Connect with us
Pubblicità

Io la penso così…

Natale: pensiamo ai bambini tolti ai genitori

Pubblicato

-

Spett.Le Direttore,

Stiamo avviandoci a passo incerto ma veloce verso la chiusura di un anno sicuramente nefasto dominato da incertezze e molti chiari scuri per la situazione di compressione generale che questa ondata della pandemia mondiale sta comportando nel suo invisibile ma impattante dominio.

Nella vigilia del Santo Natale desidererei però a portare un pensiero particolare a tutti quei bambini che, per effetto di un sistema di giustizia minorile che in molti ormai asseriscono vada riformato, sono collocati fuori dalla loro famiglia.

Pubblicità
Pubblicità

La pandemia ha ingessato ancora di più la già pletorica macchina amministrativa dilatando i tempi e prolungando i contenziosi. Di conseguenza le relazioni e le normali azioni di carattere affettivo, in nome del distanziamento sociale, stanno avendo pesanti contraccolpi di carattere sociale e di cura affettiva.

Dobbiamo così pensare che molti bambini/e non potranno trascorrere il S. Natale e le Festività Natalizie con i loro genitori, i loro nonni o i loro zii solo perché lo Stato attraverso i suoi apparati amministrativi e giudiziari dispone oggi in nome della tutela minori in maniera inversamente proporzionale andando spesso a ledere quello che è il diritto inviolabile della patria potestà che invece spetta, fino a prova contraria, ai genitori ed ai parenti stretti fino al 4 grado.

Bambini che vivono un Natale al «41 bis!» Bambini che come Gesù vengono così “crocifissi” nella giungla della fitta rete di operatori/esperti/professionisti/tutori/giudici che lavorano in nome e per conto della tutela minorile! Bambini tolti per incapacità del sistema di tutela minorile di porre in campo indagini che siano tali nel vero senso della parola e non in nome spesso di logiche corporative consolidate nel sistema.

Pubblicità
Pubblicità

Spesso sulla scorta di un abuso di potere perpetrato facendo un ricorso spropositato all’art. 403 del codice penale che conferisce incarico agli assistenti sociali e figure che lavorano nel ramo della tutela minorile di togliere i figli di imperio , di sradicarli dai loro affetti, dalle loro amicizie, dalle loro radici e di trasferirli spesso a tempo illimitato e molto frequentemente fino a che diventano maggiorenni in luoghi terzi, in strutture dedicate all’accoglienza di minori (i vecchi orfanatrofi), dove calore e affetto sono rari, come rara diventa in quei luoghi la possibilità di avere riferimenti validi e di reale supporto al benessere psico-fisico di cui ogni persona abbisogna per arrivare in età adulta adeguatamente formato.

Noi attivisti nel ramo che da anni registriamo storie strazianti e stiamo lavorando alacremente per riportare giustizia in questo martoriato settore e limitarne le devianze stiamo ottenendo piccole ma importanti singole vittorie ma le resistenze e l’autoreferenzialita’ del sistema spesso è disarmante specie qui da noi in Trentino!

Il Natale per antonomasia è la Festa che consacra la nascita di Gesù, figlio di Dio, che scende tra di noi e si fa carne in mezzo a noi per la nostra salvezza eterna! Allora rispondendo al valore cristiano della Festività del Natale credo che nessuno possa esimersi dal pensare anche ai tanti genitori e ai tanti bambini che non potranno stare insieme.

Pensare ai, nonni, agli zii ai parenti e amici che vivono queste drammatiche situazioni e mandare loro un abbraccio virtuale di vicinanza e di solidarietà.

Concludo con una speranza: auspico che tutto questo non debba essere più un “desiderata” ma debba essere a breve termine l’intento di una comunità che voglia definirsi civile e che anteponga i valori umani ad ogni altra logica. Buon Natale a tutta l’umanità!

Gabriella Maffioletti – Delegata nazionale di Adiantum

Potete inviare le email al direttore da inserire nella rubrica «io la penso così» scrivendo a: redazione@lavocedeltrentino.it

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]
  • Il Curriculum del futuro è anonimo: la Finlandia è la prima a sperimentarlo
    Per evitare discriminazioni di razza, sesso o età, in Finlandia stanno spopolando le selezioni anonime per chi è alla ricerca di lavoro. Una novità importante per gli uffici del Comune di Helsinki, che dalla scorsa primavera stanno sperimentando un processo di selezione del personale totalmente anonimo. La fase di analisi dei curriculum avviene senza che […]

Categorie

di tendenza