Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Un delitto senza movente, che fine hanno fatto i condannati per l’assassinio di Marta Russo?

Pubblicato

-


Dopo i delitti della banda della Uno Bianca dove abbiamo scritto che fine hanno fatto tutti i condannati oggi scriviamo del caso di Marta Russo, un omicidio noto anche come il delitto della Sapienza, che avvenne all’interno della città universitaria della Sapienza di Roma il 9 maggio 1997.

Il caso di Marta Russo è finito negli anni per diventare uno dei più grandi, controversi ed inquietanti misteri della cronaca nera italiana.

Marta Russo, studentessa ventiduenne di giurisprudenza, fu gravemente ferita da un colpo di pistola mentre camminava in un vialetto attiguo all’università La Sapienza, morendo cinque giorni dopo in ospedale. L’omicidio fu molto controverso e le indagini furono effettuate con molte difficoltà e non convinsero fino in fondo in mancanza di un vero movente. 

Pubblicità
Pubblicità

Fra le prime ipotesi c’erano lo scambio di persona, il “delitto perfetto” o il terrorismo, e infine lo sparo accidentale, tesi questa che fu dibattuta durante il processo.

Indagati fin dalle prime battute furono Giovanni Scattone e Salvatore Ferraro allora 30 enni, assistenti universitari, e Francesco Liparota l’usciere della scuola.

Alla fine dopo 6 anni di processi furono condannati in via definitiva dalla Cassazione Scattone condannato a 5 anni e 4 mesi per omicidio colposo aggravato, perché avrebbe materialmente sparato; Ferraro a 4 anni e 2 mesi per favoreggiamento, tutti scontati ai domiciliari. Mentre uscì di scena l’usciere Francesco Liparota, inizialmente condannato per favoreggiamento.

Pubblicità
Pubblicità

Come detto il movente non fu mai chiaro, ma secondo le ricostruzioni la morte di Marta Russo fu provocata da uno stupido gioco. Il colpo infatti sarebbe partito per errore e una serie di rimbalzi (provati dai rilievi) fecero arrivare il proiettile nella testa della povera ragazza.

La pistola non fu mai ritrovata, né fu ritrovato il bossolo. Nella condanna dei due furono fondamentali le testimonianze, modificate in realtà più volte, di due donne: l’assistente universitaria Maria Chiara Lipari e la segretaria Gabriella Alletto.

Ma tutto partì dal ritrovamento della famosa “particella”, che servì a identificare da dove sarebbe stato sparato il colpo di pistola che raggiunse la studentessa.

Su quell’elemento, e grazie poi alle dichiarazioni iniziali di Lipari, seguite da quelle di Alletto, gli inquirenti ricostruirono ( o costruirono) la presenza nella famosa aula 6 da dove si pensò fosse partito il colpo mortale, e poi le responsabilità. E una terza donna, Giuliana Olzai, diverse settimane dopo il fatto, testimoniò di aver aver visto Scattone e Ferraro insieme, all’Università, che si davano alla fuga.

Ma dopo 23 anni i due imputati che fine hanno fatto? Oggi Giovanni Scattone lavora come insegnante di filosofia a Roma. Nel 2011 come supplente presso il liceo scientifico Cavour poi all’Einaudi di Roma. Ha dovuto rinunciare a diverse opportunità per tutto quello strascico di fatti che inevitabilmente hanno segnato la sua esistenza.

Ha lavorato come traduttore, editor e giornalista. Oggi ha 49 anni, è sposato con Cinzia Giorgio dal 2001 e conduce una vita ‘normale’. Dopo la condanna Ferraro ha militato nelle file del partito radicale. Ha avuto ruoli all’interno dello stesso partito, ma anche presso la Camera dei Deputati come consulente.

Ha scritto libri, spettacoli e fa battaglie per i riconoscimenti dei diritti dei più deboli e di chi ha subito ingiustizie e maltrattamenti con la sua associazione ‘Il detenuto ignoto’. Ha fondato con altri detenuti la band ‘Presi per caso’ per la quale scrive i brani.

Anche per lui, comunque, la vita non è stata facile dopo i fatti di quel maggio del ’97. Dovrà pagare tutte le spese del giudizio e della detenzione carceraria, circa 300 mila euro: fanno parte della pena. Lavora come avvocato.

Pubblicità
Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli
    Dal 10 maggio l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile, nella sezione dedicata del sito internet, la dichiarazione dei redditi precompilata. Solo dal 19 maggio sarà invece possibile modificare, integrare ed inviare la Dichiarazione. In alcuni... The post Dichiarazione redditi precompilata: quando scattano i controlli e come evitarli appeared first on Benessere Economico.
  • Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese
    Il tema del cambiamento climatico, obiettivo mondiale per i prossimi anni ha ribaltato l’intera economia compresa di piccoli investitori costretti ad organizzarsi verso il nuovo cambiamento. Questo è il motivo che ha spinto Boston Consulting... The post Nasce Open-Es: la piattaforma per lo sviluppo sostenibile aperta a tutte le imprese appeared first on Benessere Economico.
  • Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo
    A breve sarà operativo l’esonero dei contributi professionisti per l’anno 2021. Il Decreto attuativo firmato dal Ministro del Lavoro, Orlando dovrà dare operatività alla misura che consentirà di non versare per l’anno in corso contributi... The post Professionisti e autonomi: esonero contributi e bonus ISCRO in arrivo appeared first on Benessere Economico.
  • Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi
    Il Ministero dello Sviluppo economico ha aperto le porte ad un bando più che mai attuale, rivolto a tutte le aziende che manifestano il proprio interesse a partecipare alla costruzione di un “IPCEI” nella catena... The post Mise, al via le candidature IPCEI: contributi fino al 100% per progetti digitali innovativi appeared first on Benessere […]
  • Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita
    L’obiettivo di un’economia spaziale fondata anche sul turismo si sta avvicinando così velocemente, tanto da far annunciare la prima data per l’apertura dei viaggi turistici spaziali. Primo volo turistico La compagnia missilistica Blue Origin appartenente... The post Al via la stagione del turismo spaziale, un’economia in crescita appeared first on Benessere Economico.
  • Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele
    In arrivo un disegno di legge temporaneo per rimediare alla discontinuità del lavoro nel mondo dello spettacolo. Una sorta di bonus contributivo per pareggiare, dal punto di vista pensionistico i lavoratori dello spettacolo per gli... The post Lavoratori dello spettacolo, in arrivo un Ddl con sostegni e tutele appeared first on Benessere Economico.
  • Hotel Sonnenhof: un’oasi di wellness in una location strategica
    Hotel Sonnenhof si trova sulla strada del sole della Val Pusteria e spicca per un design alpino-moderno, un’oasi del wellness semplicemente stupenda e un panorama che non ha eguali. Il nome di questo hotel di Brunico è tutto un programma: soleggiata, infatti, non è solo la posizione del Hotel Sonnenhof – wellness hotel in Alto […]
  • Al Hotel Winkler al Plan de Corones il concetto di vacanza trova un altro livello
    L’Hotel Winkler al Plan de Corones non è un hotel qualsiasi, si tratta infatti di un hotel benessere in Alto Adige con 5 stelle, ma anche uno sport hotel nelle leggendarie Dolomiti, un family resort che propone tanto spazio per grandi e piccoli, un design hotel nel cuore della natura. La particolarità di questo hotel […]
  • Purmontes: uno chalet di lusso in Alto Adige
    Naturale. Autentica. Contemporanea. Senza tempo. Pregiata. Questi sono gli aggettivi che definiscono il nuovo modo d’intendere un’esperienza di villeggiatura esclusiva, nello chalet Purmontes, uno chalet di lusso in Alto Adige. Purmontes spicca per un concetto unico che fonde l’uomo e la natura in un Tutto armonioso. La modernità è sapientemente combinata al passato, le tradizioni […]
  • Hotel Lanerhof, in Val Pusteria per rilassarsi con ogni comfort
    “Sempre sorprendente, sempre diverso, sempre unico e assolutamente indimenticabile. Questa è la vera vacanza all’Hotel Lanerhof, alle porte delle Dolomiti!” Situato nel pittoresco paesino di Mantana, un luogo delizioso dove è possibile ritirarsi in totale distensione per godersi al meglio la magia della varietà. In questo hotel in Val Pusteria è possibile fare esperienze esclusive […]

Categorie

di tendenza