveda il posizionamento diffuso di cassonetti antiorso.

Va ricordato però che  nel maggio del 2020 Il Tribunale regionale di Giustizia amministrativa aveva respinto, con la sentenza numero 62 del 12 maggio 2020, il ricorso presentato da alcune associazioni animaliste contro le ordinanze del Presidente della Provincia che aveva disposto la cattura e l’eventuale abbattimento dell’orso M49.

In particolare il Tribunale amministrativo aveva riconosciuto che l’amministrazione ha valutato correttamente i presupposti di pericolo e l’urgenza di intervenire a tutela dell’incolumità delle persone e a questo fine il Presidente della Provincia si era legittimamente avvalso del potere di ordinanza attribuitogli dallo Statuto d’autonomia.

La decisione del Tar allora aveva contrastato con quella del Ministero dell’Ambiente che non aveva rilasciato l’autorizzazione alla cattura.

Cattura che l’Amministrazione provinciale aveva chiesto a fronte di un quadro chiaro supportato da precisi elementi tecnici e da un altrettanto chiaro parere di ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

Il Tar inoltre aveva ribadito il fondamentale principio che la protezione di ogni esemplare di orso trova un preciso limite nella tutela della sicurezza pubblica e nel pericolo per l’uomo.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza