Connect with us
Pubblicità

Alto Garda e Ledro

Arco: una Comunità resiliente per un territorio accogliente

Pubblicato

-

Il vicepresidente Tonina: “Grazie ai giovani che hanno partecipato. Serve uno sforzo comune per lo sviluppo sostenibile“.

Un futuro costruito con il contributo di tutti, attento ai valori dell’ambiente, del paesaggio, della sostenibilità: questo l’obiettivo di fondo del progettoUna Comunità resiliente per un territorio accogliente”, realizzato dal Comune di Arco assieme a Provincia autonoma, Università, Fondazioni di ricerca, per provare ad immaginare, soprattutto con l’aiuto di tanti giovani, il futuro della Comunità dell’Alto Garda, un territorio delicato e complesso, amato in pari misura dai residenti e dai moltissimi visitatori.

Come si immagina questo territorio nel 2040? Come immagina la sua agricoltura, la sua mobilità, la sua economia, il suo paesaggio? Queste le domande che gli organizzatori si sono posti, a cui si è provato a rispondere oggi in un primo evento di presentazione dei risultati del progetto, con una videoconferenza a cui ha partecipato anche il vicepresidente della Provincia e assessore all’ambiente e enti locali Mario Tonina, assieme al presidente di Garda Trentino Marco Benedetti, a diversi assessori dell’amministrazione comunale arcense e a rappresentanti del mondo della ricerca.

Pubblicità
Pubblicità

Un saluto e un ringraziamento in particolare ai giovani, che hanno portato avanti un impegno così importanteha detto l’assessore Tonina. – Anche la Provincia è in sintonia con i vostri ragionamenti e le vostre convinzioni. Dobbiamo fare uno sforzo comune, perché lo sviluppo sostenibile non è un obiettivo che può essere perseguito isolatamente. Per questo è importante coinvolgere tutti i partners possibili, fra cui la nuova Apt, che nasce in seguito alla riforma del sistema delle Autonomie, come pure la Fondazione Dolomiti Unesco, di cui sono presidente”.

Tonina ha ricordato di avere adottato una decisione, non appena insediata la nuova Giunta, per definire una strategia provinciale per lo sviluppo sostenibile. Ciò tenendo conto dei contenuti dell’Agenda 20/30 e degli impegni assunti dal nostro Paese.

Che il Comune di Arco abbia aderito con convinzione a questa iniziativa è un segno tangibile che stiamo andando nella stessa direzioneha aggiunto, rivolgendosi agli organizzatori dell’iniziativa – e dimostra che bisogna agire su più piani,  tanto a livello internazionale quanto locale. La pandemia ha purtroppo ritardato il percorso che avevamo avviato qui in Trentino, ma ci auguriamo di poter riprenderlo presto con la più ampia partecipazione dei cittadini e delle comunità. Fra i temi che voi avete posto, con riferimento al vostro territorio, ne ho a cuore alcuni, riconducibili alla grande questione del turismo sostenibile, come la ciclovia del Garda. Stiamo anche valutando la possibilità della realizzazione di un collegamento ferroviario per l’Alto Garda, assieme alla realizzazione di una nuova viabilità. Progetti come questi, che fanno dialogare le comunità e i territori, vanno nella giusta direzione, e rappresentano opportunità preziose per il futuro”.

Pubblicità
Pubblicità

Il Comune di Arco è registrato EMAS dal 2009.  Il percorso fatto per raggiungere questa certificazione ha portato al progettoUna Comunità resiliente per un territorio accogliente”. Per la sua realizzazione Arco ha avviato già a fine 2019 un progetto di Servizio Civile Universale Provinciale, ad esso dedicato e coinvolto da subito Garda Trentino S.p.A., e quindi alcune importanti realtà scientifiche come la Fondazione Edmund Mach, l’Università degli Studi di Trento e Hub Innovazione. Dal continuo e proficuo confronto è emersa l’intuizione di chiedere a 40 giovani (under 40) di immaginare il nostro territorio dell’Alto Garda nel 2040 e, per dare concretezza ai sogni, quali i passi per realizzare tali obiettivi.

Nell’iniziativa sono stati usati un mix di strumenti analogici e digitali per attivare l’intelligenza collettiva in un impegno corale, anche se a distanza. I quattro gruppi di lavoro  si sono concentrati su quattro temi distinti, che sono stati oggetto della presentazione di oggi: agricoltura, cibo e filiera corta; mobilità sostenibile; riduzione dello spreco ed economia circolare; tutela e promozione del paesaggio.

I rappresentanti di ciascun tavolo di lavoro sono stati anche invitati a visualizzare uno scenario di futuro possibile e desiderabile al 2040, in un brainstorming collettivo. Successivamente i partecipanti hanno immaginato le tappe necessarie per rendere possibile lo scenario immaginato, ad esempio: una nuova conoscenza, una tecnologia, un’innovazione, una soluzione, un progetto, un processo, un quadro di normative, una buona pratica da coltivare nel tempo lungo il cammino dal 2020 al 2040.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Vinilia Wine Resort: immergiti nel cuore del Salento
    Vinilia Wine Resort è un’antica dimora risalente agli inizi del ‘900 quando era destinata ad essere la residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavoni. Oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo, a cura della famiglia Parisi Lacaita, si appresta a diventare un punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra […]
  • Natura, storia e paesaggi mozzafiato: questa è l’isola di Skye
    Skye è una delle migliori località da visitare in Scozia. È famosa per i suoi paesaggi mozzafiato e per la storia che ha alle spalle. L’isola di Skye è lunga 50 miglia ed è la più grande delle Ebridi Interne, ovvero un arcipelago situato al largo della costa occidentale della Scozia, a sud-est delle Ebridi Esterne. Insieme, […]
  • Tenuta Monacelli: che meraviglia il Salento!
    Masseria Monacelli, masseria fortificata del ‘600 e Masseria Giampaolo, esclusivo borgo del ‘400, si impongono con le loro torri di avvistamento nel cuore del Salento. Situate in prossimità dell’Abbazia romanico-bizantina S. Maria a Cerrate, oggi tra i beni del Fondo Ambiente Italiano, testimoniano tracce di storia. Entrambe custodiscono un prezioso frantoio ipogeo, le stanze di stoccaggio […]
  • Incanto e lusso al Castello di Guarene, in Piemonte
    Nel Settecento, il Castello fu la realizzazione di un sogno di Carlo Giacinto Roero, signore di Guarene. Il nobiluomo voleva una nuova e splendida dimora e se la costruì, la circondò di giardini e la arredò. Ne aveva la capacità e i mezzi: era un buon architetto, sia pure dilettante, un aristocratico di primo piano […]
  • Nina Trulli Resort: la masseria perfetta tra la Costa dei trulli e la Valle d’Itria
    Nina Trulli Resort è una masseria immersa nella tipica campagna pugliese, dalla Costa dei trulli a Valle d’Itria, e si trova a soli 5 Km dal mare. Nella zona di Monopoli, città dalle radicate tradizioni marinare anche conosciuta come Città delle cento contrade, è possibile fare letteralmente un tuffo nel passato pur senza mai rinunciare […]
  • Il paese più felice del mondo? La Finlandia!
    La classifica del World Happiness Report parla chiaro: per il terzo anno di fila il posto più felice del mondo sarebbe la Finlandia. Il World Happiness Report è una classifica redatta dalla United Nations Sustainable Development Solutions Network in base ai dati del Gallup World Poll. Mentre il primo posto vede i colori della bandiera […]
  • Il posto perfetto per staccare dal mondo? Le Isole Lofoten!
    Se pensi che i fiordi norvegesi siano belli, potrebbe interessarti fare una bella vacanza alle Isole Lofoten. Un luogo da sogno, un arcipelago simile a un’appendice di montagne frastagliate incredibilmente belle che si protendono nel Mare di Norvegia a ovest di Narvik. Le varie isole sono unite dalla E10, un’impresa di ingegneria altrettanto impressionante come […]
  • X-Bionic Sphere: in Slovacchia un vero paradiso per gli amanti del lusso e dello sport
    Non tutti sanno che a Samorin, in Slovacchia, esiste un vero e proprio paradiso per atleti e per appassionati di lusso e sport. X-Bionic® Sphere è un complesso di hotel e strutture sportive dove il lusso ed il comfort vanno a braccetto con tutte le esigenze di atleti, famiglie e visitatori. L’Hotel offre un servizio di […]
  • Boscareto Resort and Spa: ritrovate la giusta quiete tra vini, buon cibo e paesaggi mozzafiato
    Immerso tra le colline, il Boscareto Resort & Spa rivela la sua bellezza nell’incantevole panorama su cui si affaccia, nei colori dei vigneti e nel meraviglioso territorio delle Langhe, dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Alba è punto di partenza e di arrivo per chi viaggia nella zona, con i suoi caffè, le chiese, la storia romana […]

Categorie

di tendenza