Connect with us
Pubblicità

Trento

La “Rete degli Studenti Medi” presenta una carta dei diritti degli studenti in DAD: ecco le dichiarazioni del Presidente Benoni e di Leonardo Divan

Pubblicato

-

E’ stata portata ieri 15 dicembre all’attenzione della Consulta Provinciale degli studenti della Provincia autonoma di Trento una carta dei diritti degli studenti e delle studentesse in DAD stilata dalla “Rete degli studenti Medi”.

Secondo l’associazione studentesca, gli studenti non sarebbero abbastanza tutelati e avrebbero bisogno di una carta che li “protegga”.

La proposta di approvazione di tale Carta è stata presentata in Consulta da un’esponente del sindacato studentesco ed è stata poi approvata quasi all’unanimità.

Pubblicità
Pubblicità

A tal merito, abbiamo intervistato il Presidente Vittorio Benoni il quale ci ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Sono stato invitato da un mio collega della Consulta ad assistere alla presentazione di questa carta da parte di una ragazza che non conoscevo e non conoscevo neppure l’associazione di cui faceva parte. Mi è stata presentata questa carta in generale; i punti non mi sembravano nulla di eccessivo o fuori dal mondo a parte qualche dettaglio che bisognerebbe sistemare.

Approfondendo la questione legata a questa associazione ci siamo resi conto della sua appartenenza politica un po’troppo spostata verso sinistra e per questo, come Presidente della Consulta, non posso permettermi di pubblicizzare delle associazioni con orientamento politico poiché la consulta è apolitica.

Avremmo fatto la stessa cosa anche nel caso in cui ci avesse presentato una carta del genere un’associazione di estrema destra”- Infine Benoni precisa-“Per il momento è stata congedata l’espressione in merito alla carta da parte della Consulta poiché io, in quanto Presidente, non posso lasciare che un organo istituzionale pubblicizzi delle associazioni così fortemente politicizzate.”

Pubblicità
Pubblicità

Sulla questione, abbiamo chiesto anche il parere del Consigliere Leonardo Divan, già presidente della Consulta il quale ha esordito dicendo:“In merito al contenuto, prima di tutto non ritengo che questa carta possa essere utile se presentata all’interno delle singole province o territori; questo è un documento che eventualmente dovrebbe essere sottoposto all’attenzione del ministro se lo stesso ministero non ci stesse già lavorando.

Sappiamo infatti che costituzionalmente il settore scolastico viene regolato dallo stato centrale e non dalla provincia. Nella carta si parla inoltre di DAD, parola superata poiché oggi si tratta di DDI, didattica digitale integrata che è una cosa diversa. I “giovani sindacalisti” dovrebbero sapere che oggi parliamo di DDI  come ha scritto anche la ministra Azzolina nelle ultime circolari e negli ultimi documenti.

Come sempre, sarebbe utile che prima di tutelare i diritti altrui, si sviluppassero le competenze necessarie per svolgere un lavoro, una missione, sicuramente non semplice. 

In questo documento c è dunque un’assenza di conoscenza.

Sino ad ora io infatti non ho mai letto di interventi particolarmente acculturati da parte di esponenti di questo gruppo in materia scolastica e per questo non credo che abbiano le capacità di parlare di una materia così difficile come la scuola che non va affrontata con la supponenza di rappresentare un sindacato. Un sindacalista deve essere a conoscenza di determinate nozioni anche giuridiche e dovrebbe avere competenze che non penso loro abbiano.

Mi potrei anche sbagliare, ma non credo di conoscere nessuno di quell’associazione in grado di stilare un tale documento.”-il Consigliere termina così il suo ragionamento-“Questa carta non va bene, dev’essere creato un testo che normi i diritti e anche dei doveri degli studenti in collaborazione con la Provincia che però rispettino i limiti costituzionali. Io sono anche disponibile ad aiutare nello stilare questa nuova carta.”

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità

Necrologi

  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • La nuova vita dei treni notturni, viaggiare sostenibile e comodo
    Dopo anni i treni notturni tornano di moda. Ultimamente infatti, in Europa hanno rincominciato ad essere più frequentanti e richiesti i treni notturni che permettono di spostarsi tra le principali città durante la notte, dormendo in un vagone dedicato. L’aumento della domanda rispetto a questo servizio è stata tale da spingere molte imprese ferroviarie a […]
  • Panchine giganti in Italia: la ricerca di un’incredibile esperienza
    Colorate, grandi e affacciate su panorami mozzafiato. Si parla delle Big Bench, ovvero delle panchine giganti, un fenomeno ideato dal designer americano Chris Bangle che nel giro di pochi anni si è diffuso in tutto il Bel Paese. Queste installazioni fuori scala, posizionati in piccoli luoghi di sconosciuta bellezza, cambiano la prospettiva del paesaggio, rendendo […]
  • Allargare le braccia e toccare due continenti: le splendide possibilità dell’Islanda
    Per molti, l’America è quel continente lontano ore ed ore di volo, ma sulla Terra esiste un luogo dove Europa ed America sono talmente vicine da essere toccate contemporaneamente, semplicemente allargando le braccia. Questo luogo pazzesco si trova in Islanda ed è considerato uno dei luoghi più spettacolari del mondo. La Silfra Fissure, patrimonio naturale […]
  • L’Italia e i boschi incantati: alla scoperta di fate, gnomi e folletti
    Ogni stagione con i suoi profumi e i suoi colori, invita qualsiasi escursionista ad esplorare la natura che, tra vegetazione ed alberi si mostra in tutto il suo splendore. In particolare, l’Italia è nota per essere una miniera di patrimoni artistici e culturali inestimabili capaci di scatenare la curiosità di grandi e piccini, con la […]

Categorie

di tendenza