Connect with us
Pubblicità

Italia ed estero

Via libera al Recovery Fund: cede il veto di Polonia e Ungheria, “necessario rispettare tempi e scadenze”

Pubblicato

-

Dopo due giorni discussioni in Consiglio Europeo, cede il veto di Ungheria e Polonia, sbloccando la partita su budget e Recovery Fund, ma soprattutto scongiurando il rischio di un Recovery a 25 anziché a 27. Con il nuovo accordo, Il Recovery Fund, pacchetto da 750 miliardi in parte a fondo perduto e in parte prestiti, utili per rilanciare l’economia dell’unione, può finalmente partire.

Il documento preparato dalla presidenza tedesca di Angela Merkel, ha fatto cedere le resistenze di Polonia e Ungheria che temevano un uso politico delle norme che legavano la concessione dei fondi al rispetto dello Stato di Diritto.

Punto chiave dell’accordo sta nel fatto che i fondi già decisi in base al bilancio in scadenza, non sarebbero toccati da eventuali interventi legati proprio all’applicazione delle regole dello Stato di diritto. In particolare, la normativa prevede che la Commissione possa sospendere l’erogazione dei fondi UE nel caso di violazione da parte di uno Stato dei principi fondamentali dello Stato di Diritto.

Pubblicità
Pubblicità

l compromesso che avrebbe sbloccato il veto, è una dichiarazione aggiuntiva secondo la quale, nel caso in cui uno Stato presenti un ricorso di annullamento del regolamento per l’erogazione dei fondi europei, l’applicazione delle linee guida del meccanismo di garanzia dei valori fondamentali non saranno finalizzate fino al verdetto della Corte. La proposta in questo senso evita di intervenire automaticamente, bloccando i provvedimenti  “con qualsiasi decisione arbitraria e non motivata”, come denunciato precedentemente dal Ministro ungherese e da quello polacco.

Nonostante i veti di Polonia e Ungheria siano stati superati, il pacchetto per entrare il vigore deve comunque passare il voto del Parlamento Europeo, previsto per la prossima settima in modo che tutto entri in vigore, come previsto entro gennaio.

A margine, dalla BCE, anche Christine Lagarde racconta come il programma emergenziale di acquisto di titoli aumenta di altri 500 miliardi di euro, fino a 1850 complessivi e viene prolungato di 9 mesi rispetto alle intenzioni, cioè fino a maggio 2022, a causa delle negative previsioni economiche europee.

Pubblicità
Pubblicità

In Italia però, è già scontro sull’organizzazione e sulla task force che dovrà guidare e monitorare la fase operativa del piano interno. Per ora Gentiloni raccomanda al Paese, primo beneficiario dei fondi, che una volta stabiliti gli obbiettivi del Recovery Fund, sarà necessario avere soprattutto la capacità di rispettare i tempi e le scadenze concordate.

Pubblicità
Pubblicità

  • Pubblicità
    Pubblicità
  • Pubblicità
    Pubblicità

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

  • Pubblicità
    Pubblicità

Archivi

  • VIDEO – Scegliere il mondo come ufficio e diventare nomadi digitali: intervista ad Armando Costantino
    Negli ultimi anni, la tentazione sempre più frequente del “mollo tutto” combinata  all’aumento dello smart working ha creato una nuova tendenza all’interno del panorama lavorativo: i nomadi digitali, conosciuti anche come fulltimers. Persone che hanno scelto di spostare la loro casa in camper e il loro ufficio nel mondo, investendo su loro stessi per riprendersi […]
  • Vado a vivere in un faro!
    Quante volte, leggendo Virginia Woolf o Jules Verne, avete fantasticato su come potrebbe essere vivere in un faro con la sola compagnia del vento e del mare? I fari, nell’immaginario collettivo, sono luoghi straordinari al confine fra mito e realtà, unico baluardo di salvezza per i navigatori durante le notti di tempesta. In realtà, senza […]
  • Hotel e Ristorante Villa Madruzzo: dove ricaricare le batterie a pochi chilometri da Trento
    A quattro chilometri dal centro di Trento si trova uno degli hotel più gettonati del momento: Villa Mandruzzo. Complici anche il ristorante e la meravigliosa area benessere, Villa Mandruzzo è presto diventato uno degli hotel più raccomandati tra coloro che vogliono venire a Trento per godersi alcuni giorni di meritato relax o anche solo per […]
  • Viaggio in Grecia, scegli il fascino mistico di Rodi
    La Grecia è uno di quei luoghi da sogno che tutti dovremmo visitare almeno una volta nella vita. Uno di quei paradisi terrestri neanche troppo lontani dall’Italia che con la sua storia, la sua cultura, il paesaggio naturale, incanta tutti, senza distinzione. Dalle città che hanno fatto la storia come la capitale Atene, simbolo dei […]
  • HP Reinvent: arrivano i nuovi PC per lo smart working
    Grandi novità in arrivo da parte di HP, azienda leader nel settore tecnologico. Durante l’attesissimo evento HP Reinvent dedicato ai propri partner, l’azienda ha lanciato nuovi Pc destinati allo smart working. Ma non solo: l’evento è stato utile per svelare tanti nuovi dispositivi e soluzioni per aiutare le aziende ed i professionisti a migliorare la […]
  • Abbigliamento casual uomo, tutte le dritte per non sbagliare
    Tutti pazzi per l’abbigliamento casual che non è solo comodo ma è anche fashion. Non bisogna confondere, infatti, che casual non è il sinonimo di trasandato e di un abbigliamento approssimativo. Non c’è pensiero più sbagliato perché oggi indossare abiti casual vuol dire vestirsi alla moda, in chiave moderna e innovativa, con uno stile senza […]
  • Isola in Irlanda cerca custodi: l’occasione per cambiare stile di vita per sei mesi
    La meta ideale per chi vuole entrare a contatto con la natura più incontaminata, allontanarsi dai ritmi frenetici della città, godendosi contemporaneamente un’esperienza di vita unica, si trova a Great Blasket Island, al largo della costa irlandese, dove è stata data l’opportunità attraverso un annuncio di lavoro, di cambiare stile di vita per sei mesi. […]
  • Illuminazione stradale accesa dal vento delle auto con l’innovativa di Turbine Light
    Con l’aumento di strade, autostrade e di reti viarie che necessitano di essere illuminate l’intera giornata, il fabbisogno energetico risulta essere in continuo aumento, costringendo a cercare diverse alternative per soddisfare e integrare le mutevoli esigenze di mercato. Uno dei problemi principali nel coprire la gestione territoriale urbana di reti periferiche e di grandi autostrade, […]
  • Auto elettriche, ricarica rapida: arriva la batteria del futuro che “fa il pieno” in cinque minuti
    I veicoli elettrici con tutti i loro vantaggi legati ai livelli di prestazioni e di emissioni, stanno diventando una componente essenziale per affrontare la crisi climatica internazionale. Un passo da compiere quasi inevitabile e già avviato in molti Paesi con l‘avvio di sussidi per l’acquisto di veicoli elettrici, ma ancora scoraggiato dai lunghi tempi di […]

Categorie

di tendenza