Connect with us
Pubblicità

Trento

In quota caduta quasi un metro di neve in Trentino. Gli aggiornamenti della viabilità

Pubblicato

-

La precipitazione nevosa continua a interessare gran parte del territorio provinciale a partire da 800 m circa.

Pur registrando alcune chiusure nella rete viaria, nel complesso non vi sono rilevanti problemi alla circolazione. Sono caduti circa 30-35 cm di neve nei fondovalle e tra i 60-90 cm nelle tratte più in quota.

Il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha espresso un personale ringraziamento a tutti coloro che sono impegnati dall’inizio della perturbazione lungo l’intera rete viaria provinciale: i circa 500 operatori su più turni, tra cantonieri del Servizio Gestione Strade e addetti delle ditte appaltatrici dell’attività di manutenzione invernale, con oltre 300 mezzi (autocarri e trattori), attrezzati con lame e spargitori in azione, le Forze dell’ordine e i Vigili del fuoco.

Pubblicità
Pubblicità

In montagna da questa mattina sono all’opera anche le frese per gli allargamenti della carreggiata. Ecco l’aggiornamento della viabilità aggiornato al tardo pomeriggio in Trentino.

Alta Valsugana – Nevicata in corso da 800 metri di quota. Nelle tratte in quota della Panarotta, Val dei Mocheni, Altopiano di Pinè e Lavarone l’accumulo di neve varia tra 60-70 cm. Sempre lungo la S.S. 47 della Valsugana, prestare particolare attenzione alla possibile formazione di buche e localizzati dissesti nella piattaforma stradale. Chiuso per lavori lungo la S.S. 47 della Valsugana, lo svincolo per Civezzano – Pinè, solo nella direzione Trento – Padova, come alternativa utilizzare lo svincolo successivo per la zona industriale di Cirè. Chiusa per pericolo valanghe la S.P. 133 di Monterovere (Menador), per Luserna utilizzare la S.S. 349 Val D’assa Pedemontana Costo.

Presenza di senso unico alternato per lavori lungo la SP 108 a valle dell’abitato di Centa San Nicolò e lungo la SS 349 Val D’Assa Pedemontana Costo a monte di loc. Pian dei Pradi. Si evidenzia il divieto di transito per i mezzi pesanti complessi (autotreni e autoarticolati) lungo la SS 350 Folgaria – Val D’Astico, tra Nosellari di Folgaria e Lastebasse (confine provinciale).

Pubblicità
Pubblicità

Trento – Monte Bondone – Paganella – Nevicata in corso da 800 metri di quota. In quota nella Paganella e nel Monte Bondone, l’accumulo di nuova neve è tra i 60-70 cm. Chiusa per pericolo valanghe la SP 25 di Garniga tra loc. Garniga Vecchia e loc. Viote. Presenza di senso unico alternato per lavori lungo la S.P. 58 di Faedo tra Faedo e località Pineta e lungo la S.P. 106 di San Michele all’Adige, a sud dell’abitato.

Rovereto – Vallagarina – Vallarsa – Brentonico – Nevicata in corso da 800 metri di quota. In quota a Passo Coe, Pian delle Fugazze e nelle tratte più a monte dell’Altopiano di Brentonico, l’accumulo varia tra 80-90 cm. Chiuse per pericolo valanghe le seguenti tratte dell’alta Vallarsa: SS 46 del Pasubio, tra loc. Piano e il passo di Pian delle Fugazze (confine provinciale); SS 46 del Pasubio, diramazione Ossario; SP 219 di Camposilvano. Causa le chiusure è momentaneamente interrotto il collegamento con la provincia di Vicenza attraverso la Vallarsa. Chiuse per pericolo valanghe anche la SP 211 dei Monti Lessini e la SP 208 Avio-San Valentino. Si rammentano infine le chiusure stagionali fino al confine di provincia, della S.P. 3 del Monte Baldo da loc. San Valentino e della S.P. 138 del Passo della Borcola da loc. Incapo a Terragnolo.

Val di Non e Sole – Nevica a quote superiori ai 700-800 metri; piove in bassa e media Val di Non. Fino alle ore 16.00 è rimasto attivo il posto di presidio a Maso Milano in comune di Campodenno. Permane la chiusura della S.S. 42 nel tratto tra Fucine e Passo Tonale per autotreni ed autoarticolati. Al momento non si segnalano criticità per la circolazione.

Valli Giudicarie – Val Rendena – Nella seconda parte del pomeriggio la quota neve si è abbassata a circa 600 metri. Gli accumuli di neve variano tra i 30 cm (a circa 500 metri) fino a 60 cm in alta val Rendena. È chiusa, per pericolo valanghe, la SS 237 del Caffaro tra l’innesto della SP 34 dir Ragoli e località Ponte Pià. Per la relazione Tione-Ponte Arche e Tione-Sarche, sono disponibili i seguenti collegamenti alternativi: per i soli veicoli leggeri, attraverso la S.P. 222 del Duron; per autocarri, autotreni, autoarticolati e pullman attraverso la SS 240 (Storo – val di Ledro – Riva del Garda). Per pericolo valanghe è inoltre chiusa la SP 34 del Lisano e Sesena tra l’abitato di Stenico ed il bivio per la Val d’Algone.

Alto Garda – Ledro – Valle di Cavedine e Val di Gresta – Al momento la quota neve si è alzata a circa 800-900 metri. Nelle zone più in quota (passi Tremalzo, Bordfala e M. Bondone) da ieri si registrano accumuli tra 50 ed 80 cm di neve. Si registra nella zona di Lagolo 40 cm a Passo Bordala e fino a circa 60 cm nella zona di Tremalzo. Permane la chiusura della SP 85 del Monte Bondone nel tratto tra località Viote e Lagolo per pericolo valanghe. Non sono segnalati problemi per la circolazione.

Bassa Valsugana e Primiero – Precipitazioni nevosa di debole intensità, oltre i 650 m accumuli di neve di circa 40-50 cm, sul Passo Rolle e Passo Cereda accumuli di neve di circa 50/60 cm. Permangono le chiusure per pericolo valanghe della SS 50 del Grappa e passo Rolle nel tratto dal km 87,00 a monte di San Martino al km 95,00 passo Rolle lato Primiero, della la SP 79 del Brocon dal km 24,200 al km 26,700 lato Vanoi e della SP 221 della Val Noana al km 1,200 circa. Si rammenta la chiusura stagionale della S.P.31 del passo Manghen da località Baessa (km 15+500) a località Ponte Stue nel Comune di Castello-Molina di Fiemme (km 32+500). Permane per lavori il senso unico alternato sulla SP 79 del Brocon nel tratto dal km 15,200 al km 15,600 prima del bivio per la frazione Ronco Chiesa nel comune di Canal San Bovo. Non si registrano particolari criticità per il transito veicolare che risulta limitato.

Valli di Fiemme e Fassa – Precipitazioni nevosa di debole intensità, accumuli di neve di circa 20-35 cm in Val di Cembra e Val di Fimme, circa 35-40 cm in Val di Fassa. Sui Passi accumuli di neve di circa 40-55 cm. Permangono le chiusure per pericolo valanghe del passo Pordoi della SS 48 delle Dolomiti al km 76,400 circa lato in provincia di Belluno e del passo Fedaia sulla SS 641 dal km 11 circa, loc. Diga. Permangono per lavori il divieto di transito sulla SS 50 del Grappa e passo Rolle al km 105,200 loc. Forte Buso e il senso unico alternato sulla SS 612 della Val di Cembra al km 43,700 tra Molina e Castello di Fiemme. Non si registrano particolari criticità per il transito veicolare che risulta limitato.

  • Pubblicità
    Pubblicità
Arte e Cultura46 secondi fa

Al via i “Laboratori del Gusto” per coniugare cibo e paesaggio

Val di Non – Sole – Paganella5 minuti fa

Un’auto imbocca una strada ghiacciata e si incastra tra la rampa e il guardrail: recuperata dai Vigili del Fuoco di Denno

Rovereto e Vallagarina1 ora fa

Scomparsi mentre andavano a casa dei famigliari: ritrovati nella notte 11enne e 12enne di Rovereto

economia e finanza1 ora fa

Pubblicità intelligente e a basso costo con le shopper personalizzate

Val di Non – Sole – Paganella3 ore fa

Ernesto Seppi è il nuovo Presidente del Consorzio Melinda

Viaggi Estero3 ore fa

Le 5 migliori gare di trail running negli USA

Italia ed estero3 ore fa

Avversione e paura verso i migranti: l’Italia è al quarto posto nel mondo

Valsugana e Primiero4 ore fa

Carzano: a fuoco una legnaia nelle vicinanze delle abitazione. Rapido intervento dei vigili del fuoco

Giudicarie e Rendena4 ore fa

Perde il controllo della vettura e sbatte contro la parete della galleria, ferito un anziano

Valsugana e Primiero5 ore fa

Morto sabato sera don Giuseppe Beber originario di Pergine Valsugana

Food & Wine5 ore fa

Cucina, ricette: gennaio tutto vegetale per una ripartenza leggera

Fiemme, Fassa e Cembra16 ore fa

Vola con la macchina in un dirupo per 200 metri, gravissimo 88 enne di Predazzo

Fiemme, Fassa e Cembra16 ore fa

La storia di Michela: «La mia vita come un arcobaleno e un sogno da raggiungere»

Trento18 ore fa

Coronavirus: contagi in calo e ricoveri stabili nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento1 giorno fa

Loredana Ciccantelli, Confapi Trentino: «Il Trentino ha dimostrato di avere un piano di azione concreto per quanto riguarda l’accoglienza turistica»

Trento2 settimane fa

Nel 2021 su «La Voce del Trentino» lette oltre 30 milioni di pagine da 8 milioni di lettori

Trento1 settimana fa

Coronavirus: una vittima e 972 nuovi contagi nelle ultime 24 ore

Trento2 settimane fa

Coronavirus: nuovo record di contagi nelle ultime 24 ore. Sempre stabili i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 2.372 contagi e due morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due morti e 2.290 contagi nelle ultime 24 ore. Calano sensibilmente i ricoveri

Trento2 settimane fa

Coronavirus: due vittime e 807 nuovi contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 408 nuovi casi e nessun decesso nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento2 settimane fa

Coronavirus: record di contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Morta una donna di 55 anni

Trento2 settimane fa

Coronavirus: 1.307 nuovi contagi in Trentino nelle ultime 24 ore. Superato il milione di vaccinazioni

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 1 decesso e 938 contagi nelle ultime 24 ore. Calano i ricoveri in terapia intensiva

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 894 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino. C’è anche una vittima. Stabili i ricoveri

Trento3 settimane fa

Coronavirus: altri 3 morti nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Fugatti: «Lupi grave problema di sicurezza, attendiamo l’approvazione del piano di gestione guida costruito per il Trentino»

Trento3 settimane fa

Coronavirus: nessun decesso e 139 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

Trento3 settimane fa

Coronavirus: 3 vittime e 502 contagi nelle ultime 24 ore in Trentino

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità

Unico&Bello

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si presenta al…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla tempesta Vaia…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le popolazioni dell’Altopiano…

Necrologi

Categorie

di tendenza