Connect with us
Pubblicità

Trento

Ieri ancora disagi in città, Silvia Zanetti: «È stato o no predisposto un piano per questa annunciata emergenza?»

Pubblicato

-

La situazione fa ancora fatica a tornare alla normalità. Il giorno dopo la grande nevicata i mezzi e gli uomini dell’amministrazione comunale hanno lavorato incessantemente per liberare strade e marciapiedi.

Nel primo pomeriggio di ieri  sono stati utilizzati i mezzi pesanti per togliere lo strato di neve ghiacciata che rappresenta un problema soprattutto nella zona sud della città.

Ieri mattina è stato anche completamente liberato dalla neve il piazzale limitrofo alla BLM Group arena dove vengono effettuati i tamponi drive-through.

Pubblicità
Pubblicità

Una volta che strade e marciapiedi saranno resi agibili, il compito successivo sarà quello di portare via e smaltire l’enorme quantità di neve caduta ieri in sole dodici ore.

In prossimità dell’Obi tre tir aspettavano che venisse liberato dalla neve il piazzale di via Marconi per poter scaricare le merci. Le pale meccaniche munite di lama hanno infatti cominciato a sgomberare la neve solo in prossimità degli orari di apertura.

Un autotreno invece, facendo manovra verso il cavalcavia di Martini di Nassiriya, è stato costretto a chiamare i vigili del fuoco per farsi trainare. Il traffico nella zona nord della città è stato bloccato per parecchi minuti.

Pubblicità
Pubblicità

Gli spazzaneve, per liberare le strade, hanno sepolto nella neve le auto parcheggiate. Disagi di questo tipo si sono avuti in via Degasperi, viale Verona e via Verdi. I cittadini hanno fatto fatica a liberare le auto e in alcuni casi sono stati aiutati dai passanti e dalla polizia stradale.

I bar di piazza Duomo non hanno aperto nemmeno per l’asporto. Sono stati impegnati a liberare i plateatici sommersi nella neve. I negozi del centro sono invece rimasti aperti ma la gente all’interno era veramente poca. Ieri sono scesi in campo anche gli scout e i pompieri per spalare. Ma alcune domande vanno poste alla giunta: come mai sono stati allertati solo 40 spalatori? Dov’erano i 136 mezzi spartineve che dovevano liberare le strade?

Si registrano anche oltre una trentina di entrate al pronto soccorso del santa Chiara per cadute sul ghiaccio nel capoluogo. Le polemiche politiche contro la giunta – ritenuta incompetente e poco organizzata  pur sapendo bene l’entità della nevicata in arrivo – continuano e si aggiungono alle proteste dei cittadini.

Anche la consigliera Silvia Zanetti di «Si può Fare!» è intervenuta su quanto successo ricordando che già dalle prime ore di lunedì sono cominciate le prime avvisaglie di «quegli enormi disagi che i cittadini di Trento iniziano a non tollerare oltre».

Zanetti smentisce anche il sindaco Ianeselli: «Sembra incredibile che a Trento, città alpina per eccellenza, il Comune si sia trovato di fatto impreparato a gestire questo tipo di emergenza naturale, peraltro prevista con largo anticipo. Ci chiediamo allora: quanti mezzi ha impiegato il Comune, quanti addetti e se, come pare sono stati insufficienti, perché non raddoppiarli?»

E ancora si chiede: «Perché i marciapiedi non sono stati liberati e le persone sono costrette a camminare sulla carreggiata? In altre zone la neve è stata battuta anziché rimossa, con il pericolo di formazione di lastre di ghiaccio. In altri sobborghi ci sono cumuli di neve nel bel mezzo dei marciapiedi. I cittadini sono increduli, le segnalazioni non cessano: fermate degli autobus piene di neve, marciapiedi non sgomberati, passaggi di spazzaneve sulla carreggiata che lasciano dietro di loro esattamente lo stesso strato di neve preesistente. Neppure il rifiuto organico viene regolarmente ritirato dai condomini per l’impossibilità dell’accesso dei mezzi. La domanda che sorge spontanea è evidente: è stato o no predisposto un piano per questa annunciata emergenza? Se anche ci fosse un piano dettagliato, forse qualcosa non ha funzionato? Dopotutto, a prescindere dai dati che ci verranno forniti, la realtà nei vari quartieri di Trento, soprattutto periferici, è stata ed è ben diversa.»

 

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • In Italia arriva la prima Beach SPA marina: un’offerta turistica naturale e consapevole
    Gli elementi naturali caratteristici della spiaggia del Salento legati all’acqua salina del mare e all’aria estiva, diventano dei veri percorsi benessere all’interno di una spa che nasce direttamente sulla costa, in spiaggia, all’aria aperta. Un’idea unica per chi ama il mare e l’aria aperta, ma non vuole perdere tutte le conseguenze rigenerati e vitalizzanti tipiche […]
  • Piccoli angoli di paradiso immersi nella natura incontaminata, una perfetta alternativa al mare
    La bellezza incontaminata della natura fatta di scrigni selvaggi e posti da favola, accende la passione per l’Italia e per le sue straordinarie mete che spesso, nascondono scenari incredibili. Non solo acqua di mare, ma anche fiumi, cascate e canyon diventano un luogo ed un’alternativa perfetta per fare il bagno e rilassarsi. Infatti, per chi vuole […]
  • Nuotare nel Reno: un’esperienza unica nel suo genere
    Dalle montagne spettacolari, agli immensi boschi fino alle gole selvagge, la Svizzera circondata dalla sua natura incontaminata diventa inevitabilmente sinonimo di sostenibilità. Questa attenzione si riflette sui consumi, sulla lungimiranza nel riciclaggio della popolazione, ma anche sul turismo. Infatti, il turismo svizzero spinge i suoi visitatori ad entrare quanto più possibile a contatto con l’ambiente […]
  • Kylie Skin, la linea beauty di Kylie Jenner
    “La cura della pelle e il trucco vanno di pari passo e Kylie Skin è qualcosa che ho sognato subito dopo Kylie Cosmetics. Ci ho lavorato per quella che sembra una vita, quindi non posso credere che sia finalmente arrivato! Costruire la mia linea di trucco da zero mi ha insegnato molto e sono così […]

Categorie

di tendenza